Digita una parola o una frase e premi Invio

La serenità della Svizzera, e i vigneti sul lago di Biel

 


Vivendo una settimana con un affaccio come questo davanti agli occhi, non può che prendere forma uno stato d’animo che si traduce con una sola parola: serenità. Accresciuta, diciamolo pure, grazie a temperature ideali e assai diverse dall’afa insopportabile lasciata oltreconfine.


È la stessa serenità che osserviamo incrociando lo sguardo di una anziana signora, sorridente con il suo foulard vivace, che a bordo della sua bella decapottabile costeggia il lungolago vicino a Thun (fra Berna e Interlaken), dove su un’acqua che sembra un telo azzurro appena increspato si riflettono i picchi aguzzi delle montagne.

Ma ci spostiamo al confine fra il cantone bernese e quello di Neuchâtel e il lago è stavolta quello di Biel o Bienne, a seconda che si scelga la versione francofona o germanofona.


E così, una ventina d’anni dopo la cronaca del viaggio a Montreux, eccoci di nuovo a “camminare” vigne elvetiche a picco su uno specchio d’acqua dolce, stavolta ai piedi delle montagne del Giura.

Sentieri e scalinate strette e lunghe consentono di inerpicarsi e di godersi il panorama.

E davanti alla graziosa “Casa dei vini del lago di Biel”, ecco ordinati filaretti con i cartellini che riportano le varietà: pinot gris e blanc, due cloni di pinot noir, e nomi più esotici come freisamer (incrocio sylvaner x pinot grigio), charmont (incrocio chasselas x chardonnay), garanoir (incrocio gamay x reichensteiner).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi