Digita una parola o una frase e premi Invio

8-12 settembre a Diamante (CS): 18° Festival del Peperoncino

Si svolgerà dall’8 al 12 settembre la 18° edizione del Festival del Peperoncino, il più importante evento europeo dedicato alla chili culture, ideato nel 1994 da Enzo Monaco e organizzato dall’Accademia Italiana del Peperoncino. La finalità dichiarata del Peperoncino Festival è quella di far conoscere il mondo dei peperoncini attraverso molteplici iniziative e la città di Diamante indiscussa “capitale piccante”, in Calabria, una località di mare, a picco su una meravigliosa scogliera, di fronte all’incantevole isola di Cirella.

La manifestazione si svolge completamente all’aperto, tra degustazioni di specialità piccanti, piatti della tradizione e “novità infuocate”, ma non mancano gli appuntamenti con la cultura: dalle prestigiose Officine Gastronomiche del Peperoncino animate dal giornalista “gastronomade” Vittorio Castellani [Chef Kumalé], dedicate quest’anno ai peperoncino del Mediterraneo, alle mostre di pittura e fotografia, rassegne cinematografiche, convegni, artisti di strada, cabaret e spettacoli teatrali

Il Festival valorizza dunque il peperoncino in tutti i suoi aspetti, sinonimo di “piccante, infuocato, trasgressivo” in tutte le espressioni di arte e letteratura e ovviamente anche in senso gastronomico attraverso la valorizzazione dei piatti locali, come simbolo della tradizione locale, con l’occhio attento al bagaglio di credenze popolari che lo vogliono afrodisiaco e caccia-malocchio… Senza trascurare studi medici e scientifici che ne esaltano sempre più le utilizzazioni per la salute dell’uomo…..

Per il vacanziere un soggiorno a Diamante in occassione del Peperoncino Festival trascorre piacevolmente: la mattina tra spiagge libere e senza caos con un clima dolce che è il più bello dell’anno.

Nel resto della giornata irripetibili occasioni di svago. Sul lungomare, fino a tarda notte, tanta musica, spettacoli e mille degustazioni piccanti.

Tra le novità di quest’anno una significativa presenza internazionale, grazie alla collaborazione con il giornalista Vittorio Castellani, massimo esperto di world food in Italia: l’allestimento di un’area ristorante con specialità della cucina marocchina inebriata dai sapori del cornetto rosso. Ai fornelli l’abile chef del ristorante Dar al Hikma di Torino e come sempre non mancheranno Le Officine Gastronomiche con Chef Kumalé ed i suoi ospiti, dedicate alla scoperta dei cibi hot del mondo.

Med for Chili: il brivido caldo del peperoncino nelle tradizioni mediterranee “altre”
L’attenzione delle Officine Gastronomiche di Chef Kumalé, si focalizzerà quest’anno sull’uso del peperoncino nelle cucine delle diverse sponde del Mediterraneo, in un arco che abbraccia le diverse tradizioni, dalla Spagna alla Serbia, passando per Marocco, Tunisia e Turchia. Il nostro giornalista “gastronomade” illustrerà anche con l’aiuto dei suoi ospiti le principali varietà di peperoncini abbinati in alcuni tra i piatti hot più importanti dei paesi trattati.

Mercoledì 8 | Spagna > Pimenton
Spezia principe della cucina spagnola, la polvere rossa di pimenton, nelle sue diverse varianti: picante, dulce, agridulce spesso dalla caratteristica nota aromatica di fumo (ahumado) insaporisce, come in Calabria molti insaccati, ma trova anche largo impiego in cucina, come nella ricetta del pulpo a feira, un’icona della tradizione galiziana che verrà proposta in questa officina nella sua versione autentica

Giovedì 9 | Turchia > Biber I turchi amano il peperoncino, anche se lo usano con parsimonia e nelle sue versioni più aromatiche e meno piccanti, frequentemente anche sotto forma di scaglie, venduto a mucchi nei banchi dei mercati con il nome di biber. Scopriamone tutto il sapore nella ricetta di Kisir, una raffinata insalata a base di bulghur

Venerdì 10 | Serbia > Paprika
L’area balcanica fa un largo impiego di peperoncini, specie i lunghi cornetti verdi ed incredibilmente piccanti che troviamo spesso serviti in salamoia o crudi in insalata. La versione in polvere regala invece corpo e sapore ad esclusivi antipasti come la salsa di peperoni grigliati o Ayvar, proposta in questo laboratorio da Chef Kumalé

Sabato 11 | Tunisia > Harissa arbi
A cura di Marinette Pendola
Grande studiosa delle contaminazioni e scambi tra la cucina siciliana e la tradizione tunisina, Marinette Pendola, italo-tunisina, presenta la ricetta della popolare salsa di peperoncino tunisina (harissa harbi) originaria di Cap Bon e delle sue mille applicazioni in cucina.

Domenica 12  | Marocco > Felfel & Soudania
A cura del ristorante marocchino Al Andalus [Torino]
Nella tradizione arabo-andalusa non troviamo traccia del peperoncino, giunto in Marocco in epoche successive, dopo la scoperta dell’America. Ma con la polvere di peperoncino piccante, felfel o soudania si insaporiscono oggi ottime insalate di verdure,  come la caponata marocchina di zaalouk

INFO Accademia Italiana del Peperoncino Tel. 0985-81130 Fax 0985-877721 accademia@peperoncino.org http://www.peperoncino.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi