Digita una parola o una frase e premi Invio

Milano, la cucina libanese del Lyr

Milano, 18 Gennaio 2010 – Non è necessario rinunciare a una serata con gli amici per salvaguardare la linea. Si può restare in forma anche andando al ristorante senza rinunciare al gusto e alla classe di una cena di livello: non è necessario ordinare un petto di tacchino ed un’insalata, cibi salutari ma di pochissimo appeal per il palato. L’importante è scegliere il ristorante giusto. Una soluzione interessante e decisamente glamour per cene leggere e gustose con un tocco di eleganza arriva dalla cucina libanese contemporanea, che unisce tradizioni mediterranee e francesi in un mix di gran gusto e leggerezza.

La cucina libanese, infatti, offre la possibilità di gustare piatti particolari: dal sofisticato Warak Inab a base di foglie di vite ripiene di riso, prezzemolo ed erbe, al Moussaka di melanzane alla carne aromatizzata con erbe e spezie dal sapore esotico.

Lo chef del ristorante Lyr di Milano di cucina libanese contemporanea, consiglia spesso alla sua clientela menu leggeri e poco calorici. “Tra gli antipasti (Meza) – spiega – c’è l’imbarazzo della scelta: si può assaggiare del Tabbouli di prezzemolo e menta tritati con un pizzico di cipolla, pomodori e frumento aromatizzata al limone, oppure il Fattoush, un’insalata verde con menta, ravanello, cetrioli e pomodori con pita e sumac”. Tra gli antipasti caldi, lo Chef consiglia i ceci lessati al cumino, olio di oliva e limone (Balila), o accompagnati da salsa di yogurt con un tocco d’aglio e piccoli crostini di pita (Fatte Hommos).
Tra i piatti principali si possono scegliere praticamente tutte le portate del menu del Lyr in assoluto rispetto delle diete ipocaloriche: carne di manzo o di pollo alla griglia, spiedini di pollo, Kafta Kebab sempre alla griglia, tartar libanese oppure branzino al forno accompagnato da salsa libanese; oppure per i vegetariani una zuppa (Adas) di lenticchie o di zucca (Laktin).

Anche i dolci possono dare grandi soddisfazioni senza far sorgere sensi di colpa: basta evitare quelli ricchi di miele di tradizione araba e lanciarsi nell’assaggio di accostamenti insoliti come il Moulahalabieh, un composto di farina di riso, latte, acqua di rose e pistacchi o il Snainiyeh, orzo lessato con acqua di fiori e noccioline miste.

Discreto e affascinante Lyr è un luogo unico, il punto di partenza per un emozionante viaggio tra Libano ed Europa. Un percorso dove si assaporano piatti a base di ingredienti semplici dagli accostamenti originali, in un ambiente elegante, fashion e raffinato. Il giovane Chef Morhaf Shahin sperimenta una cucina libanese contemporanea in cui si intrecciano la stessa tradizione mediorientale e la raffinatezza europea che caratterizzano l’arredamento e lo stile del ristorante e danno vita ad un’esperienza globale coerente. Tre ambienti differenti per 90 posti a sedere e due bar. L’arredamento è ispirato all’antica arte dei fenici, primi abitanti del Libano. I materiali utilizzati per gli arredi su misura sono specchi antichizzati, ottone grezzo, legno laccato ed alcantara. La palette dei colori è basata sui colori della terra, delle malte e dei fanghi con un richiamo alle spezie. Prezzo medio: 35€ bevande escluse.

Restaurant Lyr
Corso Sempione, 48
20145 Milano (MI)
Tel. 02 3361 2490

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi