Digita una parola o una frase e premi Invio

Asta benefica “L’uomo per l’uomo”

Con un’asta benefica Barolo, Barbaresco e altri vini piemontesi contribuiscono a un progetto umanitario

Grazie all’iniziativa dell’Associazione Onlus “L’UOMO per L’UOMO”, con sede in Torino, in collaborazione con la Federalberghi di Torino, si è svolta nella serata di venerdì 11 dicembre 2009 presso il Relais Villa Matilde di Romano Canavese (To) un’asta benefica finalizzata a sostenere uno dei progetti dell’Associazione stessa.

Orientata ad aiutare e portare soccorso a persone e gruppi sociali in gravi difficoltà economiche e di sussistenza, “L’uomo per l’uomo” sta lavorando per costruire una piccola scuola nel Benin, uno stato dell’Africa Occidentale precedentemente conosciuto con il nome di Dahomey e situato tra il Togo (ovest), la Nigeria (est), Burkina Faso e Niger (nord), con la parte meridionale formata dall’insenatura del Benin, un breve tratto della costa atlantica.

Trentadue produttori tra Langa, Roero e Monferrato hanno aderito alla richiesta dell’Associazione di mettere gratuitamente a disposizione un Lotto (1 magnum, 2 o 3 bottiglie, 1 doppio magnu, ecc.) per tradurre il progetto dell’Asta benefica in realtà: Gianni Gagliardo – La Morra, Matteo Correggia – Canale, La Caudrina – Castiglione Tinella, Cascina Castlet – Costiglione d’Asti, Cantina del Pino – Barbaresco, La Ca’ Nova – Barbaresco,  Luigi Giordano – Barbaresco, Pelissero – Treiso, Negro Angelo & Figli – Monteu Roero, Ghiomo – Guarene, Produttori del Barbaresco – Barbaresco, Alessandria Fratelli – Verduno, Ca’ del Baio            – Treiso, Castello di Neive – Neive, Renato Ratti – La Morra, Sottimano – Neive, Elio Perrone – Castiglione Tinella, Enoteca Regionale del Barbaresco – Barbaresco, Pio Cesare – Alba, Cavallotto Fratelli – Castiglione Falletto, Castello di Verduno – Verduno, Rinaldi Francesco – Barolo, Ceretto – Alba, Cortese Giuseppe – Barbaresco, Rocca Bruno – Barbaresco, Rocca Albino – Barbaresco, Gemma Azienda Agricola – Serralunga d’Alba, Poderi Colla – Alba, Cascina Luisin – Barbaresco, Conterno Fantino – Monforte d’Alba, Elio Grasso – Monforte d’Alba e Tenuta Cisa Asinari dei Marchesi di Gresy – Barbaresco.

Come banditore ha dato la sua piena disponibilità Giancarlo Montaldo, giornalista e consulente di organizzazione aziendale, forte delle sue ripetute esperienze nell’Asta del Barolo Gagliardo.

I risultati sono stati importanti. I trentadue lotti hanno messo a disposizione dell’Associazione un totale di quasi 4.500 euro, un buon inizio per avviare un progetto importante, che darà un contributo di crescita e di emancipazione a popolazioni che vivono in condizioni di estrema povertà.

L’Associazione si è impegnata a seguire direttamente la realizzazione della scuola, anche per avere la garanzia che i contributi raccolti saranno spesi in modo efficace e daranno il giusto supporto a chi ne ha davvero la necessità.

Torino, 16 dicembre 2009

Per ulteriori informazioni:

Giuseppe Gabri (335-6445520) – ggabri49@virgilio.it

Maurizio Baldini (335-5268203) – info@mauriziobaldini.com

Giancarlo Montaldo (335-456104) – giancarlo@studiomontaldo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi