Digita una parola o una frase e premi Invio

24 maggio da Filippo a Pietrasanta “È il tempo della Sala”

Fare il ristorante – comunicare il cibo

Domenica 24 maggio il ristorante Filippo di Pietrasanta presenta il nuovo Menù con le fotografie di Lido Vannucchi e il progetto grafico di Jacopo Cannas. L’appuntamento è alle 16 al MuSa, MuSa, Museo virtuale della Scultura e dell’Architettura di Pietrasanta

Il cibo e la sua etica è e sarà protagonista del presente e del futuro dell’umanità. Di questo ne siamo consapevoli, tanto che al cibo è stata dedicata per il 2015 una Expo e non a caso in Italia. Tutto ciò che gira intorno a questo mondo è alla ribalta, basti pensare ai programmi televisivi che ne hanno enfatizzato i molteplici aspetti ed in particolare hanno assurto a deus ex machina lo chef.

Entrando con una telecamera in un ristorante siamo però così sicuri che solo lo chef sia il motore di tutto? O forse ci troviamo davanti ad una vera e propria officina cinematografica dove, ad ogni pranzo e cena, entrano in campo diverse figure che si muovono con l’intento di comunicare l’emozione di un piatto?

Sequenze filmiche a rallentatore riprendono il rito: dalla vestizione, ai preparativi, alla scena esecutiva; chef, commis di cucina, maître, sommelier e il resto del personale disvelano agli astanti che attendono in sala le nuove prelibatezze.

Tutto ha un ritmo, tutto è cadenzato affinché questi attori “facciano il ristorante, comunichino il cibo”. Queste sono le parole con cui Filippo di Bartola – il ‘regista’ di Filippo, ristorante affermato di Pietrasanta – riassume il suo percorso che da sempre lega l’innovazione alla tradizione culinaria. Con questa filosofia Filippo ha deciso che i suoi ospiti debbano essere consapevoli della macchina perfetta che li circonda e, come mezzo per comunicarlo, ha scelto di far parlare il Menù.

Ci troviamo quindi di fronte non ad un semplice elenco di cibi con le varie specifiche del caso, ma ad un vero libro. Un concetto di menù che racconta il cibo ma anche tutti i personaggi che da Filippo ruotano intorno ad esso. Figure algide immortalate.

Da Lido Vannucchi, uno dei più importanti fotografi di food, in pose ispirate ai ritratti dei grandi artisti e singole pietanze con inquadrature particolarissime; il tutto ordito insieme da una grafica che osa un giallo accattivante, dosato con grande capacità da Jacopo Cannas.

Quello a cui da tempo sta lavorando Filippo è quindi un nuovo modo di comunicare il ristorante ed in particolare la Sala. “È il tempo della Sala” sarà infatti il tema principale della presentazione ufficiale del Menù, il prossimo 24 maggio, al MuSa, Museo virtuale della Scultura e dell’Architettura di Pietrasanta.

Una domenica pomeriggio dalle 16 alle 20, durante la quale i personaggi, ritratti in video istallazioni, prenderanno vita e racconteranno il loro quotidiano, conducendo lo spettatore in questo mondo incantato fatto di duro lavoro ma anche di grande umanità, ripresi da prospettive particolari, grazie alla regia a quattro mani di Matteo Raffaelli e Lido Vannucchi. Una narrazione filmica con un cammeo, l’intervista omaggio ad Alessandro Tomberli, direttore di sala dell’enoteca Pinchiorri di Firenze, un punto di riferimento nel percorso lavorativo e di vita di Filippo.

L’evento al Musa sarà anche l’occasione per approfondire il tema della Sala, con un “intermezzo di sala” condotto dalla giornalista Eleonora Cozzella.

Info: stampa@filippolondon.it – 3395937453

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi