Terre di Toscana 2016: ecco i grandi artigiani del cibo e i bravi chef di Golosizia

Di • 20 gen 2016 • Rubrica: Senza categoria
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

tdt_gombitelliSi sa, buon vino chiama buon cibo, e viceversa. Questo non lo dimentichiamo mai, a Terre di Toscana. E per questo selezioniamo alcuni fra i migliori produttori artigianali di cibi di qualità: salumi e formaggi, naturalmente, ma anche “lieviti d’autore”, profumati oli extravergine, dolci realizzati da veri artisti della pasticceria.

Ecco dunque i nomi di chi, negli affascinanti ambienti dell’UNA Hotel Versilia attigui a quelli dei vignaioli, vi attenderà per rifocillarvi dopo (o fra) le decine di assaggi, uno più interessante dell’altro: Corzano e Paterno con i suoi grandi formaggi a latte di pecora delle campagne intorno a San Casciano Val di Pesa; le mitiche macellerie Masoni con le carni, il quinto quarto e i salami di nicchia presentate da Michelangelo Masoni.

fotogastroPoi, Naturalmente Lunigiana, ossia Pier Paolo Piagneri, esponente di spicco dell’ artigianato “casaro” in terra di Lunigiana.  E i grandi amici del Salumificio Triglia con i salumi, gli insaccati e i formaggi tipici del borgo versiliese di Gombitelli. Ancora, i grandi oli extravergine d’oliva monocultivar di Tenuta Eleonora di Toledo, antica, nobile ed affascinante tenuta in quel di Campiglia Marittima. E l’onore di avere uno dei migliori pizzaioli d’Italia, Massimo Giovannini della Pizzeria Apogeo di Pietrasanta. Ancora grandi salumi della tradizione pratese (pure di selvaggina) da parte del Salumificio Trono. Infine, ma solo perché i dolci arrivano alla fine, i simpatici fratelli Claudio e Claudia, grandi cioccolatieri di TortaPistocchi da Firenze, con la loro mitica torta anche in versione vegana e con tante altre sfiziose creazioni.

Chef Golosizia 2016E poi, come accade regolarmente da qualche anno, tornerà Golosizia, evento nell’evento curato dal giornalista enogastronomico Claudio Mollo e dedicato ai visitatori di Terre di Toscana, che consiste in una serie di chiacchierare/degustazioni dove alle idee corrisponderanno dei sapori, senza pesantezze cattedratiche o professorali ma con lo spirito di comprendere e godere, con la mente ed il palato.

Domenica 28 febbraio alle 15 sarà di scena il vulcanico Filippo Saporito de La Leggenda dei Frati , che sta nella bella Villa Bardini di Firenze. Proseguirà Mattia Tessa Viret, che riesce a stupire con tecnica e fantasia nel Molo G (con vista sul porto) di Punta Ala e terminerà Michele Rinaldi, allievo di Gualtiero Marchesi, che ha meritato la stella Michelin a soli 27 anni, e che cucina in quell’autentico paradiso che è La Rocca di Castelfalfi, in zona Montaione.

foto-golos2Lunedì 29 aprirà le danze Cristian Ercolini della Trattoria dell’Abbondanza di Pistoia, dove trionfa la tradizione e la simpatia nell’accoglienza; seguirà nientepopodimenoche il presidente dei Jeunes Restaurateurs d’Europe nonché chef stellato Marco Stabile, un’istituzione della ristorazione fiorentina con il suo Ora d’Aria di via Georgofili, a due passi dagli Uffizi. Degna conclusione con Maurizio Bardotti, che continua la tradizione dell’alta cucina stellata de Il Colombaio di Casole d’Elsa.

Insomma, il vino è grande protagonista a Terre di Toscana, ma il cibo e la cucina lo accompagnano per mano, a delineare un ritratto perfetto della migliore enogastronomia italiana.

Terre di Toscana, 28 e 29 febbraio all’Una Hotel Lido di Camaiore
Tutte le informazioni su www.terreditoscana.info
Gli artigiani della gastronomia
Il programma di Golosizia

Share
Parole chiave:

Lascia un commento

  2016 In vino veritas – L’AcquaBuona Via N.Sauro, 21 55045 Pietrasanta (LU) | Basato su WordPress e su un adattamento del tema Mimbo | Articoli (RSS) | Commenti (RSS)