Benvenuto Brunello 2017: 2015, una bella annata per il Rosso di Montalcino

Di • 5 Apr 2017 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio
Stampa questo articolo

img_8635MONTALCINO (SI) – Il Rosso di Montalcino è l’espressione easy del sangiovese di uno dei più fortunati fra i tanti territori vocati alla viticoltura del nostro Paese. Affiancato al suo più impegnativo cugino, il Brunello, sempre più spesso riesce a non sfigurare ma anzi a soddisfare quella voglia di leggerezza che sembra caratterizzare il gusto degli enoappassionati da qualche anno a questa parte. Anche se poi invece, qualche volta, ci si imbatte in Rossi che poco hanno da invidiargli in fatto di polpa, struttura, potendo magari costituire egregi e più “sostenibili” sostituti…

Dal punto di vista aziendale, verrebbe facile pensare che con una lavorazione meno impegnativa e con un più leggero e breve passaggio in cantina il Rosso possa costituire una importante risorsa economica, insomma fungere da “serbatoio” di liquidità. E invece il mondo dei premium wines spesso “rovescia” la piramide: basti ricordare che il rapporto fra il numero di bottiglie prodotte di Brunello e di Rosso è circa di 9 ad 1, in numeri assoluti 9 milioni contro uno. Insomma, il vino di nicchia è quello più semplice e non il più importante come sarebbe lecito attendersi.

img_8431Quest’anno a Benvenuto Brunello è stata presentata una annata di grande fascino, la 2015, in cui il sangiovese è molto spesso riuscito a dare il meglio di sé in fatto di solarità, pienezza espressiva, articolazione gustativa. Le uscite “ritardate” di qualche 2014 in genere non hanno sfigurato, pur provenendo da una vendemmia assai difficile per via dell’andamento climatico stagionale assai travagliato. Piuttosto, peccato per quei vini che, nonostante queste positive premesse, sono stati resi opachi, spigolosi e difficilmente godibili da un apporto del rovere eccessivo e talvolta sgraziato.

Gli assaggi

Rosso di Montalcino 2015 – Castello Romitorio
Arioso, penetrante ed elegante, persistente. Leggero in bocca e progressivo, mostra buon equilibrio ed è succoso nel finale.

Rosso di Montalcino 2015 – Castiglion del Bosco
Naso elegante, stilizzato, di bella persistenza. Ancora fresco al palato, dove appare però un pochino in deficit di espressività.

mattonellaRosso di Montalcino 2015 – Poggio il Castellare
Al naso coniuga discreta profondità a buona eleganza. La beva potrebbe essere più saporita.

Rosso di Montalcino 2015 – Col d’Orcia
Colore porpora vivo. Naso fresco, intenso, polposo e persistente. La beva, viva e saporita e di discreta ampiezza, chiude forse in modo inferiore alle attese.

Rosso di Montalcino Banditella 2014 – Col d’Orcia
L’apporto del rovere si fa sentire in un vino comunque di buona ariosità, sia al naso che in una bocca distesa e scorrevole.

Rosso di Montalcino 2015 – Collelceto
Elegante, intenso, caratterizzato da buona polpa e velluto, scorrevolezza, dolcezza equilibrata. Buono e saporito il finale.

Rosso di Montalcino 2015 – Collemattoni
Naso di media intensità e buona persistenza, elegante e profondo. Compatto e progressivo, mostra potenza e materia unite a freschezza.

Rosso di Montalcino 2015 – Corte Pavone
Colore porpora tendente al violaceo, sfoggia bella eleganza e persistenza in una espressione pura del frutto di bosco. Bocca di buona distensione e finale più che discreto, anche se non esplosivo.

Rosso di Montalcino 2015 – Cupano
Profumato, elegante, di bella sostanza, persistente. Buona ampiezza in una beva saporita e convincente, dominata dalla frutta rossa.

Rosso di Montalcino 2015 – Donatella Cinelli Colombini
Rovere e frutta rossa matura al naso, cenni di cioccolato e leggera terrosità. Beva non priva di piacevolezza.

Rosso di Montalcino 2014 – Fanti
Olfatto “rotondo”, levigato, piacevole; buona conferma in una bocca compatta, saporita, improntata sulla caramella al lampone.

Rosso di Montalcino 2015 – Fattoi
Colore porpora giovanile, e olfatto elegantemente floreale, ma anche di discreta profondità. Palato fruttato (domina il mirtillo) e fresco; tannino vibrante.

Rosso di Montalcino 2015 – Ferrero
Un bel frutto di bosco intenso è accompagnato da caratteristiche note di incenso, in un quadro di buona profondità e confermato in una beva potente, “brunellesca”, compatta fino ad un finale con tannino fine e rimandi di frutta candita.

Rosso di Montalcino 2015 – Fornacella
Colore porpora e naso spesso e sostanzioso, che delinea un vino di forza espressiva confermata in un palato che si avverte compatto, vellutato, saporito, non privo di tensione e lento a smorzarsi.

Rosso di Montalcino 2015 – Gianni Brunelli-Le Chiuse di Sotto
Di colore porpora piuttosto fitto, sfoggia un olfatto espressivo e fragrante, intenso e persistente. Compatto e denso, va in discreta progressione sfoggiando un bel finale in cui si avverte l’influenza del rovere.

Rosso di Montalcino 2015 – Il Bosco di Grazia
Arioso, delicato al naso; fresco, “acuto” e succoso in bocca.

Rosso di Montalcino Ignaccio 2014 – Il Marroneto
Possiede il naso di un sangiovese affascinante, condito da un pizzico di erbe aromatiche. Ingresso in bocca fragrante, quasi asprigno, e dissetante. Lento smorzamento nel finale.

Rosso di Montalcino 2015 – Il Paradiso di Manfredi
Colore porpora e naso ampio, fragrante ed espressivo. Al palato appare fresco e pungente, di media sostanza e con qualche spigolo.

Rosso di Montalcino Sassello 2015 – Il Poggiolo
Fine ed affascinante, con bella esposizione di frutta rossa. Beva di grande carattere che parte scattante, preme sulla bocca decisa, per poi frenare un pochino nel finale.

Rosso di Montalcino 2015 – Il Poggione
Bel colore porpora e naso affascinante, pieno di frutta rossa delicata e persistente. Bocca succosa e sostanziosa, con una acidità che induce alla salivazione ed una lunga scia saporita.

Rosso di Montalcino 2015 – La Fiorita
Colore porpora fitto, naso maturo e beva spessa e polposa.

Rosso di Montalcino 2015 – La Fortuna
Molto delicato e suadente al naso; al palato, dopo un ingresso in sordina, spinge bene, è saporito e termina con un finale di buon carattere.

Rosso di Montalcino 2015 – La Lecciaia
Naso pimpante, caramellato, di piacevole dolcezza. Dopo un bell’attacco, la beva si disunisce un po’.

Rosso di Montalcino 2015 – La Palazzetta
Ciliegia matura e dolcezza del rovere compongono un quadro olfattivo che prelude ad una bocca spessa, marcata dal rovere nel finale.

Rosso di Montalcino 2015 – La Rasina
Colore porpora fitto e naso “importante”, che brunelleggia intenso, carnoso e profondo. Conferma di questo carattere in un palato che termina con un tannino vibrante.

Rosso di Montalcino 2015 – Le Chiuse
Un colore porpora con belle trasparenze prelude ad un naso delicato ed elegante, esposto con bella persistenza. Coerente la beva, fresca e fragrante.

Rosso di Montalcino 2014 – Le Ragnaie
Colore “da Pinot Nero”, veste di un sangiovese elegante dove si intravedono anche note di melograno. Molto succoso, di decisa presenza aromatica, che comprende anche una affascinante venatura mentolata.

Rosso di Montalcino Vecchie Vigne 2014 – Le Ragnaie
Compatto, di buona freschezza, anche se di impatto aromatico inferiore alle attese. Molto succoso, con bella scia finale.

Rosso di Montalcino Petroso 2014 – Le Ragnaie
Un bel frutto rosso maturo viene affiancato da una più lieve componente minerale, andando a formare un quadro intenso e persistente. Buona presenza in bocca.

Rosso di Montalcino 2015 – Lisini
Naso ampio, di bel respiro, e fruttato importante nella beva. Vino spesso, materico, anche potente, con un bel rilancio nel finale sulle note dei frutti di bosco.

Rosso di Montalcino 2015 – Pacenti Franco-Canalicchio
Bel naso, reso ricco grazie a un frutto rosso maturo e ad una componente speziata. Denso, scorrevole in bocca, arriva di slancio ad un finale luminoso e lunghissimo.

Rosso di Montalcino 2015 – Pian delle Vigne
Naso fresco e levigato, che si esprime sulle note dei piccoli frutti rossi. Beva brillante, che spinge progressiva, e succosa nel buon finale.

Rosso di Montalcino 2015 – Piancornello
Ad un bel frutto rosso, persistente, si affiancano toni fumé e l’apporto aromatico del rovere. Compatto in bocca, chiude serrato.

Rosso di Montalcino 2015 – Pietroso
Naso delicato ed elegante, forsanche minerale, di buona persistenza. Bella la beva, slanciata, fresca e saporita, con un finale di grande energia

Rosso di Montalcino 2015 – Poggio Antico
Ampio e arioso su note di frutta rossa dolce e comunicativa. Presenza espressiva anche in un palato compatto, brunelleggiante, comunque pimpante e di sufficiente freschezza.

Rosso di Montalcino 2014 – Poggio di Sotto
Naso delicato, suadente nella sua levigata espressione di frutta rossa. Beva fresca e dinamica, dove rimandi del rovere si traducono in sfumature di vaniglia e cioccolato.

Rosso di Montalcino 2014 – San Giacomo
Il colore vira verso il granato, e il naso affascina con una seducente ciliegia matura. Bocca saporita, decisa, senza cedimenti, che termina con un finale lunghissimo da sangiovese di razza.

Rosso di Montalcino 2014 – Sanlorenzo
Naso levigato ed elegante e beva piena, compatta, saporita, anche fresca. Succoso e vibrante il finale.

Rosso di Montalcino 2015 – Sesti
Naso affascinate, giocato su una frutta rossa carnosa confermata in una bocca fresca, saporita e lunghissima nel finale.

Rosso di Montalcino 2015 – Solaria
Olfatto “sorridente”, espressivo e caramellato; succoso in bocca, peccato per una linea del rovere un tantino “scollata”.

Rosso di Montalcino 2015 – Talenti
Naso vivo ed ampio, che trova rispondenza in una beva luminosa e fresca.

Rosso di Montalcino 2015 – Tenuta di Sesta
Colore porpora giovanile e naso vivace, fresco e balsamico. Beva fragrante ed ariosa, luminosa e di gran bella leggerezza sul palato.

Rosso di Montalcino 2014 – Tenuta La Fuga
Olfatto elegantemente maturo; in una beva segnata dagli influssi aromatici del rovere, si avverte comunque freschezza ed un bel rilancio finale.

Rosso di Montalcino 2015 – Uccelliera
Elegante e fresco al naso, sfoggia poi una bella beva nervosa, succosa e dinamica.

Rosso di Montalcino 2015 – Val di Suga
Note olfattive delicate e mentose trovano poi conferma in una bocca viva, brillante e leggera sulla lingua. Finale dinamico ed espansivo.

Rosso di Montalcino 2015 – Vasco Sassetti
Colore porpora fitto ed olfatto segnato da spunti ferrosi. Beva lieve, fresca e pungente, che delinea il profilo di un vino dissetante.

Rosso di Montalcino 2015 – Agostina Pieri
Naso delicato in cui si avverte il contributo del ribes rosso maturo; beva sostanziosa, compatta, polposa. Alla fine il tannino “morde” un po’.

Rosso di Montalcino 2014 – Altesino
Colore tendente al granato non privo di trasparenze e naso “autunnale”, in cui le note di ciliegia matura vengono affiancate da toni fumé e di sottobosco. Beva affascinante, succosa, con un buon rilancio nel finale.

Rosso di Montalcino 2014 – Caparzo
Naso di impronta floreale ma non priva di un fruttato delicato;  bocca dinamica e scorrevole, senza spigoli, succosa e dissetante.

Rosso di Montalcino 2015 – Argiano
Colore porpora e olfatto di una levigatezza confermata da una bocca fresca, di egregia tenuta aromatica.

Rosso di Montalcino 2015 – Castello Banfi
Colore porpora e corredo olfattivo improntato sul ribes e il mirtillo maturi. In bocca discrete espressività e freschezza.

Rosso di Montalcino Poggio alle Mura 2015 – Castello Banfi
Buona espressione di frutto, delicata e fresca.

Rosso di Montalcino 2015 – Barbi
Bel frutto di bosco levigato, in un naso in cui si avverte anche una delicata componente floreale. Bocca leggera, succosa e reattiva.

Share
Parole chiave: ,

Lascia un commento