Digita una parola o una frase e premi Invio

9 dicembre a Campagnatico (GR): Festa dell’olio nuovo

VENERDI’ 9 DICEMBRE

CANTINA PIEVE VECCHIA – CAMPAGNATICO (GR)

Torna la Festa dell’Olio Nuovo a Campagnatico (GR), nella splendida cornice di Cantina Pieve Vecchia. Degustazioni, ospiti illustri, arte e beneficenza per un’edizione 2011 tutta da scoprire.

Le opere del celebre artista Pablo Echaurren in esposizione esclusiva per l’occasione e ai fornelli per una cena a base di Olio nuovo lo chef stellato Giancarlo Morelli insieme allo staff della Locanda del Glicine di Campagnatico.

Torna venerdì 9 dicembre a Campagnatico (GR) la Festa dell’Olio Nuovo, ormai da anni appuntamento fisso per gli amanti del migliore olio toscano. Negli spazi della Cantina Pieve Vecchia, progettati nel cuore della Doc Montecucco dall’architetto e designer Cini Boeri e dall’architetto Enrico Sartori, saranno proposti in degustazione, alla presenza dei produttori, gli oli nuovi delle aziende oleicole della zona.

Tante le novità per l’edizione 2011: oltre alle migliori eccellenze oleicole della Maremma, la Cantina Pieve Vecchia ospiterà, solo per l’occasione, la mostra con le sculture del celebre maestro Pablo Echaurren, dal titolo “Estrema Giunzione” l’ulivo come unione tra cielo e terra e l’olio come prodotto sacralizzato.

L’olio nuovo sarà anche declinato nel suo ambito più congeniale, la cucina. Grande interprete della serata sarà Giancarlo Morelli, chef stellato dell’Osteria del Pomiroeu di Seregno, famoso ristorante della Brianza che negli anni ha ottenuto molti e importanti riconoscimenti. Giancarlo Morelli, insieme a Daniele Zanzucchi, chef della Locanda del Glicine di Campagnatico, preparerà un menù basato sull’olio extra vergine d’oliva appena spremuto, con il desiderio, come ha affermato lo stesso chef, di sensibilizzarne gli ospiti al giusto utilizzo.

Queste specialità gastronomiche saranno proposte in abbinamento alle etichette di Cantina Pieve Vecchia con una cena, cui parte del ricavato sarà devoluto all’iniziativa Mille Orti in Africa sostenuta da Terra Madre e Slow Food. Così dal cuore del Montecucco, uno dei prodotti più autentici della tradizione toscana aiuterà le popolazioni africane nella formazione di contadini e giovani alla conoscenza dei prodotti locali e della biodiversità, al rispetto dell’ambiente.

In questo contesto di beneficenza legato alla promozione dei prodotti locali e ai principi di ecosostenibilità, si inserisce a pieno la mostra del maestro Pablo Echaurren, che sarà visibile in anteprima al pubblico solo in occasione della Festa dell’Olio Nuovo. Protagonista assoluto delle opere sarà proprio l’olio: l’artista infatti ha voluto rendere omaggio a questo prodotto, emblema della cucina italiana, cimentandosi in una serie di sculture che partono dalla forma dell’orcio, il classico contenitore che una volta si utilizzava per l’olio, rivisitandolo in modo originale e “futurista”.

Pablo Echaurren, eclettico artista di fama internazionale, esordisce all’inizio degli anni settanta all’insegna del minimalismo con una serie di acquerelli e smalti di piccolo formato e di impianto concettuale. Alla ricerca di nuove sperimentazioni, dalla fine degli anni ottanta realizza acrilici su tela di media e ampia dimensione, in cui si intrecciano riferimenti all’immaginario dei cartoon e citazioni tratte dal repertorio iconografico delle avanguardie storiche, soprattutto del futurismo, di cui Echaurren si dimostra grande appassionato. Non solo pittore, l’artista di distingue sempre di più nelle arti applicate, realizzando illustrazioni, manifesti, copertine di libri (sua la copertina del bestseller “Porci con le ali” scritto nel 1976 da Marco Lombardo Radice e Lidia Ravera). Collabora a diversi periodici, tra cui “Alter-alter”, “Frigidaire”, “Linus”, “L’Espresso” e “Rinascita”, e si cimenta in meta fumetti “colti”, che affrontano il contrastato rapporto tra pittura e comic e ripercorrono le vite di personaggi legati alle avanguardie storiche come Marinetti, Majakovskij, Dino Campana e Picasso.

Con l’edizione 2011 della Festa dell’Olio Nuovo, la Cantina Pieve Vecchia conferma l’attenzione profonda nel promuovere il territorio insieme ai suoi prodotti, i suoi sapori e la sua storia. Questa volta, con l’avvicinarsi del Natale, si coglierà anche l’occasione per creare un importante connubio tra arte, enogastronomia e beneficenza, con l’impegno, devolvendo parte del ricavato della serata, nella sensibilizzazione verso il rispetto per l’ambiente e l’aiuto ai paesi bisognosi.

 

Informazioni e orari:

Degustazioni: h. 19

Cena dell’olio: h.20:30

Costo della cena: 55 €

Cantina Pieve Vecchia

Loc. La Pieve Vecchia – Campagnatico (Gr)

Tel. + 39 0564 996452

www.cantinapievevecchia.com

 

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi