Digita una parola o una frase e premi Invio

2 luglio a Napoli: Happening al Museo del Mare

GIOVEDI’ 2 LUGLIO DALLE ORE 20,00 BIG HAPPENING AL MUSEO DEL MARE DI NAPOLI TRA STORIA DELLA MARINERIA, MOSTRE, STRUMENTI DI BORDO, NAVI RESTAURATE, GUSTI E VINI MEDITERRANEI

La conoscenza e’ un’avventura dello spirito che può essere vissuta da chi è ben disposto a cercarla soprattutto tra i libri o in un museo. In un museo come questo, ognuno può dare ali alla fantasia ed entrare nell’ immenso universo del mare; poiché il mare è la più antica fonte di vita, è un orizzonte esteso sul mistero, è una porta aperta sui sogni che si concretizzano sull’ acqua. Gli oggetti che esso contiene si animano e per incanto l’avventuroso diventa Capitan Nemo, il navigatore Colombo, il pescatore Achab, il bambino Peter Pan, il concreto ingegnere e gli ospiti di questo Museo diventano tutti Capitani”.

“Uomo libero, sempre ti sarà diletto il mare! Ill mare è il tuo specchio, dove guardi la tua anima scorrere infinita come le onde, e non è meno amaro l’abisso del tuo spirito. Quanto godi a tuffarti in seno alla tua immagine!Come l’abbracci con gli occhi e con le braccia! (Charles Baudelaire, L’uomo e il mare in Les fleurs du mal)”.

Questa è l’introduzione alla recente pubblicazione IL MARE IN MOSTRA : MUSEI DEL MARE, ACQUARI E COLLEZIONI PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO MARINO I N CAMPANIA, REALIZZATO CON IL CONTRIBUO DELLA SEZIONE BIBLIOTECHE E MUSEI DELLA REGIONE CAMPANIA. NEL RICCO PROGRAMMA DEL 2 LUGLIO AL MUSEO DEL MARE DI BAGNOLI E’ PREVISTA ANCHE LA PRENOTAZIONE DI UNA COPIA DI QUESTO TESTO RICCO DI BELLISSIME IMMAGINI ALLA SCOPERTA DI TESORI NASCOSTI.

IL PROGRAMMA

– H. 20.00 APERITIVO ITINERANTE , UN CALICE DI BREZZA FLEGREA, FALANGHINA SPUMANTE DI CANTINE DEL MARE, UNO SFIZIO DI MARE DELLO CHEF DEL RISTORANTE IL RUDERE DI POZZUOLI, E VIA SI PARTE PER L’AFFASCINANTE TOUR DEL MUSEO DEL MARE, GUIDATI DAL DIRETTORE ANTONIO MUSSARI, GIANNI CAPUTO, RESTAURATORE DI NAVI, ATTREZZATORE DI BORDO E CHEF “PIRATA”

IN SOTTOFONDO ANTICHE CANZONI MARINARE DELLA TRADIZIONE NAPOLETANA

DURANTE LA SERATA PERFOMANCE DELL’ATTORE LUCIO BASTOLLA:

lettura scenica di alcuni racconti tratti dal libro: “Novelle

marinaresche di Mastro Catrame” di Emilio Salgari.

Le novelle marinaresche vennero pubblicate nel 1894. Sono singoli racconti

racchiusi in 13 capitoli. L’io narrante è Mastro Catrame che racconta le

sue avventure, terrificanti e spaventevoli. Al termine di ogni racconto

intervieneil Capitano, positivista ad oltranza, il Capitano che prende la parola perabbattere pregiudizi, per confutare, con serie argomentazioni,tutte le credenze dell’uomo di mare superstizioso e rassegnato a non spiegarsi

nulla:egli invece spiega scientificamente i fenomeni reali, o comunque fondati suelementi concreti, sperimentabili, e libera tutti dall’incubo e

dall’irrazionalità del racconto. lo spettacolo è tratto da tre brevi racconti: un lupo di mare – il vascello maledetto – le sirene.

H. 21, 30 APERTURA BUFFET

SFIZI DI MARE DE IL RUDERE RISTORANTE DI POZZUOLI

-stuzzichino di ingresso composto da pane cafone farcito con crema di ricotta di bufala Campana, e alici di Cetara

insalata di fagioli cannellini, cozze di Baia, basilico e olio extra vergine campano su pane a canestrella raffermo,

filetti di sgombro lessato in erbette del nostro orto diliscato pulito e poi condito con olio extra vergine e pomodorini secchi del Vesuvio.

IL PANE E CANESTRELLA E LE PIZZE NEL TEGAME CON LA PASTA DEL PANE DEL MAESTRO STEFANO PAGLIUCA, meglio conosciuto come Stefanino pane vino, grazie all’attività di enotecario che svolge insieme alla moglie.

Le pizze :

pomodorini e acciughe

melanzane e provola

patate e fiordilatte al profumo di rosmarino

L’ANGOLO DEL CONCIATO ROMANO : la famiglia Lombardi dell’Agriturismo Le Campestre di Castel di Sasso (Ce), zona vocata alla produzione dell’antico formaggio “Conciato Romano” riportato in vita dal giovane Agricoltore e casaro Fabio Lombardi, scomparso a soli 22 anni per un assurdo incidente sul lavoro, sarà presente con un banco di degustazione dove assaggiare questo particolarissimo prodotto e ascoltarne la storia.

I VINI SONO OFFERTI DALLE CANTINE DEL MARE DI BACOLI, piccola cantina con vigneti Monte di Procida nascosta tra i viottoli di campagna della zona di Cappella Vecchia, tra Monte di Procida, Bacoli e Miseno. La cantina è stata ricavata a fatica da uno stretto e antico cellaio dell’inizio del secolo scorso con il soffitto a volta , dove sono letteralmente stipati, fermentini, un piccolo impianto di imbottigliamento, qualche barrique e qualche tonneau. Poco distante, in una “piscina” (cisterna per recuperare l’acqua piovana) una suggestiva sala degustazione. Le vigne di falanghina e piedirosso, tutte a piede franco, sono sparse nelle zone cru dell’areale della Doc dei Campi Flegrei. I titolari, Gennaro Schiano e Pasquale Massa, nel 2003 decidono di portare avanti la tradizione di vinificazione domestica dei rispettivi genitori e nello stesso cellaio mettono le basi per quest’avventura flegrea di vini di qualità. Il progetto nasce insieme all’enologo Maurizio de Simonie alla fine degli anni ’90 , nel 2003 la prima annata venduta al pubblico.

LA CITTA’ DEL GUSTO GAMBERO ROSSO DI NAPOLI OFFRE I SACCHETTI PORTABICCHIERE

L’AZIENDA AGR. SANTA LUCIA DI ROBERTO PERRONE CAPANO ( CORATO – BA) OFFRE IN DEGUSTAZIONE L’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA DA CULTIVAR CORATINA E UN DELIZIOSO VINO AROMATICO DA DESSERT, IL GAZZA RUBINA ALEATICO IGT PUGLIA 2005

SI CHIUDE IN DOLCEZZA CON LA PASTICCERIA TRADIZIONALE DEL MAESTRO PASTICCIERE SABATINO SIRICA DI SAN GIORGIO A CREMANO (Na) membro dell’Associazione Nazionale Pasticcieri Italiani e attivo sostenitore delle iniziative Unicef

L’ACQUA MINERALE E’ OFFERTA DALLA ACETOSELLA DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Na), PRODUTTORI ANCHE DELL’ACQUA DELLA MADONNA, PER TRADIZIONE L’ACQUA DELLA GENTE DI MARE, così ne parlava Plinio Il Vecchio: “ tra le due acque Rosse, che scaturiscono, passata la porta marittima nasce un’altr’Acqua ne’ vetusti secoli, detta Media, forse, perché nel mezzo di due acque sorgenti, oggi chiamata dagli abitanti Acetosella, perche’ al gustarsi, ha un sapore che ha dell’acidulo, e dell’acuto: del resto e’ fresca, pura e non macchia le pietre;

(Naturalis historia lib. XXXI cap. II)

IL TICKET DI PARTECIPAZIONE E’ DI 20,00 € INTERAMENTE DEVOLUTO ALLA FONDAZIONE AMICI DEL MUSEO DEL MARE DI NAPOLI AL FINE DI PROMUOVERE UN FANTASTICO TESORO DELLA CITTA’.

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA AI N. 3398789602 – 081 6173749

Come arrivare:

– uscita tangenziale Agnano, direzione Bagnoli, all’ inizio del litorale La Pietra – Via Napoli sulla sx, all’interno Istituto Nautico Duca degli Abruzzi

Ufficio Stampa Museo del Mare di Napoli

Giulia Cannada Bartoli

3398789602

Credits

www.museodelmarenapoli.it

www.cantinedelmare.it

www.agricolasantalucia.com

www.ilrudereristorante.it

www.lecampestre.it

www.stefaninopanevino.com

www.cittadelgusto.it

www.acetosella.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi