Digita una parola o una frase e premi Invio

Selezioni Merano Wine Festival 2013: successo straordinario per l’enologia versiliese

Giardini Ripadiversilia con Vis Vitae 2009 si aggiudica il bollino rosso con un punteggio compreso nella fascia 86/89 
in occasione delle selezioni per il Merano Wine Festival 2013.

Vis Vitae è un uvaggio di Cabernet Sauvignon (65%) e Sangiovese, (35%), prodotto in un numero limitato di bottiglie, circa 600, che dopo essere maturato per 16 mesi in barrique di rovere francese, affina per circa 18 mesi in bottiglia.

Giardini Ripadiversilia nasce da un’idea, un sogno, una sfida: quella di fare buoni vini in una terra tradizionalmente poco valorizzata, ma dalle grandi potenzialità: la Versilia, dalla quale deriva il nome dell’azienda.

La proprietaria Renza Maria Gilda Iacopi, grande appassionata di enologia aveva impiantato diversi vitigni, sia autoctoni che alloctoni nei terreni adiacenti la propria villa sul Monte di Ripa, frazione del comune di Seravezza (Lucca) sin dal lontano 1980.

Dopo più di quindici anni caratterizzati da piccole produzioni che portavano in cantina circa 2000 bottiglie con 2 soli vini, un bianco ed un rosso, senza nomi né etichette, prodotti ad uso esclusivo della famiglia e degli amici più stretti, ecco, nel 2002 (annata bagnata e sfortunata!) l’inizio di un processo di crescita radicale, con l’inizio della attività imprenditoriale.

Partendo dai vigneti esistenti, circa 1,5 ettari, ecco innanzitutto la scelta di concentrarsi su un vino bianco: “Colli e Mare” composto da vermentino al 90% e malvasia di candia al 10%, vincitore nel 2008 del prestigioso concorso “VIII Selezione dei Vini di Toscana”, ed un vino rosso, “Vis Vitae” composto ab origine da sangiovese 60% e cabernet sauvignon 40% per un totale di 4000 bottiglie circa annue. Le piccoli dimensioni territoriali dell’azienda hanno permesso di improntare un modus operandi finalizzato a produzioni basate sulla qualità, e svolte per lo più senza l’aiuto della meccanizzazione ma solamente “a mano”, seguendo attentamente giorno dopo giorno, stagione dopo stagione, fino ad arrivare all’epoca di vendemmia, le esigenze di ogni singola vite.

La propensione alla qualità si ritrova inoltre nella cantina, all’avanguardia rispetto alle esigenze aziendali e nei materiali, a partire dalle botti e dalle barriques provenienti da Allier Tronçais, per arrivare ai tappi.

Giardini Ripadiversilia conta inoltre 800 secolari piante di olivo, la maggior parte cultivar “Quercetano” (di cui l’azienda è la principale possidente), autoctono della zona e risalente ai tempi dell’antica Roma, da cui viene ottenuto l’olio extra vergine “Terre di Chiara”, in onore della mamma del fondatore che per prima cominciò la raccolta delle olive.

Negli anni sono arrivati anche i primi riconoscenti da parte degli opinion maker del settore: oltre alla sempre maggiore importanza e consapevolezza acquisita nell’area versiliese, i prodotti sono stati inseriti con ottimi giudizi sulla Guida Oro I Vini di Veronelli, nei TOP 100 di Paolo Massobrio, sul quotidiano La Stampa, sulla rivista Il Mio Vino, sulla rivista Enogea ed oltre al già citato riconoscimento della Regione Toscana, “Colli e Mare” è stato menzionato dalla commissione del Merano Wine Festival, rassegna vitivinicola fra le più importanti, infine Terre di Chiara è stato inserito nella guida degli olii dello Slow Food.

Nel corso degli ultimi anni è stata messa in piedi un’opera di ampliamento dell’azienda, grazie all’acquisto di nuovi terreni per lo più direttamente confinanti con quelli già in possesso, che hanno portato la proprietà a raggiungere la dimensione di 3 ettari che saranno completamente operativi nel 2014 per produrre circa 8000 bottiglie. Questi nuovi impianti sono stati fatti nell’ottica di migliorare le 2 tipologie di vino esistenti, e per introdurre un vino passito, impiantando dopo un attento studio, le migliori varietà autoctone ed internazionali che meglio si adattano alla nostra realtà: nell’ordine viognier, traminer, merlot e syrah.

La direzione aziendale è svolta direttamente dalla proprietaria e da suo figlio Lorenzo aiutati dalla consulenza dell’enologo Dott. Lamberto Tosi.

Per quanto riguarda l’area commerciale è seguita dagli altri tre figli Pietro, Paolo e Speranza.

Informazioni su Merano Wine Festival:

Il primo Merano International WineFestival, ideato dalla passione di tre amici meranesi per i grandi vini e per i prodotti gastronomici d’eccellenza, esordisce nel 1992 accolto nelle eleganti sale dell’Hotel Palace ***** di Merano. Contemporaneamente venne fondato il GourmetClub Alto Adige.

La formula innovativa dell’evento, con i vignaioli presenti ai banchi d’assaggio, fece nascere il dialogo fra produttori e visitatori e diede spazio allo scambio di opinioni in merito ai vini in degustazione. Per la prima volta gli appassionati avevano la possibilità di confrontarsi con i vignaioli, italiani e stranieri, senza dover affrontare lunghi viaggi e senza dover fare lunghe code agli eventi affollati. Il successo della prima edizione superò ogni aspettativa. L’iniziale impegno su pochi e modesti mezzi di comunicazione portò oltre 1000 appassionati italiani ed esteri ed il GourmetClub Alto Adige registrò subito molte adesioni.

Nel corso di questi vent’anni il Festival ha conservato un appeal unico, perché è rimasto molto vicino alle dimensioni iniziali, quelle che permettono di dedicare il giusto tempo alla degustazione dei vini e allo scambio di opinioni. Nel 1993, il Gourmet Club Alto Adige divenne l’attuale società Gourmet’s International. Gli obiettivi sono rimasti immutati, oggi come allora, soprattutto quello di essere ambasciatori della qualità nel mondo enogastronomico e selezionare per il proprio pubblico solo il meglio a livello internazionale nei settori del vino, della gastronomia. della ristorazione, delle strutture di accoglienza.

Numerosi sono gli eventi esclusivi organizzati in questi anni da Gourmet’s International in tutto il mondo, a Londra, Praga, Budapest, Monaco di Baviera, Vienna, Bratislava, Mosca, San Pietroburgo, Vilnius, Riga, Tallinn, Zurigo, Kiev, Amburgo, Roma. Nel 2012 l’EuroTour, importante momento di promozione del Made in Italy, ha fatto tappa in due importanti città europee, Vienna e Monaco, presentando gruppi di selezionati produttori del Merano WineFestival agli appassionati e agli operatori del settore europei.

“Il nostro lavoro consiste nello scegliere annualmente il massimo della qualità per gli appassionati di vino e gourmet e di presentarlo in una cornice esclusiva – siamo e rimaniamo i nostri clienti più esigenti.”

Per ulteriori informazioni e materiale illustrativo, contattare
Paolo Svetlich, Responsabile Relazioni Esterne,
335/7100086
paolo@giardiniripadiversilia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi