Assaggiati per voi/Tenuta Eleonora di Toledo: olio extra vergine senza compromessi

Di • 2 mar 2016 • Rubrica: Affari di gola, Assaggiati per voi, diCibi Un commento
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

panorama Tenuta Eleonora di ToledoDobbiamo subito dirlo, gli oli extra vergine d’oliva della Tenuta Eleonora di Toledo ci hanno convinto! Lo dico da tecnico che ha vissuto in campo le ultime due stagioni olivicole confrontandosi con le estremizzazioni del clima e il pullulare del principale nemico dell’olio di qualità: la mosca olearia; lo dico da assaggiatore professionista, lo dico da amante dell’olio di qualità.

La storia di questa azienda sita nel comune di Campiglia Marittima (provincia di Livorno, territorio della Val di Cornia o alta Maremma che dir si voglia) si rifà alla duchessa Eleonora di Toledo che qui trascorreva le estati e che ha dato un forte impulso allo sviluppo agricolo della tenuta. Nel 1996 si è ricostituita la proprietà e si è dato vita ad un progetto che vede oggi alla guida Lara Landi, anche responsabile commerciale.

Il recupero dell’azienda passa attraverso un lavoro di mappatura degli del consistente numero di olivi secolari e di una loro geolocalizzazione che consente di raccogliere le singole varietà separatamente anche se mescolate in oliveto, assieme ad altre.  La superficie olivata dell’azienda è di 38 ettari con altitudini che vanno dalla pianura costiera fino a circa 300 metri sul livello del mare.

Le varietà presenti in azienda sono frantoio, leccio dal corno, pendolino moraiolo e leccino. Il tutto viene poi trasformato nel frantoio aziendale, una Alfa Laval a tre fasi con frangitori a coltelli, e successivamente stoccato partita per partita ( singole varietà e singolo giorno di frangitura) per effettuare un controllo più accurato della qualità finale, dato che ogni singola partita è analizzata e assaggiata dallo staff aziendale.

Il risultato di tutto questo lavoro è chiaramente un innalzamento della qualità finale che, anche in una annata come la 2015 con periodi di forte calore, ha dato origine in questa tenuta a tre oli di assoluto livello qualitativo.

Le tre cultivar assaggiate sono: frantoio, leccio del corno e moraiolo.

I tre oli si classificano tutti con un fruttato da medio a leggero e annata di raccolta 2015.

Iniziamo con la cultivar frantoio:

Di colore verde brillante, sprigiona fragranze di fruttato verde/maturo con note di erba tagliata, carciofo, eleganti richiami floreali e di erbe aromatiche. In bocca si presenta dolce e avvolgente con finale lievemente piccante ed amaro. Bell’equilibrio ed eleganza.

1-Tenuta-Eleonora-di-Toledo-Rosso

Leccio dal corno

Varietà  relativamente poco diffusa in Toscana, l’olio di Eleonora si presenta dorato con riflessi verdi, all’olfatto si caratterizza per un fruttato maturo e dolce con note solo lievemente erbacee e rimandi di liquirizia; in bocca all’inizio è dolce poi vira velocemente verso un piccante ed un amaro consistenti e persistenti di grande carattere.

Moraiolo

Colore verde oro, fruttato erbaceo di erba tagliata fresca, con note poi di mandorla dolce e frutti canditi, in bocca ha un sorprendente equilibrio, per la varietà, tra dolce amaro e piccante che ne fa un olio elegante e delicato.

Alla fine dei nostri assaggi possiamo dire che il lavoro guidato dalla passione ma anche dalla ricerca costante della qualità ha dato degli ottimi frutti, che pongono la tenuta Eleonora di Toledo tra il novero delle aziende toscane che portano avanti con più forza e determinazione il concetto di qualità e territorialità dell’olio extra vergine di oliva.

Tenuta Eleonora di Toledo
Via Bandita 6/D – Venturina (Li)
Tel. 339 8113.977
www.tenutaeleonoraditoledo.it

Share

Un commento »

  1. Da provare :)

Lascia un commento

  2016 In vino veritas – L’AcquaBuona Via N.Sauro, 21 55045 Pietrasanta (LU) | Basato su WordPress e su un adattamento del tema Mimbo | Articoli (RSS) | Commenti (RSS)