Digita una parola o una frase e premi Invio

Binomi d’autore al Vinitaly con le bollicine Carpené Malvolti

Una sfida inebriante all’ultimo cocktail tra i barman di Aibes che sapranno meglio interpretare gli abbinamenti delle bollicine Carpené con i vini dell’Istituto Grandi Marchi

Un testa a testa tra le eccellenze enogastronomiche del territorio. Una vera e propria fusione di gusti e retrogusti tra le migliori bollicine di Carpené Malvolti e i vini più apprezzati. I barman di Aibes hanno dato oggi pomeriggio il loro meglio nel secondo appuntamento con il Grande Slam di Carpenè Malvolti, dedicato ai cocktail innovativi a base di prodotti della storica casa spumantistica di Conegliano e dei vini proposti dall’Istituto Grandi Marchi.

Per il Top Wines & Sparkling Cocktail, questo il nome della sfida, l’Istituto che unisce le grandi famiglie del vino italiane e promuove la cultura e la commercializzazione del vino italiano di qualità intorno al mondo, ha scelto cinque fuoriclasse.

Cinque fuoriclasse anche i barman che si sono affrontati nella competizione, ispirati dalle numerose combinazioni possibili con questi grandi vini, come ha sottolineato il Presidente AIBES Giorgio Fadda: “Da oltre 25 anni la nostra Associazione utilizza il vino come elemento fondamentale nella preparazione dei cocktail, cosa non inusuale se si pensa allo “spritz”, forse uno dei primi ed il più famoso realizzato in questo modo. Una sfida interessante quella di oggi, l’utilizzo di vini così prestigiosi ha stimolato i nostri soci nella preparazione di cocktail innovativi, che grazie al ridotto contenuto alcolico si rivelano di buona fruibilità nelle diverse occasioni”.

Vincitore di questa sfida al nuovo modo di fare cocktail miscelando Sparkling Carpenè Malvolti e vini dell’Istituto Grandi Marchi, è risultato Gianni Rebecca, con il suo cocktail “La Dolce Vita” composto da Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Carpenè Malvolti, Nebbiolo Il Nebbio Langhe DOC 2009 Pio Cesare, frullato di fragole, sciroppo di caramello e cannella.

In giuria, a valutare il connubio migliore, il presidente AIBES Giorgio Fadda, Rosanna Carpenè, quinta generazione della nota casa spumantistica di Conegliano, il Presidente dei Soci Sostenitori Danilo Bellucci, il Fiduciario del Veneto Roberto Pellegrini  e il Fiduciario della Lombardia Dibi Condipodero.

I grandi spumanti Carpenè Malvolti hanno così incontrato i vini dell’Istituto Grandi Marchi, rappresentati in questa occasione da:
Greco di Tufo DOCG Novaserra, prodotto da Mastroberardino, ottenuto dal vitigno Greco in purezza, che racconta in 13 gradi sentori di albicocca, pera, mela, pesca e mandorla con note di salvia e minerali. Ottima acidità e grande morbidezza che richiama frutti maturi. Si abbina con crostacei e piatti di pesce anche elaborati.
Moscato di Pantelleria DOC Kabir 2008 prodotto da Donnafugata, ovvero un vino bianco naturale dolce a 12,5 gradi ottenuto con uve di Zibibbo, elegante ed equilibrato con profumi di melone e scorza d’arancio, rosa e miele. Moderatamente dolce, fresco e sapido si abbina perfettamente con formaggi saporiti, crostate di frutta a polpa bianca, macedonie di frutta e dolci da forno con scorze d’agrumi. Ottimo anche con la bottarga, grandi pesci affumicati, formaggi caprini anche aromatizzati.
Nebbiolo Il Nebbio Langhe DOC 2009 prodotto da Pio Cesare, ottenuto con il vitigno Nebbiolo in purezza, che risulta – con i suoi 13 gradi – fragrante, giovane e fresco. Un intenso colore rosso rubino riflessato leggermente d’ arancio e un profumo delicato di viola, rosa e piccoli frutti di bosco come mirtilli e lamponi. Per la sua eccezionale delicatezza, ben si abbina ai vari tipi di frittura dolce o salata, alla finanziera e alla fonduta, soprattutto quella insaporita da tartufi bianchi d’Alba.
Recioto della Valpolicella DOC Classico Recioto Degli Angeli 2006 prodotto dall’Azienda Masi è un vino rosso dolce da dessert tradizionale della Valpolicella. Pieno e completo, rotondo e raffinato con un perfetto equilibrio tra alcool e zuccheri si mostra piacevole a fine pasto e se si accompagna bene anche con formaggi, dolci secchi o panettone.
Vogelmaier Moscato Giallo 2009 prodotto da Lageder è un moscato giallo a 12,5 gradi di colore giallo riflessato di verde con profumo aromatico e floreale e sentore di noce moscata e frutta matura. Corpo medio e gusto equilibrato, ha un retrogusto secco, fresco, intenso e persistente. Ottimo come aperitivo e con antipasti saporiti, asparagi e cucina asiatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi