Terre di Toscana 2017: i 130 produttori, uno per uno

Di • 21 Dic 2016 • Rubrica: Senza categoria
Stampa questo articolo

logo7d72017A meno di tre mesi dall’evento eccole, sul sito di Terre di Toscana curato dagli amici di Winetrade, le pagine dedicate ai 130 produttori presenti:

CLICCA QUI PER SCOPRIRE I PROTAGONISTI DI TERRE DI TOSCANA 2017

In esse troverete un nostro contributo sotto forma di ritratto per ognuno dei 130 protagonisti presenti alla kermesse. Le modalità di ricerca potranno andare dall’ordine alfabetico fino ai raggruppamenti per distretto vinicolo, tramite cui abbiamo immaginato più immediato il colpo d’occhio sui vari territori, per sapere da chi sono rappresentati in questa splendida decima edizione di Terre di Toscana. Che durerà tre giorni e che assolverà, ancora una volta, quello che ormai riteniamo un nostro preciso compito: organizzare il più bell’evento sul vino toscano. Un evento ormai istituzionale (anche se le istituzioni per dire la verità hanno sempre latitato!) perché così viene vissuto dai produttori che vi partecipano. E perché vede convergere ogni anno in questo angolo di costa tirrenica migliaia di persone fra appassionati consapevoli ed operatori professionali da tutta Italia, senza contare i giornalisti e i buyer internazionali (in crescita).

_DSC6170Una decima edizione che si svolgerà ancora una volta a Lido di Camaiore negli ambienti belli e luminosi dell’UNA Hotel Versilia, da sabato 4 a lunedì 6 marzo 2017. La sostanza, ossia i contenuti, sono come sempre al top perché anche quest’anno ci saranno ad attendervi 130 importantissimi produttori per oltre 600 vini, con tante conferme ma anche con un provvidenziale ricambio, al fine di intercettare nuove realtà che sorprendano e stimolino anche i winelover più smaliziati.

Come sempre tutti i distretti vitivinicoli toscani saranno rappresentati ad altissimo livello, e nei bicchieri saranno versate le espressioni dei territori più noti. Come Montalcino, con i suoi preziosi Brunello, o gli armoniosi Chianti Classico, i Vino Nobile di Montepulciano, l’elegante Carmignano e la Vernaccia di San Gimignano, uno dei bianchi italiani più ricchi di tradizione.

_DSC6179Ma potrete anche fare la conoscenza di zone vitivinicole di più recente affermazione ma non per questo meno note, come Bolgheri e la Maremma, o di quelle emergenti come Montecucco, Val di Cornia, Cortona, Pisa, Colline lucchesi e massesi. Fino ad autentiche nicchie di originalità come i Colli di Luni, la Garfagnana, il Casentino, il Mugello, la Versilia.

Naturalmente ci sarà anche Golosizia, l’evento nell’evento curato dal giornalista enogastronomico Claudio Mollo e dedicato alla cucina. Nel corso di sfiziosi cooking show in forma di conversazione con il pubblico si alterneranno chef affermati ed astri nascenti. Poi, largo spazio alla gastronomia, dove veri e propri artigiani del gusto -produttori di salumi, formaggi, olio, conserve e tanto altro- porteranno in assaggio e in vendita le loro bontà. Infine, ci sarà ancora spazio per qualche sorpresa, sempre vinosa, di cui vi daremo conto fra poco.

Arrivederci dunque al prossimo anno, il 4, 5 e 6 marzo a Lido di Camaiore: non mancate!

Share

Lascia un commento