acquabuona.com - italian wine e-zine
Periodico di cultura enogastronomica - In rete dal 1999, per amor di terra

Testata registrata presso il Tribunale di Lucca - ISSN 1592-2855

 
 
2004, un nuovo Sorriso

Il nuovo Sorriso Rosso, annata 2004, è uscito sul mercato. Dopo l'ultimo mese di affinamento in vetro lo si può finalmente avere sulle tavole acquistandolo, in esclusiva, sul portale di vendita on-line www.wineshop.it. È di nuovo un ciliegiolo in purezza, ed ha una tiratura limitatissima: 550 bottiglie, delle quali 500 in vendita e le rimanenti per il nostro "archivio".

La storia del nostro vino, è iniziata in quell'agosto 2003 quando Lamberto Tosi, il nostro agronomo, ci invitò a proporre ai fratelli Montrasio, titolari dell'azienda Il Colle sulle dolci Colline Lucchesi, di fare un vino in collaborazione con la nostra testata on line. Loro avrebbero messo l'uva, la cantina, il lavoro e l'esperienza, noi il nostro gusto, una certa idea di stile, l'entusiasmo di sentirsi vignaioli (finalmente!) e la conoscenza tecnica di Lamberto, naturalmente. Nacque così il Sorriso Rosso 2003, da uve ciliegiolo in purezza, affinato in una (unica) barrique di rovere e ciliegio.

Ma veniamo al 2004. L'andamento climatico della stagione è stato sicuramente migliore, fresco nelle notti e giustamente soleggiato di giorno, con un bell'autunno. E il vino, naturalmente, ne ha beneficiato. Anche di esso abbiamo seguito passo passo la creazione, sulla falsariga del fratello maggiore, di cui riportammo le nostre impressioni in un lungo articolo durato un anno, al termine del quale scegliemmo il nome e l'etichetta (col concorso dei lettori) e alla fine lo inaugurammo, in cantina. L'iniziale barrique di rovere e ciliegio è stata affiancata da una nuova, acquistata con i ricavi della vendita delle prime, poche, bottiglie. Ecco così che il 2004 esce in tiratura all'incirca doppia, e dopo un affinamento in legno leggermente superiore al 2003: abbiamo imbottigliato dopo circa 16 mesi di barrique. Questo è stato possibile anche grazie alla cattiva conclusione dell'annata 2005, decisamente troppo piovosa per il ciliegiolo, che ci ha fatto decidere di non produrre il Sorriso Rosso 2005 permettendoci di lasciare soggiornare questo 2004 più a lungo in legno.

Le note di degustazione di Fernando Pardini

Dal colore rubino netto di bella consistenza e luminosità, dall'unghia vivace e porporina, si possono trarre sicuri auspici di sana gioventù. Al naso presenta un attacco aromatico gradevolmente vegetale, giocato su un intrico suggestivo di liquirizia e cacao, da cui emergono con impegno amarena e ciliegia su ritorni di pansé, per regalare un quadro intenso e modulato che lascia sul fondo del bicchiere una suggestione di roccia calda, menta e terriccio.

La bocca soffice, morbida e accogliente, di buon frutto rosso, è dotata di una matrice tannica matura e non aggressiva e di un finale dolce e sottilmente speziato, sostenuto da una buona freschezza. Il rovere è integrato, pervasivo il ritorno fruttato.

 
 

prima pagina | la parola all'agronomo | l'appunto al vino | l'articolo | in azienda | in dettaglio | en passant | affari di gola
presa diretta | mbud | rassegna | la cucina | appunti di viaggio | assaggiati per voi | visioni da sud | sottoscrivi | scrivici
acquabuona.com - italian wine e-zine