Digita una parola o una frase e premi Invio

Il cacio, tutti pazzi per il formaggio a Castelnuovo di Garfagnana (Lu) dal 30 agosto al 1 settembre

CASTELNUOVO DI GARFAGNANA (LU) – I pastori della Garfagnana si danno appuntamento a Castelnuovo dal 30 agosto all’1 settembre alla fiera de “Il Cacio”. Quella di mercoledì 1 settembre è una tradizione ormai dal lontano 1430. Finita la transumanza, infatti, i pastori scendevano verso il capoluogo con i greggi per vendere le forme realizzate durante l’esilio nei pascoli alti. La presentazione dell’evento è stata fatta in Versilia, all’Enoteca Marcucci di Pietrasanta, perché interessante bacino di utenza per la montagna che si apre oltre la galleria del Cipollaio.

Sotto il Loggiato Porta e in piazza Delle Erbe a Castelnuovo di Garfagnana domenica 30 agosto (dalle 10.30 al tramonto) e martedì 1 settembre (dalle 8 alle 15) i visitatori troveranno gli stand allestiti dalle otto aziende che quest’anno partecipano alla fiera: il caseificio Bertagni di Pieve Fosciana, il Marovelli di San Romano, l’azienda agricola Al Carli di Valgiano, Pane e Olio di Villa Collemandina, la fratelli Giannini di Lucchio di Bagni di Lucca, le confetture e sciroppi della Maestà della Formica di Careggine, Danilo Fontanini di Petrognola e tutti gli altri che si aggiungeranno all’ultimo momento. Si parte domenica con il mercato dei formaggi garfagnini a cui se ne aggiungono altri dal resto d’Italia e Francia, quindi alle 12 il cooking show del giapponese Masaki Kuroda, chef del ristorante Serendepico di Gragnano (comune di Capannori) che proporrà dei ravioli verdi di pecorino con gocce di aglio nero e frutti di bosco. Sempre domenica, talk show moderato da Fabrizio Diolaiuti alle 17.30 con Manuela Giovannetti (professoressa di microbiologia alla facoltà di Agraria di Pisa), il professor Marcello Mele di zootecnia, il naturopata Marco Pardini e Ombretta Cavani dell’azienda agricola Cerasa. Un’altra esibizione alle 19 con Gianluca Pardini della International Academy of Italian Cuisine di Lucca che si cimenterà in una caponata di zucchine al puleggio con “cagiotta” fresca garfagnina. Infine chiusura della giornata (ore 19.30) con la proiezione di un bel cortometraggio sulla pecora garfagnina “Bianca e gli altri”. Dalle 10.30 c’è anche uno spazio di intrattenimento per i bambini con i giochi di un tempo.

Lunedì la manifestazione ideata dal giornalista Fabrizio Diolaiuti e da Antonella Poli (responsabile dell’ufficio di accoglienza turistica della Garfagnana) proseguirà con una giornata per gli addetti ai lavori che si snoderà alla Fortezza di Mont’Alfonso con la replica, alle 18.30, del cortometraggio “Bianca e gli altri”, quindi una cena a numero chiuso in attesa che martedì apra la tradizionale fiera del formaggio. Martedì 1 settembre infatti sarà il giorno clou, con la mostra mercato e il concorso a cui parteciperanno i pastori con formaggi vaccini, pecorini e caprini. Proprio come tradizione comanda. Ci sarà da divertirsi.

La fiera apre alle 8 e chiude alle 15, con premiazione delle forme vincitrici intorno alle 13.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi