Terre di Toscana, 28 e 29 febbraio: eccoli, i vini in degustazione!

Di • 27 gen 2016 • Rubrica: Senza categoria
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

immagine_profilo_paginaTerre di Toscana, uno degli eventi enologici più importanti del folto panorama  nazionale, imperdibile occasione in cui si potranno assaggiare i migliori vini di una delle regioni simbolo della vitivinicoltura italiana e mondiale, tornerà per la nona volta il 28 e 29 febbraio prossimi, sempre all’Una Hotel Versilia sul lungomare di Lido di Camaiore.

Anche per quest’anno con il biglietto d’ingresso (25 euro intero, 20 ridotto per i soci delle associazioni AIS, FISAR, ONAV, GoWine, Slow Food, Touring Club e gli iscritti alla nostra newsletter) si potranno degustare oltre 600 etichette di 130 produttori diversi, produttori personalmente presenti. Saranno dunque due giorni fantastici, pieni di entusiasmo e di gran bei vini.

Bene, ma quali saranno questi 600 vini su cui discutere, riflettere o sognare? Li trovate da oggi sul sito dedicato all’evento completamente rinnovato nella grafica e nei contenuti, nello spazio riservato ai produttori. Un elenco complessivo dei vini e vignaioli lo troverete anche nella pagina facebook di Terre di Toscana.

_DSC6252Il parterre, come potrete notare, è ancora una volta impressionante per varietà, profondità e qualità. Una proposta che mette in campo pressoché tutte le etichette di punta di ogni cantina, in molti casi autentici portabandiera della “toscanità”. Tutti i territori più affermati sono presenti: da nord a sud, da ovest a est, dai confini con la Liguria ai colli meridionali grossetani; dalla costa toscana all’entroterra aretino e fiorentino: un incrocio miracoloso per le direttrici imprescindibili del vino d’autore.

E, nel dettaglio, immancabile ed ampia sarà la rappresentanza proveniente dalla triade “classica” della toscanità: Montalcino, Chianti Classico, Montepulciano. Così come ampia ed elettiva sarà quella proveniente dalla costa di Bolgheri e dalla Val di Cornia, dalla Maremma e dal Montecucco grossetano. E  ancora: San Gimignano e Carmignano, le Colline Lucchesi e quelle Pisane. Ad impreziosire il parterre, autentiche perle provenienti da distretti emergenti e già molto interessanti come Garfagnana, Versilia, Lunigiana, Mugello e CasentinoLast but not least, le migliori espressioni dal Chianti senese e fiorentino, dall’Orcia e da Cortona, con la chicca finale della viticoltura “isolana” dell’Isola del Giglio.

_DSC6448Si incroceranno anche quest’anno stili, filosofie ed intendimenti diversi, a tracciare un disegno esauriente di ciò che bolle in pentola, o meglio nei tini, della vitivinicoltura toscana di qualità. Moltissime le produzioni certificate biologiche, molte le “diramazioni” biodinamiche. Ma non solo: aldilà dei marchi o delle etichette, la sensazione netta di trovarci di fronte ad un parterre che ha pochi eguali, una vera e propria reunion del vino toscano con i partecipanti tutti insieme, tutti lì, personalmente presenti, ad aspettarvi.

tdt_gombitelliE saranno proprio loro, i produttori, con le parole ed i gesti, la spina dorsale di una manifestazione divenuta nel tempo un ineludibile appuntamento per ogni appassionato e per ogni operatore che muova ancora dalla curiosità la propria progettualità, il proprio spirito di ricerca e la propria idea di selezione. Per cercare conferme o per tentare altre strade, magari le meno battute, ma non per questo meno attraenti.

Per “spezzare” il ritmo gioioso degli assaggi, imperdibile l’appuntamento con i cibi artigianali di qualità: per questo abbiamo selezionato alcuni fra i migliori produttori di salumi e formaggi, di “lieviti d’autore”, di profumati oli extravergine d’oliva, di dolci realizzati da veri artisti della pasticceria.

Chef Golosizia 2016Riflessioni sul vino, ma anche sulla cucina, negli spazi di Golosizia durante i pomeriggi di domenica e lunedì, dove chef di caratura internazionale ci spiegheranno cosa pensano del cangiante panorama della cucina e della gastronomia nazionale, tenuto vivo dalla sempre feconda tensione fra tradizione ed innovazione. E, naturalmente, metteranno mano ai fornelli, per farci capire operativamente, con esempi concreti. 

Terre di Toscana 2016 è tutto questo e anche molto di più: dettagli, protagonisti, programma, gastronomia d’autore, show cooking e offerte speciali di ospitalità le troverete nel sito dedicato e completamente rinnovato www.terreditoscana.info, al quale vi rimandiamo. Aggiornamenti continui su facebook e twitter (@terreditoscana)

_DSC6483Perciò vi aspettiamo il 28 e 29 febbraio, all’Una Hotel Versilia sul lungomare di Lido Camaiore, in Versilia. Per emozionarci, tutti insieme, di fronte ad un racconto. O di fronte a un bicchiere di vino, che dalla terra punti dritto al cuore.

Per informazioni scrivete ad info@acquabuona.it

Per accrediti stampa od operatori andate su www.terreditoscana.info

Share
Parole chiave: , ,

Lascia un commento

  2016 In vino veritas – L’AcquaBuona Via N.Sauro, 21 55045 Pietrasanta (LU) | Basato su WordPress e su un adattamento del tema Mimbo | Articoli (RSS) | Commenti (RSS)