Digita una parola o una frase e premi Invio

Schiacciate d’autore, a Firenze il 22 settembre, a cura di Aset

sciacciata toscanaSeconda tappa del “Censimento della schiacciata toscana” varato da ASET – Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana con Vetrina Toscana (il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio) ed Accademia della Crusca.

Dopo l’iniziativa che lo scorso anno ha visto protagonisti i fornai del territorio toccherà questa volta a dieci rinomati chef del panorama toscano cimentarsi con uno dei prodotti da forno simbolo della tradizione regionale, di cui forniranno la loro personale interpretazione in una degustazione tecnica su invito (e aperta al pubblico con prenotazione obbligatoria).

Ad ospitare l’appuntamento, in programma MARTEDI’ 22 SETTEMBRE con inizio alle ore 15.30, sarà la splendida cornice offerta dalla Terrazza Bardini – Ristorante “La Leggenda dei Frati”, Costa San Giorgio 6/a, Firenze. Le schiacciate verranno accompagnate dai prodotti offerti dai consorzi della Mortadella di Prato e della Cinta Senese, con spiegazione da parte degli chef di tecniche e modalità di preparazione e spazio ai presenti per eventuali commenti, domande e considerazioni.

“Il censimento della schiacciata – commenta il presidente ASET, Stefano Tesi – è un’avventura entusiasmante fortemente voluta dalla nostra associazione, che mette insieme gastronomia e analisi organolettica, sociologia e abitudini alimentari. Nessuno prima d’ora aveva pensato di farne uno”.

Non una gara, ma un’occasione per capire come anche gli interpreti della cucina d’autore, coloro che attraverso il contatto diretto con il pubblico si fanno di fatto ambasciatori di tradizioni e memorie gastronomiche del territorio, si cimentano quotidianamente con questo prodotto. In Toscana la schiacciata conta qualcosa come 617 diversi nomi: la ricerca in corso mira ad accertarne le differenti tipologie, creando una sorta di “mappa delle eccellenze” oltre ad individuarne usi, modi e tradizioni di consumo.

Questa la lista, in ordine alfabetico, degli chef che con entusiasmo hanno accettato di prendere parte all’incontro: Deborah Corsi (La Perla del Mare, San Vincenzo), Cecilia Dei (La Gramola, Tavarnelle Val di Pesa), Stefano Frassineti (Toscani da sempre, Pontassieve), Andrea Gemignani (Da Filippo, Pietrasanta), Paolo Gori (Da Burde, Firenze), Remo Maestrini (La Vecchia Locanda, Scarlino), Enrico Panero (Da Vinci, Eataly, Firenze), Filippo Saporito (La Leggenda dei Frati, Firenze), Marco Stabile (Ora d’Aria, Firenze), Claudio Vincenzo (La Limonaia di Villa Rospigliosi, Prato).

Posti limitati, PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA VIA MAIL all’indirizzo press@asettoscana.it: solo la risposta di conferma darà diritto all’ingresso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi