Assaggiati per voi. Corvezzo, a Cessalto (Tv)

Di • 28 Gen 2015 • Rubrica: Assaggiati per voi, diVini
Stampa questo articolo

corvezzoCorvezzo, come spesso accade nel nostro Paese, è una cantina in cui la veste moderna poggia su radici antiche. La modernità è quella della nuova sede aziendale ultimata nel 2008, con annessa sala convegni, e dell’ultima generazione al lavoro, quella di Giovanni e Katia. Le radici antiche sono quelle della  verde e dolce campagna trevigiana attraversata dai fiumi Piave e Cessalto e dove nei primi del novecento colui che si può considerare il fondatore, Giuseppe Corvezzo, lavorava le vigne della antica villa che fu residenza della celebre dogaressa Morosina.

Schermata 2015-01-29 a 11.01.09Poi, la nascita ufficiale dell’attività nel 1960 grazie a Giovanni e alla moglie Maria, l’acquisizione progressiva di vigneti (la cui superficie arriva oggi a 160 ettari, fra i comuni di Cessalto e Motta di Livenza), la vocazione per una viticoltura rispettosa della campagna (niente concimi chimici né diserbanti, produzione del fabbisogno energetico via fotovoltaio e in futuro via biomasse, fino alla carta riciclata delle etichette) e che trova la sua espressione più diretta nel Prosecco Biologico.

Ampio lo spettro delle uve coltivate con forma di allevamento Sylvoz, in cui un lungo cordone orizzontale sfrutta al meglio la luce, tutte tipiche della viticoltura del nord est: dalla glera (o prosecco che dir si voglia) al pinot grigio, all’incrocio Manzoni, al sauvignon e al traminer. Fra i rossi, il raboso, il pinot nero, i cabernet sauvignon e franc, il merlot, forse con l’unica eccezione “extra-territorio” del malbech.

panoramica_CANTINA_CORVEZZOAd esse corrispondono vini ben fatti e piacevoli, in genere da monovitigno e con una importante sezione “con le bolle”: dai Prosecco ai due spumanti a base raboso del Piave, un metodo classico rosé ed un accattivante spumante “dolce-non-dolce”.

Gli assaggi

Treviso Prosecco Biologico Extra Dry Terre di Marca 2013
Colore paglierino scarico, mostra un naso “sobrio” e non ammiccante, con sensazioni leggere e fini di frutta bianca e confetto. Al palato si avvertono tensione acida e scorrevolezza, e alle confermate sensazioni olfattive si aggiunge un tocco di agrume dolce.

Piave Manzoni Bianco 2013
Da uve Manzoni bianco 6.0.13 fermentate in acciaio e botte grande da 30 ettolitri, mostra un olfatto inizialmente marcato da note di pera nette ed un po’ caramellose, che poi si distende bene su un manto di fiori gialli di bella intensità. Bocca grassa e sapida, scorrevole, che acquisisce bel nerbo approssimandosi ad un  finale contrastato da una vera amarognola che ne segna il retrogusto.

Pinot grigio Olmé 2013
Olfatto delicato e garbato, segnato da sensazioni di agrumi, pompelmo in particolare, e di erbe fresche. Beva fresca e pulita, resa leggera dalla bassa gradazione alcolica (12%) che lo rende ancor più interessante.

Casanova Rosé Spumante Brut Metodo Classico
Vino ottenuto da vigne con rese basse (80 quintali per ettaro) vendemmiate manualmente, e pressate in modo soffice. La rifermentazione in bottiglia avviene con un un contatto di almeno 24 mesi sui lieviti. Bel colore corallo chiaro, e perlage assai vivo e persistente; naso diretto e di buona intensità in cui le sensazioni dei lieviti affiancano il fruttato rosso del lampone e della fragolina di bosco. Beva tesa e resa godibile da una “bolla” soffice.

Ikaro Raboso Spumante Dry
Da uve raboso del Piave spumantizzate in autoclave, ha naso leggero e fine, in cui la moderata dolcezza della caramella al mirtillo (ricordiamo che ci sono 30 grammi/litro circa di zuccheri residui) si incrocia con fresche sensazioni minerali, e di leggere erbe aromatiche. La beva è pulita, dissetante e leggera, dominata da una fragola accattivante.

Bianco Passa Vendemmia Tardiva
Vino tratto da vigne di sauvignon dalle rese bassissime (30 quintali per ettaro); le  uve sono vendemmiate manualmente e lasciate appassire per quattro mesi in cassetta. Naso ricco e suadente in cui spiccano fra gli altri i profumi di miele di eucalipto e confettura di pesca. Al palato è garbatamente dolce e scorrevole, e mette in evidenza anche note di cachi ed agrume candito. Un bell’esempio di vino da dessert e da formaggi piacevole e leggero da bere.

Azienda Agricola Corvezzo
Via Palù 19
31040 Cessalto (TV)
www.corvezzo.it
www.winetourcorvezzo.com
Molto viva e utile per capire la vita dell’azienda la pagina facebook
https://www.facebook.com/pages/Corvezzo-Wine/165875400121964

Share
Parole chiave: , , ,

Lascia un commento