Digita una parola o una frase e premi Invio

Cena “principesca” in collaborazione con la maison Ferragamo

Ricette principesche dell’Ottocento servite a 110 ospiti d’eccezione, dal Principe Carlo ai della Gherardesca, da Emanuele Filiberto ai Borbone, alla presenza di Leonardo Ferragamo e della Marchesa Centurione, che si ritroveranno nel raffinatissimo Albermale Restaurant  del Brown’s, uno tra i piu’ antichi alberghi di Londra di proprietà di Sir Rocco Forte, nel cuore di Mayfair venerdì 15 maggio.

Il famoso chef Lee Streeton avrà l’arduo compito di riproporre cibi e sapori antichi per le papille raffinatissime degli ospiti invitati: il menu’ e’ infatti scelto dal libro ”Le ricette per cucina raccolte dal Principe Don Paolo Borghese” recentemente pubblicato in preziosissima veste grafica da Maria Pacini Fazzi Editore in Lucca Il volume sarà presentato il giorno precedente, giovedi’ 14 a partire dalle 17.00, nella boutique londinese di Ferragamo, nella prestigiosa Old Bond Street con una degustazione dei vini prodotti nelle tenute ”il Borro” e  ”Castiglion del Bosco” e accompagnati da delicatessen toscane prodotte dalle fattorie di proprietà della famiglia Ferragamo stessa.

“Ricette principesche ovvero ricette scelte non da uno storico della cucina, ma dal Principe Don Paolo Borghese in persona per i suoi ospiti. E’ questa la novità. Un Principe amante della buona cucina che scrive un ricettario a fine Ottocento per tramandarlo ai suoi eredi”. Cosi’ esordisce la Marchesa Donna Francesca dei Principi Centurione Scotto, curatrice del curioso inedito che giaceva nell’archivio di famiglia, e organizzatrice con Ferragamo della cena di Charity del 15 maggio 2009, che aggiunge: “Don Paolo (1845-1920), era un perfezionista, nato in una delle famiglie, i Borghese, tra le più potenti e ospitali di Roma. Il fratello di suo nonno, Camillo, aveva sposato Paolina Bonaparte, suo figlio Scipione Borghese porto’ a termine la favolosa impresa della Pechino-Parigi sulla leggendaria Itala. Lui, Paolo, e’ invece tutto concentrato  in questo libro di ricette, come una buona crema chantilly. Magnifico specchio della sua personalita’, della sua ironia, del suo grande amore per la convivialita’.

I vini scelti per la cena di gala, invece sono quelli dell’Azienda Agricola Bertazzoli di Massa ancora una volta uno dei piu’ internazionali tra i piccoli produttori italiani (solamente 10.000 bottiglie l’anno): Fucchia Moneta e Rossocybeo saranno gli ambasciatori della Toscana nel Regno Unito .

Cultura che e’ anche il fine della serata. Ogni donazione andra’ al “Foscolo Appeal Fund”, una charity che vanta tra i suoi sostenitori anche Giancarlo Aragona, Ambasciatore d’Italia a Londra, la Duchessa di Somerset, Carlo Presenti, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura nella capitale inglese e Joanne, Contessa di Bradford che saranno presenti alla cena al Brown’s. Il Fund e’ nato nel 2007 per promuovere tutti quegli eventi e studi che riportino alla memoria le grandi personalita’ italiane vissute a Londra, e che hanno contribuito con il loro grande spirito di integrazione a vivificare la cultura inglese e a rendere il nome dell’Italia internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi