Digita una parola o una frase e premi Invio

DALLALANGA. Vignaioli contro: Elio Sandri

Per arrivare alla Cascina Disa, a Perno di Monforte, non ci sono né cartelli né indicazioni, ci devi arrivare a istinto.

Da lassù il luminoso pomeriggio di Langa ti offre lo spettacolo maestoso dell’infilata dei vigneti di Castiglione Falletto e Serralunga d’Alba, quelli buoni, quelli famosi. I vigneti di Elio Sandri, situati sul fronte opposto, lì dove ci troviamo noi, sono già provvidenzialmente in ombra.

Che dire di lui, di Elio Sandri? Che parole, gesti e sorriso mi ricordano da vicino Baldo Cappellano: lo stesso spirito anarchico, la stessa voglia di capire, la stessa dedizione nel chiedersi sempre perché.

I suoi vini sono pressoché sconosciuti in Italia, ma all’estero sono i portavoce silenti di un piccolo e veneratissimo mito .

Non aspettatevi di incontrare un guru, anche se l’eloquio fluente e la voglia di raccontare vi sembreranno esigenze; Elio è una persona che va a fondo nelle cose e “sente” molto il vino; scava sotto fin nelle intimità e lo fa con sensibilità, preparazione e rispetto, e alla fine ha un solo credo: il tempo.
Per i vini, per certi vini, ci vuole tempo.

I suoi Barolo, in dipendenza dell’annata, stazionano molto in cantina, gli affinamenti si protraggono a lungo, bisogna attenderli.

Dagli assaggi emerge una fisionomia classica, una solida architettura tannica, un’ottima tensione gustativa, un carattere sobriamente austero, un’attitudine a cantar bene da baritono.

Due cose, fra le tante, mi hanno colpito: intanto gli strani grafici con tanto di formule tracciati a gessetto sul frontone delle botti: incomprensibili ai più, dovrebbero inquadrare la fisionomia del vino in quella annata, i suoi “parametri”; come si muove nel tempo; e poi quel vecchio banco di scuola su cui Elio sedeva da piccolo, alle elementari.
Lo ha ritrovato non so dove e lo ha posizionato di fronte alle vasche in cemento.
Una ragione ci sarà, e a sentimento credo sia una bella ragione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi