Digita una parola o una frase e premi Invio

I monumenti fatti per restare. A Beppe Colla

I monumenti sono fatti per restare, e per tale ragione provvidenzialmente costituiti da materiali tali da sopportare le ingiurie del tempo e le sue corrosioni.

Il “materiale” di cui era fatto Beppe Colla, grande vecchio del vino di Langa e d’Italia, è uno di quelli che non temono le stagioni nè i cambiamenti climatici, perché la figura e l’opera di Beppe Colla appartengono di diritto a quella razza di monumenti lì. E senza nemmeno bisogno di erigerlo, ‘sto monumento: così, naturalmente.

Ora, Beppe Colla non lo puoi racchiudere nello spazio angusto di un ambiente social, di per sé poco avvezzo all’analisi e all’approfondimento, mi piace però ricordarlo con un affetto intimo, che lui e la sua famiglia hanno contribuito a rendere vivo.

Perché mai smetteremo di ringraziarlo, io e certi amici miei, per una scelta e una intuizione: decidere di acquisire la Cascina Drago di San Rocco Seno d’Elvio, alle porte di Alba, in piena dark side langarola, per perpetuare la storia “obliqua” del Bricco del Drago, un vino che “nel còr ci sta”, che parla della nostra gioventù e che ha rivelato al mondo, per una volta, che gli ultimi (dolcetto) potevano diventare i primi.

Per questo, e per tutto il resto, grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi