5-10 agosto a Guardia Sanframondi (BN): Vinalia

Di • 5 ago 2012 • Rubrica: Le manifestazioni
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

 Oltre alle degustazioni di vini ed altri prodotti in vetrina anche diverse mostre ed i concerti dei Calatia Ensemble e Drink jazz

 Prende il via la XIX edizione di Vinalia, appuntamento enogastronomico promosso dal Circolo Viticoltori ed organizzato dal Comitato Vinalia, fino al 10 agosto a Guardia Sanframondi (Benevento).

La rassegna, realizzata con il contributo della Regione Campania, oltre alla degustazione di vini presentati da 16 cantine e cinque fra consorzi ed associazioni, mette in vetrina anche formaggi, salumi, funghi, oli, miele e tanta gastronomia, in un singolare “viaggio” proposto nell’emozionante atmosfera qual è il cuore antico guardiese. E, proprio in uno di questi angoli, nel salone del vecchio Municipio, le migliori etichette delle aziende presenti sono al centro delle degustazioni professionali guidate dai sommelier dell’AIS (si consiglia la prenotazione al 327 5731997).

Il tutto con un particolare rispetto dell’ambiente. Da alcune edizioni, infatti, a Vinalia si utilizzano solo stoviglie lavabili o in Mater-bi (un prodotto biodegradabile costituito da amido di mais, di patate o di grano allo stato naturale); cui va aggiunta la continua attenzione sulla cultura del bere con moderazione, del gusto e della convivialità.

Una presenza a Vinalia, inoltre, offre l’opportunità di approfittare dell’Osteria enoica (che domani sera al Palazzo Mastrocola prevede un momento dedicato al baccalà, dall’insalata al dolce), della Cucina Vinalia (dai piatti semplici e memorabili), delle Torte Contorte (tappa obbligata per quanti amano i dolci fatti in casa), dei Cibi di strada ed il Lounge bar – Happy hour, frutto della fantasia dell’esperto barman Alessandro Orfitelli, che propone aperitivi e cocktail con vini fermi e spumanti.

Domani, inoltre, saranno inaugurate le mostre che fanno dell’appuntamento guardiese un evento di rilievo anche sotto l’aspetto culturale.

L’Ave Gratia Plena ospita ben tre esposizioni. La prima riguarda “Vinalia incontra Cina, Cina, Cina”, messa su con i lavori di 12 studenti cinesi e cinque italiani e curata dal professore Giuseppe Leone dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, con opere che spaziano da vecchi sgabelli trasformati alle installazioni luminose, tutte realizzate con la volontà di rappresentare l’importanza del binomio Italia – Cina; la seconda, concerne una serie di fotografie realizzata da e con il contributo spontaneo di tanti guardiesi costruttori di memoria dal titolo “La Guardia nei primi ottanta anni del Novecento” e, la terza, “La lunga guerra – Il Corriere della sera” negli anni 1914 1918, dalla collezione privata del dottor Filippo Pingue (queste ultime due mostre sono curate dall’associazione I Coraggiosi); al Castello medievale c’è “Itinerari barocchi d’arte e vino in terra sannita” (curata dalla Soprintendenza Beni AAAS di Caserta e Benevento), una mostra che racconta tutte le importanti emergenze barocche presenti in terra sannita e, infine, in Via degli Orti, si può ammirare “Gallery evento Clare Galloway”, che presenta un’originale installazione d’arte di Clare Galloway, artista scozzese ormai cittadina guardiese.

In una proposta così vasta non poteva mancare uno spazio dedicato alla musica. Gli appuntamenti in programma per domani sera prevedono: in Piazza Mercato i Calatia Ensemble e, in Piazza Fabio Golino, i Drink Jazz.

Per maggiori informazioni e prenotazioni si può telefonare ai numeri 327 5731997 e 327 5732093, oppure visitare il sito internet  www.vinalia.info o il profilo Facebook – Vinalia.

Share

Lascia un commento