Digita una parola o una frase e premi Invio

Vegani alla riscossa! A.A.A. chef cercasi

Laura MeccheriMARINA DI CARRARA (MS) – “Si stima che in Italia vi siano circa 5 milioni di vegetariani. Sui vegani non ci sono dati precisi, credo che un censimento vero e proprio non sia mai stato fatto. Le ultime notizie li indicano a quota 300mila circa. Sicuramente un dato in crescita – dice Laura Meccheri, coordinatrice di VeganLab.it, ramo di Veganblog.it dedicato ai corsi di cucina cruelty free – Soprattutto negli ultimi due anni c’è stato un cambiamento e le persone iniziano ad avvicinarsi di più a questo tipo di alimentazione. C’è chi lo fa per salute: i problemi di salute, anche gravi, portano spesso ad una presa di coscienza di quello che introduciamo nel nostro organismo; chi per amore degli animali, chi per amore dell’ambiente. Sicuramente il fatto che adesso le informazioni siano più accessibili di un tempo rende le cose molto più semplici e fa sì che le persone si incuriosiscano e decidano, quantomeno, di informarsi”.

Viviana OsculatiIl cambiamento è dunque palpabile. Gli ideatori del VeganFest, l’appuntamento con il mondo cruelty-free, che durante la seconda edizione (svoltasi l’anno scorso a Seravezza tra aprile e maggio) ha registrato oltre 30mila visitatori, non sono rimasti inermi e stanno selezionando persone capaci di affiancarli nella divulgazione dell’etica vegana attraverso la gola. “VeganLab è una realtà in espansione. Il progetto è nato 1 anno e mezzo fa, le nostre ambizioni erano già alte: portare la cucina Vegan in tutta Italia, per contribuire alla diffusione di questa importante scelta – precisa Laura Meccheri, vegetariana dal 1998, ha rinunciato a miele, formaggi, latticini e uova dieci anni dopo – Al contempo mostrare che i vegani sono persone comuni che mangiano bene, gustoso e sano. Il progetto si è ampliato e le richieste di corsi sono così tante che è necessario allargare lo staff. Ecco perché l’idea di “Super Chef!” Un modo giocoso ed informale per stare insieme, conoscere aspiranti collaboratori e iniziare a progettare qualcosa per il futuro: l’unione fa la forza!”.

Alessandra LucentiniCosì lo scorso fine settimana 14 tra gli oltre 60 candidati che avevano partecipato alle preselezioni, si sono ritrovati a Marina di Carrara, ospiti del ristorante Ciccio Marina, per mettere alla prova le loro capacità dialettiche e culinarie. Beh, ne abbiamo assaggiate delle belle, come le deliziose quenelle di lenticchie cucinate dalla bresciana Alessandra Lucentini che ha partecipato a Super Chef “per coniugare le mie passioni: ambiente, animali, sostenibilità, cucina”.

“Le domande arrivate sono state davvero tante e non siamo riusciti a far partecipare tutti. Ci è dispiaciuto molto, per questo tra qualche mese pensiamo di organizzare una seconda edizione di Super Chef, magari puntando su quelle regioni che sono ancora scoperte, ma dalle quali riceviamo molte richieste” ha aggiunto Laura Meccheri. Aspiranti chef cruelty free: avvisati….

Roberta MantovaniI “master-vegan” chef sono giunti un po’ da tutta Italia, ciscuno con il proprio bagaglio di esperienze. “Poiché non trovo ravioli confezionati adatti alla mia scelta culinaria – ha specificato Viviana Osculati di Casarze Ligure – ho deciso di cimentarmi in una pasta priva di uova o altri derivati animali, farcita di spinaci e ricotta di soia che può essere facilmente realizzata a casa”. Giulia Bertilossi di Ontagnano (Ud) ha mixato la tradizione friulana in cui la polenta non manca mai, e verdure al vapore sigillate in un fagottino di porro.

burrini vegani creati da Licia Calia“Cucinare è la mia forma di espressione – ha esordito la milanese Roberta Mantovani esibendosi in un delicato tofu strapazzato con cavoletti di Bruxelles in salsa di senape – la mia missione è farne una forma di pace etica”. La bolognese Licia Calia ha optato per un seitan di sua realizzazione: “con questo piatto ho convinto molte persone ad abbandonare l’utilizzo della carne”. Giulia Prandini di Maranello ha optato per un piatto ricco: gnocchetti di riso conditi con zucchine, funghi e affettato di seitan. Infine il dessert. Poteva mancare? Uscito dalle mani della toscana Nicole Savoia, appassionata di cup cakes e decorazioni.

quenelle di Alessandra LucentiniNon resta che aspettare la terza edizione del Vegan Fest a cui gli organizzatori stanno già lavorando. “Sulla sede per adesso dobbiamo mantenere il massimo riserbo perchè siamo ancora in trattativa – ci ha fatto sapere Sauro Martella, ideatore del movimento insieme alla moglie Renata Balducci, nota sul web come BioContessa – ma posso dirti che sarà un’edizione davvero speciale”. Dunque nessuna conferma che la kermesse si terrà nuovamente a Seravezza, né che migrerà in Umbria dove i coniugi hanno deciso di stabilire la nuova residenza.

 

One Comment

  • Irene Arquint ha detto:

    Notizia dell’ultimo momento: il VeganFest quest’anno si svolgerà a Bologna, in un’edizione di passaggio “indoor” all’interno del 25° salone internazionale del biologico e del naturale, il Sana. La data: da sabato 7 a martedì 10 settembre. Mentre per i vegani a breve è previsto un appuntamento a Firenze dove dal 17 al 19 maggio si terrà il VeganOK-EXPO in collaborazione con l’organizzazione di Terra Futura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi