Digita una parola o una frase e premi Invio

Venerdi 30 ottobre a Faenza, convegno “Vite all’incrocio – Tolleranze e resistenze per una viticoltura a basso impatto ambientale”

Venerdì 30 ottobre, alle ore 20, presso la Sala Zanelli del Centro Fieristico di Faenza è in programma la tavola rotonda dal titolo “Vite all’incrocio – Tolleranze e resistenze per una viticoltura a basso impatto ambientale”. Aperto a tutti gli interessati, l’incontro è organizzato dal Polo di Tebano e dalla società Fiera di Faenza, in collaborazione con la Regione Emilia Romagna. Questo Convegno con esperti di settore servirà per capire come può cambiare la viticoltura nell’ottica sempre più pressante della sostenibilità.

Dopo anni di tecnica e tecnologia per migliorare e caratterizzare le produzioni vitivinicole tradizionali, dopo il recupero delle vecchie varietà locali, ora è il momento delle “varietà resistenti”, per le quali c’è interesse e curiosità, e come spesso accade davanti al nuovo, c’è anche confusione e p reoccupazione. E’ quindi bene parlarne, per acquisire tutti gli elementi di giudizio necessari per fare scelte consapevoli, evitando ulteriori problemi ad un settore importante e complesso come quello vitivinicolo.

Il programma della tavola rotonda prevede i saluti iniziali di Antonio Bandini, Assessore alle Politiche Agricole ed Ambiente del Comune di Faenza, e di Alvaro Crociani, Direttore del CRPV (Centro Ricerche Produzioni Vegetali), una delle società presenti nel Polo di Tebano.

Il convegno – moderato da Antonio Venturi, dirigente della Provincia di Ravenna – si aprirà con gli interventi di due vivaisti: Alexander Morandell della Wineplant Bolzano ed Ermanno Murari del Vivai Cooperativi di Rauscedo. Seguiranno due interventi, relativi alla sperimentazione, di Emanuele Tosi della Provincia di Verona ed Ilaria Filippetti dell’Università di Bologna.

Per quanto concerne il tema delle resistenze e delle tolleranze, interverranno le patologhe Elena Baraldi e Marina Collina dell’Università di Bologna. La tavola rotonda si chiuderà con i punti di vista di Paolo Giorgetti del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, e di Franco Foschi responsabile del Servizio Sviluppo Regione Emilia-Romagna.

La Tavola rotonda si fregia di avere il Patrocinio del Comune di Faenza e dell’Ordine degli Agronomi e Forestali della Provincia di Ravenna e di Bologna, pertanto ai partecipanti dottori agronomi e dottori forestali verranno riconosciuti i crediti formativi.

La partecipazione è libera e aperta a tutti gli interessati
programma al link http://www.mostragricolturafaenza.com/#!Viticoltura-e-ambiente/c1agj/561f6ea30cf2c3576e5f0be0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi