acquabuona.com - italian wine e-zine
Periodico di cultura enogastronomica - In rete dal 1999, per amor di terra

Testata registrata presso il Tribunale di Lucca - ISSN 1592-2855

 
 
Sciaviv'avemo. Vivo è ... I mercati del pesce in Sicilia
di Riccardo Brandi

Ci sono libri che si leggono, altri che si studiano, altri ancora si consultano o si sfogliano; ma mai avevamo incontrato un libro da “attraversare”. Il 12 maggio è stato presentato a Roma, presso lo spazio bdd di S. Lorenzo in Roma, l’ultimo lavoro dell’affermato Andrea Zanfi, autore anche di I Grandi Vini d’Italia, una delle collane più prestigiose sul mondo della nostra vitivinicoltura. Si tratta stavolta di un volume davvero particolare, edito da Carlo Cambi, che fuori degli schemi ed unico nel suo genere, Andrea Zanfi ha curato componendo le suggestive immagini catturate dall’obiettivo del grande Giò Martorana, fra i mercati del pesce di Sicilia, con l’armonia di parole appropriate e l’approfondimento di commenti tecnici autorevoli.

Al termine della serata, tra un bicchiere di Grillo ed alcune delizie preparate dallo staff del ristorante da Benito Al Faro Verde – Porticello (Pa), con pesce fresco giunto da Palermo, abbiamo chiesto ai due protagonisti una dedica personale, che fosse espressione di quanto questa esperienza abbia lasciato in loro:

“Intorno a un pesce tante volte c’è una grande storia” – Andrea Zanfi
“La Sicilia è difficile da capire, ma se t’innamori è per sempre” – Giò Martorana

Queste sono le frasi che, vergate sulla prima pagina del nostro libro, lo impreziosiscono ed al tempo stesso ce ne spiegano forse la “genesi”. È il mal di Sicilia; quella particolare magia che ha il potere di catturare o allontanare il viaggiatore. È successo che la Sicilia ha rapito l’anima ed il cuore dei nostri due amici, i quali con dedizione senza dubbio encomiabile hanno scelto una via tanto singolare quanto appassionata per raccontarci il loro viaggio.

Sono i mercati a rappresentare l’essenza di una città; sono una città nella città, un teatro dove vanno in scena i personaggi, i mestieri, le virtù e le tradizioni proprie di una collettività. Prende vita prima dell’alba, con i primi fuochi, i primi odori, i primi rumori; poi i colori si accendono come eccitati dal sole primordiale, il brusìo diventa vocìo, le maestranze si animano e la città si sveglia.

È un dipinto ricco di sfumature quello che Zanfi pennella; i suoi occhi luccicano, la voce è profonda, il tono sognante. Per quanto ci raccontino di una regione in bianco e nero, fatta di amici o nemici, di amore o odio e senza compromessi, in realtà se ne trae un quadro estremamente vivido di cromatismi accesi e sfumature cangianti. Tutto questo è stato mirabilmente colto dagli scatti di Giò Martorana che con la poesia dei suoi fotogrammi ha saputo fissare per noi immagini rubate alla vita; tracce di memoria indelebili che offrono al lettore …. al viaggiatore frammenti di uno spettacolo quotidiano, fatto di volti, di scorci, di occhi e di branchie, di espressioni e di gesti.

“Quello che la Sicilia vuole dire”. Ecco cosa ha sentito di interpretare Giò con il sentimento del suo obiettivo.
Le accorate parole offerte agli intervenuti, nel suo breve ma vulcanico intervento, non mancano di sensibilizzare tutti a voler ritrovare, nelle stampe del libro, l’idea di bellezza che esse raffigurano, come ritratto autentico di una Sicilia “verace”. A noi è piaciuto molto l’impegno, la passione e l’amore che sono stati profusi in questa “locandina promozionale” di una splendida regione e dei suoi protagonisti.

Ci è piaciuto il patrocinio del Dipartimento Regionale della pesca della Regione Sicilia, che ha collaborato e sostenuto il progetto; lo testimoniano le parole dell’architetto Mimmo Targia e della dott.sa Anna Maria Manzo hanno saputo apprezzarne il risultato tecnico ed artistico. Il primo, abilmente curato da Andrea Zanfi con la sua calorosa professionalità e con il supporto di uno staff tecnico competente ed esperto che è doveroso citare nelle persone di: Franco Andaloro (biologo e naturalista), Gaetano Basile (scrittore e giornalista), Eliodoro Catalano (ricercatore e zoologo) e Raimondo Sarà (esperto di pesca). Il secondo, esaltato dall’istinto geniale di Giò Martorana che ha governato le luci di una scena coinvolgente, giocando sapientemente con le ombre e realizzando così tavolozze variegate di emozioni e di anime.



Vivo è … i mercati del pesce in Sicilia
a cura di Andrea Zanfi, fotografie di Giò Martorana
Carlo Cambi Editore
con la collaborazione di :
Franco Andaloro
Gaetano Basile
Eliodoro Catalano
Raimondo Sarà
DVD allegato
Prezzo 60€

Nelle immagini:
Andrea Zanfi
Giò Martorana
Contrattazioni al mercato
La mattanza
Lo sgusciatore
Pesce neonato
Mimmo Targia e Anna Maria Manzo

8 giugno 2006
 
 

prima pagina | la parola all'agronomo | l'appunto al vino | l'articolo | in azienda | in dettaglio | en passant | affari di gola
presa diretta | mbud | rassegna | la cucina | appunti di viaggio | assaggiati per voi | visioni da sud | sottoscrivi | scrivici
acquabuona.com - italian wine e-zine