Digita una parola o una frase e premi Invio

22-24 maggio a Capezzano Pianore (LU): Demetra

42° “Mostra della fragola, dei fiori e dei prodotti della nostra terra”

TRE GIORNI TRA FIORI, FRAGOLE, ORTAGGI E I PRODOTTI TIPICI

DEMETRA, CAMAIORE CAPITALE TOSCANA DELL’AGRICOLTURA

OLTRE 300 ESPOSITORI A VILLA LE PIANORE

Inaugurazione venerdì 22 alle 17.

Il progetto artistico: “Il bruco e la farfalla” nel PalaDemetra e la “Tavolozza dell’artista” nel PalaFiori.

In agenda dimostrazioni di arte floreale e sculture vegetali, talk show, percorsi del gusto a km zero, spettacoli, musica, mostre multimediali, la firma del gemellaggio con la città francese di Carpentras, la diretta televisiva via web e l’assalto al guinness dello spaghetto più lungo del mondo.

A Camaiore dal 22 al 24 maggio torna il miracolo di Demetra. In vetrina, per tre giorni (dalle 9 alle 24. Ingresso Gratuito. Inaugurazione venerdì 22 alle 17) nella magica cornice di Villa Le Pianore (Capezzano – Lucca), tra giardini verdissimi e le nobili stanze riportate agli antichi splendori, le eccellenze orto-floricole ed enogastronomiche della Versilia espressione degli oltre 300 espositori (180 orticoli, 80 floricoli e 50 produttori di prodotti tipici) che partecipano all’evento.

Non solo fragole rossissime e bellissime come tradizione vuole, e che saranno rappresentate da un folto gruppo di storici produttori che mantengono intatto e vivo il simbolo agricolo della terra di Versilia; a Demetra protagonisti saranno i fiori, in vaso e recisi (dalle rose ai tulipani, dai gerani al ranuncolo, dai gigli alle ortensie, e ancora calle, e piante tipiche come olivi, limoni e aranci, erbe aromatiche e officinali, e addirittura ninfee), gli alberelli da “frutto” tipici, i giardini “artistici”, e naturalmente, la grandissima varietà di verdure e frutta di stagione rispettosa dell’ambiente, biologica, no Ogm, raccolta nei campi poco lontano con i metodi dei contadini di una volta. Nel ricchissimo menu della 42° edizione della ”Mostra della fragola, dei fiori e dei prodotti della nostra terrà” organizzata dal Comune di Camaiore con il contributo della Banca del Credito Cooperativo della Versilia e con la collaborazione del Mercato dei Fiori di Viareggio, del Mercato Ortofrutticolo di Camaiore, Coldiretti, Cia, Unione Agricoltori e Consorzio “Sapori di Versilia, percorsi del gusto con prodotti a km zero la domenica in Villa, talk-show con i massimi esperti di enogastronomia e tradizioni, dimostrazioni di arte floreale e sculture vegetali con i migliori maestri fioristi ogni sera, musica, spettacoli comici, l’immancabile “Agility Dog”, dirette televisive via web e l’attesissima sfida al guinness dei primati con il tentativo di “impastare” lo spaghetto più lungo del mondo di semola dura.

La tavolozza e il bruco. Due spazi espositivi, in sinergia l’uno con l’altro, per “raccontare” Demetra alle migliaia di ospiti che affolleranno Villa Le Pianore e i suoi giardini. Due sedi – Il PalaFiori e il PalaDemetra – come ideali scenari di proposte, essenze, profumi, bagliori dall’intensità suggestiva e coinvolgente. Il tutto grazie ad un progetto ideato da una geniale comunità didattica, il Liceo Artistico di Lucca per il coordinamento dei professori Carlo Cipollini, Umberto Dotto e Roberto Profili.

Il PalaFiori. L’universo floreale della Versilia celato in un cromatismo mutevole ed inebriante, trova la sua perfetta sintesi nella tavolozza utilizzata dall’artista per attingere ai colori. Nel contesto del PalaFiori, cuore della rassegna dove si trovano confinate un numero infinito di fiori, la tavolozza del pittore diventa così un percorso visivo dove i colori, primari e secondari, si assemblano per mescolarsi in una splendida ed armonica distribuzione cromatica. Immaginate dunque di ritrovarvi davanti a questo stesso percorso d’assieme che, snodandosi allo sguardo del visitatore, offre una completa e comoda lettura del messaggio floreale, in ogni suo riflesso, ancora in ogni suo segreto. Il PalaFiori è l’habitat inebriante dove l’elemento acqua non solo è garante dell’umidità richiesta, ma anche fondamentale elemento compositivo.

Il PalaDemetra. Un ambiente che porta in dote la preziosa continuità della vita, custodita dal bruco e ancora, il movimento perenne della farfalla. E proprio il bruco e la farfalla, con le loro forme e movenze fantastiche e generose per mistero, sono gli elementi di riferimento dell’allestimento della sezione Ortofrutta nella palestra. Uno spazio modulare, che nel suo ascendere arriva a racchiudere una “parata” munifica di proposte degne dell’interesse più accurato da parte del visitatore. A complemento d’arredo, per quello che si propone come un apparecchio visivo di sicuro impatto, oggetti d’uso agricolo del passato e del presente, immagini e suoni che, proiettati sulle pareti, renderanno più completo e funzionale l’area della rassegna dedicata all’ortofrutta.

Percorsi del gusto. Sei “stazioni” degustative. Sei tappe dedicate ai sapori e ai piaceri inebrianti della tavola. Va in scena domenica 24 maggio, dalle 12 alle 18, l’happening de “Il Percorso del Gusto” organizzato dal Consorzio Sapori di Versilia; rendez-vous a garanzia per le prime 500 prenotazioni. In rassegna isole del mangiare e bere a km zero (i prodotti sono Made in Versilia) con prima oasi di sosta dedicata alla pasta artigianale e poi, a seguire, in un crescendo di emozionante corteggiamento di seduzione del palato, la zuppa di zucca e pesci, i salumi tipici della Versilia, i bocconcini di salsiccia con fagioli. A ideale chiosa di un pomeriggio di estasi dedicato alla scoperta del gusto, i vini Lessini Durello delle Cantine dei Colli Vicentini e le fragole, immancabile elemento demetriano, con fonduta al cioccolato per un tripudio, finale, di sapori infinitamente gioiosi. Per prenotazioni ed informazioni, i numeri di riferimento sono lo 0584/986204 e il 329 2304835.

Talk show. La super star Beppe Bigazzi guida la straordinaria parata di esperti, giornalisti e docenti ospiti della “terrazza” culturale condotta da Fabrizio Diolaiuti (che cura anche la direzione artistica della mostra) dedicata ai temi del mangiare, dei piaceri della vita e delle tradizioni culinarie (Terrazza Demetra. Inizio incontri alle 18). La partenza è d’autore con il primo appuntamento venerdì 22 dedicato al rapporto tra “Musica e Parole: Cibo e Cervello” con Pier Luigi Rossi, docente universitario e titolare della rubrica di Domenica In “Più sani e più belli”, Ubaldo Bonuccelli, docente universitario e autore de “L’intervista al Cervello” e l’architetto paesaggista, Vitaliano Biondi. “Una razza in via di estinzione?” è invece il tema del secondo incontro, sabato 23 a cui parteciperà il conduttore e opinionista de “La prova del cuoco” Beppe Bigazzi, autore del libro “Osti Custodi. Segreti e ricette della cucina tradizionale italianaGiunti Editore, assieme a Carlo Raspollini, autore dei fortunati salotti culinari “Linea Verde e “Uno mattina”, Augusto Guidugli, curatore del calendario “Il sapore dei giorni” per la Banca della Versilia, Lunigiana e Garfagnana e una delegazione dell’associazione agricola contadini custodi. Demetra non solo vetrina ma anche evento culturale e di approfondimento.

Dimostrazioni. Fiori e gli ortaggi diventano vere e proprie opere d’arte naturali. Per la casa e per l’arredo, per un regalo o per semplice passatempo, per divertimento e per stupire a tavola, a Demetra si impara a trasformare rose e piante verdi, zucchine e ravanelli, in oggetti da ammirare. Ecco allora croccanti carote diventare dei morbidi boccioli, spicchi di arancio prendere le forme di una luccicante spiga di grano, angurie diventare delle rose colorate e i fiori del giardino venire plasmati in centrini da tavola, cornici e addobbi stupefacenti, o più semplicemente, in mazzolini dalla caratteristica dell’originalità. E’ l’anima “esibizionista” della mostra con le dimostrazioni, ogni sera, nell’arena spettacoli, subito dopo l’evento musicale del famoso chef-intagliatore, Claudio Menconi, già ospite nell’edizione 2008, e dello scultore-fioraio apuano, Marco Cagnoni.

Guinness. Uno spaghetto lungo 2800 metri per entrare nel “Guinness World Records”. Obiettivo della sfida: impastare gli “spaghetti di semola di grano duro più lunghi del mondo” e battere così la città cinese di Zhengzhou detentrice del record mondiale con 420 metri e 63 chilogrammi di filo di riso. L’appuntamento è fissato per sabato 23 maggio (inizio “lavori” 16.30. Termine previsto intorno alle 19.30). Per ottenere il record, il team di pastai dovrà utilizzare 350 chilogrammi di pasta di semola di grano duro e impiegare 14 telai per “stendere” il mega spaghettone. Una ventina gli addetti, alcuni dei quali, ragazzi diversamente abili dei servizi sociali Gruppo “I colori del cielo” della Misericordia di Capezzano Pianore. Al termine della prova lo spaghetto sarà cucinato, condito con olio, cacio e pepe, e pomodorissima, e servito al costo simbolico di 3 euro con l’incasso, escluse da devolvere alla Misericordia di Capezzano Pianore. Altissime le chance di riuscita del guinness.

Il gemellaggio. Camaiore e Carprentras. Due città accomunate dalla forte vocazione agricola e dall’amore per le fragole. Anche nella cittadina francese della Provence si tiene ogni anno la mostra dedicata proprio alle fragole. Un’amicizia sbocciata da circa un anno che finalmente sarà ufficializzata sabato (alle 11) con la firma del patto tra i due sindaci delle città. Sarà presente, per l’occasione, una delegazione di Carprentras e l’Orchestra “Vivi Capezzano” che suonerà gli inni nazionali dei due paesi.

Agility Dog. Gli amici a quattro zampe protagonisti domenica per tutto il giorno nei giardini all’esterno della Villa. Immancabile ormai da più edizioni l’appuntamento con “l’agility dog” (percorsi ad ostacoli per stimolare l’abilità del cane), evento cinofilo e momento di educazione per migliorare la convivenza con l’amico a quattro zampe e per leggerne le esigenze fisiche.

Musica e Spettacolo. La magia dei Ragazzi del Flauto di Pan del Maestro Luciano Dinelli e le dolci melodie dei Fiori di Pesco Guitar Quartet accompagnati dalla raffinata voce di Michela Lombardi (Piero Frassi – tastiere; Davide Giannoni – basso; Michele Amato – percussioni). E ancora, il concerto bandistico della Filarmonica D. E. Benedetti, i signori della risata made in Toscana Niki Giustini e Graziano Salvadori. Non solo fiori e fragole. Orti e agricoltura. Demetra è anche spettacolo e musica ogni sera alle 21 nell’arena spettacoli.

Web tv. I talk show, il tentativo di guinness e la firma del gemellaggio in diretta tv grazie a “Log Tv”, la “Local Global Television” che permetterà a Demetra di essere vista e conosciuta in tutto il mondo. Basterà collegarsi sul broadcast online www.logtv.it per vedere i momenti clou della manifestazione. Demetra segna il debutto di questo nuovo strumento ideato e diretto da Fabrizio Diolaiuti che si pone di portare le iniziative locali a livello globale attraverso lo strumento di internet.

Demetra in numeri. Fiori e ortaggi tra Camaiore, Viareggio, Massarosa e Pietrasanta rappresentano 6 mila addetti diretti (escluso indotto) distribuiti in 860 aziende circa, tra floricole (330 floricole su 245 ettari) e orticole (530 su 102 ettari) e circa 350 gli ettari di superficie coltivati di cui circa 100 ad ortaggi, tra serra e a pieno campo, e circa 250 a fiori equamente distribuiti tra coltivazione in serra e campo. Ben 250 aziende orticole si trovano sul Comune di Camaiore (100 invece quelle floricole) distribuite su circa 50 ettari che la incoronano capitale degli ortaggi. Viareggio è invece la capitale dei fiori e dei vivaisti con 150 imprese ma ha anche la leadership per superficie coltivata (140 ha tra produzione orticola e floricola) seguita da Massarosa (70 Ha) e Pietrasanta (30 Ha), rispettivamente al terzo e quarto posto. Basta pensare, per rendersi conto dell’importanza economica di questo settore nel panorama regionale, che complessivamente, in Provincia di Lucca sono circa 500 gli ettari coltivati tra fiori, piante in vaso e fronda recisa, che rappresentano oltre il 40% della superficie regionale. 411 le aziende floricole secondo i dati Regione Toscana. 330 delle oltre 500 aziende floricole, sono localizzate nei quattro comuni di costa.

Info Demetra

Apertura: Venerdì ore 17

Sabato e Domenica ore 9

Chiusura: ore 24

Email: turismo@comune.camaiore.lu.it

Tel: 0584.986204

Fax: 0584.986297

Segreteria: 329 23 04 835

Orario: dal lunedì al venerdì dalle 14,30 alle 17,30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi