Digita una parola o una frase e premi Invio

Dal 13 dicembre, Chef Rubio, slow food e #territoriocheresiste ad Avio (Tn)

Ripartono sabato 13 dicembre, dalla Casa del Vicario di Avio, le giornate degli autoctoni lagarini #territoriocheresiste, organizzate da SKYWINE TRENTINOVINO. Dopo la tappa di Isera, lo scorso fine settimana, durante la quale sono stati effettuati circa 8000 assaggi di Marzemino – 36 etichette e circa 30 produttori presenti -, saranno i vini da uve foja tonda e foja frastagliata, casetta ed enantio, a guadagnarsi la ribalta del self tasting lagarino.

Alla Casa del Vicario di Avio, nel centro storico del paese, a due passi dal Municipio, per tutto il giorno dalle 10 alle 24, saranno in esposizione e in libero assaggio 17 etichette di vini autoctoni della Bassa Lagarina trentina e veneta. Una mostra assaggio che riassume la totalità della produzione vinicola tratta da queste due varietà di uva. Durante tutta la giornata si potranno assaggiare liberamente tutte le bottiglie presenti e si potranno votare i vini preferiti, secondo un indice di piacevolezza.

Alla Casa del Vicario, sabato, anche il monologo Tralci di Guerra, spettacolo che sarà ripetuto per tre volte durante la giornata, di e con Francesca Aprone, accompagnata dal Coro Monte Vignol. Un lavoro teatrale ispirato alla tragedia della Grande Guerra e ambientato sotto i vigneti lagarini di Enantio e Casetta. Durante la giornata (ore 12 e 20) anche i laboratori Slow Food, curati dalla condotta della Vallagarina Alto Garda, dedicati al presidio slow Broccolo di Torbole, accompagnato al Pecorino di Farindola affinato nelle vinacce di Foja Tonda dall’artigiano casaro abruzzese Antonello Egizi e all’Affogato all’Enantio del Caseificio Sociale di Sabbionara. All’iniziativa collabora anche il comitato aviense di Uva e Dintorni.

Tutto questo, mentre in rete sulla piattaforma instagram, sono ormai un centinaio le immagini pubblicate con il tag #territoriocheresite, una rassegna fotografica on line, curata dall’associazione igerstrentino, che ha come obiettivo quello di valorizzare il territorio attraverso le immagini digitali. La rassegna si chiuderà il prossimo 15 dicembre. Confermata, sulla piazza del Mart il 28 dicembre, infine la chiusura del Festival degli autoctoni lagarini: special guest chef Gabriele Rubini meglio conosciuto come Chef Rubio, volto e braccia tatuate di DMAX Tutto su www.trentinovino.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi