Digita una parola o una frase e premi Invio

Un giorno di festa a Bertinoro in onore di Sua Maestà il Sangiovese

Domenica 11 dicembre inaugurazione della Riserva Storica dei Sangiovesi di Romagna
Domenica 11 dicembre nasce la Riserva Storica dei Sangiovesi di Romagna e Bertinoro celebra la prima messa a dimora delle annate di Sangiovese con un pomeriggio denso di momenti gustosi e curiosi dedicati al rosso nettare delle colline romagnole.

Il rito del conferimento avrà inizio alle ore 15.00 in Largo Cairoli con l’omaggio alla statua del Vignaiolo, segno del legame tra questa terra e il frutto della vite. Da qui partirà poi il carro carico di bottiglie che apre il corteo diretto ai locali della Riserva Storica, dove il vino passerà di mano in mano a simboleggiare le tante persone che contribuiscono a rendere il Sangiovese di Romagna un elemento chiave dell’identità romagnola.

Infine, il Sindaco di Bertinoro chiuderà la porta della Riserva facendosi custode delle eccellenze romagnole insieme all’ Enoteca Regionale e al Consorzio Vini di Romagna. La giornata proseguirà poi con momenti di approfondimento e di festa presso il Comune di Bertinoro, dove l’ AIS Romagna propone un incontro di approfondimento sul Sangiovese di Romagna e un banco d’assaggio di Sangiovese Riserva, nonchè prodotti tipici di qualità a cura della Strada dei Vini e dei Sapori di Forlì Cesena e di Romagna Terra del Sangiovese

A Bertinoro, come spesso accade in Romagna, le celebrazioni non si fermano nei luoghi istituzionali, ma scendono nelle strade e arrivano a coinvolgere l’intero paese. Così domenica 11 dicembre, 12 ristoranti del Balcone di Romagna proporranno una merenda in onore del Sangiovese, accompagnando il vino con piadina e affettato (10 Euro), mentre a cena sarà possibile assaporare deliziosi menu degustazione a 25 Euro (vedi Ristorante La Grotta, associato al sistema delle Strade dei Vini dei Sapori)

Frutto di due anni di lavoro congiunto del Consorzio Vini di Bertinoro e del Comune di Bertinoro, la Riserva Storica si propone come un luogo simbolo dell’identità del Sangiovese di Romagna, in cui di anno in anno accumulare le nuove annate delle etichette più adatte all’invecchiamento.

Queste diventeranno parte di un patrimonio con cui poter trasmettere e far conoscere l’identità del Sangiovese di Romagna. Curatore della Riserva Storica è il noto giornalista enogastronomico Giorgio Melandri, che ha voluto mettere la sua esperienza di degustazione al servizio di un progetto che dà voce all’identità romagnola in tutta la sua meravigliosa complessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi