Benvenuto sia il Brunello, ma, perché no, anche il Rosso (di Montalcino)

Di • 23 mar 2016 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

MONTALCINO (SI) – Non si può non pensare al Rosso di Montalcino come al classico secondo vino. Formalmente identico al primo, il Brunello, per l’uso rigorosamente esclusivo del sangiovese, se ne differenzia per tutto il resto: la scelta dei vigneti per uve che avranno dunque caratteristiche diverse; di conseguenza l’elaborazione in cantina e l’affinamento del vino che saranno anch’essi differenti o, per riassumere in una parola, semplificati. Per questo quando è ben fatto il Rosso si candida ad essere il vino ideale per chi senza investire le risorse necessarie ad una bottiglia di Brunello voglia godere dei piaceri del sangiovese di Montalcino.

Detta così sembra tutto rose e fiori. Ma la dinamica dei secondi vini è in realtà piuttosto complessa. In tempi di mercato interno in stallo (e speriamo non in contrazione) un vino di seconda fascia di prezzo si va a scontrare nei mercati internazionali con la pletora di etichette economiche di tutte le zone vocate del mondo, spesso realizzate senza sottostare a rigidità disciplinari stringenti, e senza voler rappresentare territori e/o tradizioni, mescolando uve più o meno a piacere e magari infilandoci qualche bel truciolo dentro. Risultato: grande concorrenza e bassa redditività.

Ma tornando all’identità del vino: capendoci qualcosa, assaggiando, o a magari avendo le dritte giuste, si può spendere poco ed avere belle soddisfazioni, anche perché al terroir non si comanda. Ed infatti spesso si qualificano certi Rossi come “piccoli Brunello”. Dall’altra parte, ci sono vini magari semplici ma grazie alla verve del sangiovese hanno la freschezza ed il dinamismo più che sufficienti per accompagnare ed allietare la tavola.

Questo, ci è parso di vedere, anche in una annata difficile e dura come la 2014, con tutto il maltempo (per tacer delle grandinate) che c’è stato. Insomma, un plauso a quella bella e nutrita pattuglia dei vignaioli ilcinesi che hanno realizzato vini spesso piacevoli, talvolta anche entusiasmanti.

Appunti di degustazione

benvenuto-brunello-12Rosso di Montalcino 2014 – La Mannella
Colore porpora giovanile. Naso ampio, maturo, esuberante, e punteggiato da note di menta. Molto espressivo anche in bocca, espansivo e saporito.

Rosso di Montalcino 2014 – La Palazzetta
Ancora un colore purpureo; al naso è levigato ed elegante ed in bocca è leggero, fragrante, anche se il finale appare sotto le aspettative.

Rosso di Montalcino 2014 – La Poderina
Colore di un bel rubino trasparente; al naso sfoggia un frutto rosso lamponoso e al palato è leggero, ma forse alla lunga in deficit di impatto aromatico.

Rosso di Montalcino 2014 – La Rasina
Di colore piuttosto fitto, mostra un naso denso e profondo, “brunellesco”; al palato è croccante e saporito, e sfoggia anche bel dinamismo.

Rosso di Montalcino 2014 – Lambardi
Toni di viola in un naso fine ed intenso; nella beva si avverte una buona progressione che da un inizio leggero porta ad un finale più saporito, sempre fresco, dalle belle risonanze anche se forse leggermente asciugante.

Rosso di Montalcino 2014 – Lazzeretti
Di colore fitto, mostra un corredo olfattivo centrato sulla frutta nera. Di buon spessore in bocca dove è croccante e saporito, sfoggia un finale con tanta energia e discreta dolcezza.

benvbrunRosso di Montalcino 2014 – Le Chiuse
Colore violaceo e naso esuberante e fragrantissimo. La bocca è polposa e con un frutto dolce che regala notevole godimento.

Rosso di Montalcino 2014 – Le Macioche
Colore rubino pieno e naso improntato alla confettura di frutta rossa. Ad un attacco subito dolce segue una beva spessa e cremosa, nella quale il rovere “morde” un po’. Finale lungo.

Rosso di Montalcino 2014 – Lisini
Naso pimpante e comunicativo. Bocca di grande equilibrio dove si intravedono le erbe aromatiche, scorrevole più che profonda, comunque molto saporita e invitante.

Rosso di Montalcino 2014 – Mastrojanni
Colore fitto, naso di levigata maturità, leggera nota boschiva. Bocca compatta, saporita, di bella tessitura, freschezza e progressione gustativa. Molto buono.

Rosso di Montalcino 2014 – Mocali
Viola fitto, inchiostro, liquirizia, toni balsamici, buona finezza. Attacco deciso, buona tenuta di beva che si increspa nel finale.

Rosso di Montalcino 2014 – Pacenti Franco-Canalicchio
Bel sangiovese classico, con una ciliegia matura (forse con cenni canditi) e persistente; poi è compatto, saporito, coerente col naso. Esempio di “piccolo brunello” con un bel finale.

Rosso di Montalcino 2014 – Pian delle Vigne
Naso ipermaturo, un pochino rusticheggiante. Bocca più composta, vellutata, saporita, con un buon rilancio finale che si smorza sui toni della caramella dolce di frutta rossa.

Rosso di Montalcino 2014 – Pietroso
Amarena e ribes maturi al naso. Una bocca rotonda e rinfrescata da erbe aromatiche va acquisendo freschezza ed arriva ad un discreto finale.

Rosso di Montalcino 2011 – Podere Le Ripi
Confettura di frutta rossa e note del legno in un naso dove si avvertono anche toni balsamici e di liquirizia. Rovere ancora in primo piano in una bocca potente.

Rosso di Montalcino 2014 – Poggio Antico
Colore violaceo. Naso fine, pimpante e persistente. Freschezza, succosità, gran bella beva. Finale ampio.

Rosso di Montalcino 2013 – Poggio di Sotto
Fruttato maturo, levigato e cenni mentolati al naso. Attacco sui toni del rovere, poi il fruttato si apre la strada puro, compatto, maturo. Asciuga leggermente in un finale comunque amplissimo e lungo.

Rosso di Montalcino 2013 – Renieri
Profondo, levigato, con una bella espressione di frutta rosso confermata in una bocca, dinamica e progressiva. Saporitissimo arriva ad un gran bel finale brillante ed finemente increspato. Piccolo Brunello (di quelli buoni).

Rosso di Montalcino 2014 – Salvioni
Profondo, un po’ ombroso, elegantissimo. Bocca polposa, setosa, finale entusiasmante.

Rosso di Montalcino 2013 – San Lorenzo
Colore fitto e bel frutto polposo e profondo, levigato al naso. Bella partenza in una bocca lieve e saporita dal finale increspato, forse lievemente asciugante, ma dalle lunghe risonanze finali.

benvenuto-brunello-11Rosso di Montalcino 2014 – San Polo
Colore rubino dalle belle trasparenze. All’olfatto un frutto rosso brillante, elegante e persistente, è confermato in una beva pimpante che configura un  vino leggiadro e sorridente, con un bel finale.

Rosso di Montalcino 2013 – Sancarlo
Colore fitto e toni confetturati al naso. Rotondo, molto saporito, di buona freschezza. Ampio, buono.

Rosso di Montalcino 2014 – Santa Giulia
Floreale, delicato, elegante, “pinotteggiante”. Ampio e saporito in una beva punteggiata di menta, leggera al palato, siglata da un bel finale ancora saporito.

Rosso di Montalcino 2014 – Sesta di Sopra
Assai fine e profondo, si conferma ampio e floreale invadendo la bocca. Finezza e leggerezza esemplari, e gran bella beva.

Rosso di Montalcino 2014 – Sesti
Olfatto floreale, profondo, persistente; dopo un ingresso in bocca leggero, va in  progressione compatto e saporito, fino ad un bel finale dolce anche per effetto del rovere.

Rosso di Montalcino 2014 – Solaria
Colore porpora fitto, e nasi improntato al frutto carnoso e guovanile,  primario, levigato e persistente. Bella spinta al palato, profilo dinamico, succosità e beva stupenda. Un vino con le ali ai piedi.

Rosso di Montalcino 2014 – Talenti
Naso profondo e “tabaccoso,” intenso e persistente. Grande impatto, densità, una certa aggressività del rovere; vino comunque compatto e saporito, con un tannino fine e dolce.

Rosso di Montalcino 2014 – Tenuta di Sesta
Colore molto giovanile, nasi leggermente affumicato e pirico. Al palato è rotondo, denso e spesso, maturo, levigato, all lunga di una dolcezza di frutto un po’ stucchevole.

benvenuto-brunello-13Rosso di Montalcino 2014 – Tenuta Le Potazzine
Naso improntato al frutto rosso brillante e “sorridente”. Ingress0 al palato punteggiato da note mentolato e di erbe aromatiche, poi la beva ė bella, leggera e setosa di grande saporita levigatezza.

Rosso di Montalcino 2014 – Tenute Silvio Nardi
Colore rubino con belle trasparenze, e olfatto leggermente pirico e speziato. Leggero e setoso, forse alla lunga appesantito da dolcezza conferita del rovere, ma c’è comunque una buona succosità nel finale.

Rosso di Montalcino Poggio Arzone 2014 – Tiezzi
Porpora giovanile fitto, frutto prorompente e ben espresso. Bella bocca succosa, fragrante, tesa e saporita.

Rosso di Montalcino 2014 – Tornesi
Naso levigato, brillante, fine leggermente boschivo. Bella bocca elegante, di trama ampia e succosa.

Rosso di Montalcino 2014 – Uccelliera
Floreale elegante, intenso e persistente. Brillante l’attacco in bocca, tanta freschezza e beva piacevolissima.

Rosso di Montalcino 2014 – Val di Suga
Olfatto improntato alla caramella di lampone, accompagnato dall’influsso aromatico del rovere. Beva con qualche vuoto, comunque fresca.

Rosso di Montalcino 2014 – Vasco Sassetti
Naso levigato di bella persistenza, penetrante, molto elegante. Attacco compatto, saporito e succoso, e beva brillante e leggera.

Rosso di Montalcino 2014 – Verbena
Bella compostezza ed eleganza, succoso ma l’impatto si esaurisce presto.

Rosso di Montalcino 2014 – Villa Le Prata
Leggero, fine, e bella beva fresca, persistente, di buono spessore e vivacità, forse in deficit di energia nel finale.

Rosso di Montalcino 2014 – Villa Poggio Salvi
Naso boschivo ma c’è anche del bel frutto. Nella beva velluto, concentrazione, e buona percussione verso il finale.

Rosso di Montalcino La Togata 2014 – Vini Italiani da Sogno-La Togata
Colore porpora fitto e naso levigato e abbastanza profondo sulle note della frutta rossa. Bocca vellutata di piacevole dolcezza e bella polpa di frutto, non priva di influenze del rovere.

Rosso di Montalcino 2014 – Agostina Pieri
Olfatto fine e persistente, ed un frutto rosso deciso in una bocca spessa, vellutata e saporita. Finale con tannino a grana fine e di bella persistenza.

Rosso di Montalcino Friggiali 2014 – Tenute Friggiali Pietranera
Buona finezza al naso, bocca fine e scorrevole, buon finale dolce.

Rosso di Montalcino Pietranera 2014 – Tenute Friggiali Pietranera
Olfatto vaniglioso ma anche ricco di una frutta rossa brillante. Compatto, vellutato, concentrato, saporito, con ampie risonanze gustative nel finale.

Rosso di Montalcino 2014 – Argiano
Frutto rosso maturo, levigato e caramelloso. Beva lieve e succosa, con un bell’allargamento finale, di lunghezza comunque non esagerata.

Rosso di Montalcino 2014 – Castello Banfi
Ribes e mirtillo maturi e pimpanti al naso, ai quali si aggiunge qualche nota fragolosa all’attacco di beva che poi si raggrinzisce un po’.

Rosso di Montalcino Pam 2014 – Castello Banfi
Colore porpora fitto, e buona espressione di frutto, confermata in una beva con buon scatto finale.

Rosso di Montalcino 2014 – Barbi
Frutto di bosco profondo e levigato in un  naso, anche speziato e persistente. Bocca progressiva, e finale assai lungo, percussivo che sprigiona bella energia.

Rosso di Montalcino 2014 – Camigliano
Naso erboso e pimpante. Ingresso al palato saporito, compatto, poi buona progressione; alla lunga dolcezza un po’ insistente.

Rosso di Montalcino 2014 – Canalicchio di Sopra
Levigato, brillante, persistente, elegante. Attacco fresco, poi una beva leggera e saporita, fresca e con una bella espressione lineare di frutto.

Rosso di Montalcino 2014 – Capanne Ricci
Naso suadente e persistente, e palato compatto e dolce, con energia che spinge la beva in bella progressione, saporita e con finale lungo.

Rosso di Montalcino 2013 – Caparzo
Frutto dolce e confetturato, poi una beva leggera, lieve, con un buono slancio finale.

Rosso di Montalcino 2014 – Cerbaia
Olfatto levigato sulle note della frutta rossa e di leggere erbe aromatiche che si ripropongono nell’ingresso al palato. Bocca spessa e potente che va in buona progressione, saporita e di grande slancio, anche se alla lunga si avverte un po’ insistente l’influenza del rovere.

Rosso di Montalcino 2014 – Col D’Orcia
Porpora giovanile, elegante e fresco al naso ed anche in bocca dove è succoso e leggero.

Rosso di Montalcino 2013 – Cupano
Colore violaceo fitto e frutto concentrato su toni anche canditi. Al palato è potente, intenso e persistente, con una grande maturità nei toni.

Rosso di Montalcino 2014 – Fattoi
Viola cupo profondo, vino di buona scorrevolezza, caramelloso ed ampio e di buona freschezza.

Rosso di Montalcino 2014 – Gianni Brunelli-Le Chiuse di Sotto
Frutta rossa, levigato persistente, amplio. Bella bocca lieve, ampia e succosa.

Rosso di Montalcino 2014 – Il Marroneto
Colore brillante; naso lieve, improntato sul frutto rosso levigato ed affiancato da sfumature di  sottobosco. Dopo un attacco scattante la beva prosegue saporita e brillante fino ad un  bellissimo finale.

Rosso di Montalcino 2014 – La Fortuna
Naso affascinante e brillante. Attacco caramelloso, buona tenuta di una beva saporita e succosa che termina in allungo su una brillante esposizione di frutto.

Rosso di Montalcino 2014 – La Gerla
Ampio, fresco ed affascinante su toni delicatamente floreali; bella bocca fresca anche se non dotata di grande spinta.

Rosso di Montalcino 2014 – La Lecciaia
Seducente, dolce, profuma di confetto alla cannella e di melograno. Al palato è compatto, saporito, di bello slancio e finale lunghissimo.

Share

Lascia un commento

  2016 In vino veritas – L’AcquaBuona Via N.Sauro, 21 55045 Pietrasanta (LU) | Basato su WordPress e su un adattamento del tema Mimbo | Articoli (RSS) | Commenti (RSS)