Digita una parola o una frase e premi Invio

16 gennaio a Novoli (LE): Il capodanno del Salento

Dal XVIII secolo la Fòcara di Novoli è il più grande falò del Mediterraneo
Eventi culturali internazionali e concerto dell’Orchestra della Fondazione Fòcara diretta da Roy Paci, con Daniele Silvestri e Moni Ovadia.
FocarArte con Mimmo Paladino, Mario Cresci, Uliano Lucas

Il fuoco è forse, dei quattro elementi fondamentali, quello più complesso: vitale e distruttivo, meraviglioso e spaventoso. Dal fuoco inizia l’evoluzione intellettuale dell’uomo. Per il fuoco gli esseri umani rinunciano all’immortalità, come racconta il mito di Prometeo, ma in cambio si affrancano dall’assoggettamento agli dei e ottengono per sempre il dono più importante, che vince sul tempo e sulla morte: la conoscenza e la memoria.

Così intorno a un falò di straordinaria imponenza, di 26 metri di altezza e 20 di diametro, il popolo del Salento, con le sue profonde radici greche, si raccoglie per festeggiare l’inizio di un nuovo anno e chiamare le forze propiziatorie della natura in proprio favore. Un secondo capodanno.

Il 16 gennaio la festa della Fòcara si rinnova ogni anno a Novoli, piccolo centro a nord di Lecce, contaminata dal rito religioso che, dal 1700, unisce le pratiche arcaiche della cultura contadina alle celebrazioni cristiane in onore di Sant’Antonio Abate, il prometeo dell’era cristiana, che ruba il fuoco infernale per donarlo agli uomini, che guarisce dalla malattia che prende il suo nome, il cosiddetto “fuoco di Sant’Antonio”, protettore degli animali domestici e di chi lavora con il fuoco.

Una notte di inverno magica, in cui, insieme alle fiamme altissime della Fòcara, costruita con migliaia di tralci di vite di negroamaro, ardono la speranza e la gioia di circa 100mila persone, tra residenti e turisti, che assistono agli Spettacoli del Fuoco: tra giochi pirotecnici, musica, eventi culturali ed enogastronomia tipica, con ricette favolose a base di carne e di pesce. Quest’anno, insieme ai tralci di vite, bruceranno anche le sculture realizzate appositamente dall’artista transavanguardista Mimmo Paladino (Paduli, 1948), autore anche del nuovo logo della Fòcara e di litografie sul tema. Molti altri saranno i contributi artistici, come quelli di Mario Cresci e Uliano Lucas.

Mottura, azienda vitivinicola del Salento, da sempre impegnata nella valorizzazione e nel sostegno del patrimonio culturale e storico di questa terra, è main sponsor della grande festa organizzata dalla Fondazione Fòcara costituita da Regione Puglia, Provincia di Lecce e Comune di Novoli.

Tra gli Spettacoli del Fuoco, sponsorizzati da Mottura, c’è anche l’atteso appuntamento concertistico dell’Orchestra diretta da Roy Paci, con la partecipazione di importanti artisti come Daniele Silvestri, Moni Ovadia.

L’evento, per la sua unicità a livello internazionale, si è già guadagnata l’attenzione di molte testate italiane ed europee ed è il soggetto di un documentario del National Geografic.
Non resta che invitarvi a partecipare.

Info:
www.motturavini.it
www.fondazionefocara.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi