Digita una parola o una frase e premi Invio

Il rilancio della castagna IGP campana

AVELLINO – Tutto pronto per la presentazione del PIF – Progetto Integrato di Filiera – “The Chestnuts in the world – La Castagna nel Mondo”, l’importante strumento di programmazione che punta a potenziare l’intera filiera castanicola dei marchi IGP Campani (Casagna di Montella IGP e Marrone di Roccadaspide IGP), attraverso azioni di sostegno e valorizzazione della produzione, della trasformazione, della commercializzazione, del marketing e della tutela ambientale, per uno dei prodotti più amati al mondo: la castagna.

34 milioni di euro: a tanto ammonta l’investimento a favore del territorio che si andrà a realizzare attraverso il PIF, promosso da un forte partenariato denominato “PIF castanicolo IGP campane”. Soggetto capofila del partenariato è la Società Cooperativa Agricola “Castagne di Montella”, aderenti al PIF sono il Comune di Montella, il Comune di Bagnoli Irpino, la Società Agricola cooperativa Sant’Anna di Futani (Salerno) in rappresentanza dell’areale “Marrone IGP di Roccadaspide”, l’ISA CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Scienze dell’Alimentazione di Avellino, la Provincia di Avellino, l’Associazione Castanicoltori Campani, la Federazione provinciale Coldiretti di Avellino, la Confederazione Italiana Agricoltori di Avellino, l’Associazione FAGRI di Avellino, la Raffael SRL di Montoro Inferiore, e la Ingino Surgela Srl di Solofra.

Il PIF – Progetto Integrato di Filiera – “The Chestnuts in the world – La Castagna nel Mondo” sarà presentato lunedì 1 febbraio, alle ore 11.00, presso la Sala Grasso della Provincia di Avellino (Palazzo Caracciolo), nel corso di una

CONFERENZA STAMPA

alla quale parteciperanno il Direttore dello Stapa Cepica, Alfonso Tartaglia, l’Assessore provinciale all’Agricoltura, Raffaele Coppola, il dirigente della Cooperativa Castagne di Montella, Rosalia Passaro, il presidente dell’Associazione Castanicoltori Davide Della Porta, i Sindaci di Montella e Bagnoli Irpino, Ferruccio Capone e Aniello Chieffo, il Vice Sindaco del Comune di Futani (Salerno), i referenti delle associazioni di categoria CIA, COLDIRETTI e FAGRI, ed il Responsabile Tecnico del PIF Roberto Mazzei.

Il progetto rappresenta per l’Irpinia e per la Campania un’occasione impedibile per rilanciare la competitività del settore castanicolo a marchio IGP nel mondo e per conquistare nuovi mercati, in particolare quelli del Nord (Canada, Russia e Nord Europa) attraverso azioni specifiche come l’introduzione sul mercato di prodotti semi-lavorati innovativi e finiti, attività di ricerca finalizzate all’introduzione di nuove tecniche, innovazione dei processi produttivi attraverso la meccanizzazione, miglioramento infrastrutturale delle aree a forte vocazione castanicola, creazione di portali web dedicati, piena e completa tracciabilità delle produzioni castanicole, introduzione di tecniche innovative nel processo di trasformazione con la creazione di nuove linee di lavorazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi