Digita una parola o una frase e premi Invio

A Montepulciano la Tavola della Comunicazione Alimentare

Nasce a Montepulciano la “Tavola della Comunicazione Alimentare Italiana”
Riunioni periodiche di giornalisti specializzati per analizzare l’informazione, studiarne i meccanismi e valorizzare tradizioni e qualità

La città di Montepulciano diventa luogo d’incontro permanente tra operatori specializzati della comunicazione agroalimentare.

L’obiettivo è creare occasioni di confronto, di analisi e di elaborazione delle idee per comprendere i meccanismi di questo settore dell’informazione e per proporre modelli condivisi e riconosciuti.

Il progetto, assolutamente innovativo ed inedito per l’Italia, è nato dalla proposta formulata al Comune di Montepulciano da un gruppo di giornalisti specializzati che avvertono la necessità di conoscere più a fondo le regole della comunicazione sul cibo e sull’alimentazione, auspicando un’informazione sempre più corretta e trasparente. Nasce così la “Tavola della Comunicazione Alimentare Italiana”: gli uomini dei media hanno visto in Montepulciano la sede ideale di dibattito grazie alla sue caratteristiche di territorio legato a prodotti tipici di alta qualità che ne esprimono cultura e tradizione.

L’Amministrazione Comunale ha accolto la proposta, valutandola in linea con i propri obiettivi, in particolare con quello che prevede uno sviluppo coerente con la tutela del territorio e dei suoi prodotti, l’ha finanziata e due volte all’anno accoglierà i giornalisti per le giornate di studio.

In quest’ambito i giornalisti partecipanti alla “Tavola” riconosceranno al Comune il ruolo di “garante” del lavoro di analisi e, laddove necessario, di riscrittura delle regole di una corretta informazione.

“La Tavola della Comunicazione Alimentare Italiana – affermano i promotori del progetto – interpreta la necessità e l’urgenza di dare regole riconosciute ed autogestite alla comunicazione e all’informazione alimentare, rivendicando la deontologia professionale del giornalismo e l’etica della libera circolazione delle idee. Il tutto tenendo in primo piano la funzione dell’importanza sociale del cibo e la rilevanza dei costanti e ripetuti pericoli di inquinamento, sofisticazione e di frode connessi all’attività produttiva e commerciale, rivendicando la necessità di un positivo coinvolgimento dei comunicatori di settore a fianco delle produzioni alimentari italiane”.

La “Tavola” sarà un laboratorio permanente sulla comunicazione alimentare e gestirà un osservatorio su quanto viene comunicato in materia di alimentazione, di stili alimentari, di tradizioni gastronomiche, di pubblicità sul cibo, di produzione delle materie prime agro-alimentari e di formazione dei prezzi dei cibi.

Un riferimento per tutti i comunicatori professionali del settore alimentare. Un raccordo costante tra i centri di ricerca universitari, consortili e imprenditoriali, in funzione della massima circolazione della informazione indipendente, responsabile e firmata. Uno stimolo al confronto e all’approfondimento delle tematiche istituzionali, soprattutto al fine di indurre maggior responsabilizzazione nell’informazione di settore e di impegnare le istituzioni a orientare i consumatori verso una alimentazione consapevole e informata.

Per il primo biennio il coordinatore della Tavola sarà il giornalista bolognese Andrea Dal Cero, editore di capitaALvino. La prima riunione della Tavola della Comunicazione Alimentare Italiana si terrà a Montepulciano dal venerdì 4 a domenica 6 luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi