acquabuona.com - italian wine e-zine
Periodico di cultura enogastronomica - In rete dal 1999, per amor di terra

Testata registrata presso il Tribunale di Lucca - ISSN 1592-2855

 
 
Sicilia sulla cresta dell'onda

di Luca Bonci

Non accenna a placarsi la corsa lunga della vitivinicoltura siciliana. I dati forniti da Assovini Sicilia durante la terza edizione di Sicilia en Primeur, tenutasi a Palermo dal 10 al 12 marzo, sono quelli di un andamento ancora esplosivo, con un incremento del 60% del fatturato relativo all'esportazione e un giro di affari complessivo che, con i suoi 600 milioni di euro, rappresenta addiruttura il 20% dell'intero prodotto interno lordo dell'isola! A questo si aggiunge la valutazione di una vendemmia, la 2005, che è stata definita "memorabile", la migliore degli ultimi 30 anni.

Una bella annata per le uve bianche, che hanno raggiunto un bell'equilibrio tra zuccheri e acidità, anche se l'annata precedente aveva dato vini più profumati, ma si era trattato di un andamento climatico assai eccezionale, ben poco siciliano. E una grande annata per i vitigni a bacca rossa, che hanno portato a termine la maturazione in modo ottimale. Nota questa in controtendenza marcata col resto d'Italia, dove il lunghissimo intervallo piovoso che ebbe inizio lo scorso 3 settembre ha pregiudicato in molti casi la vendemmia dei vitigni più tardivi.

Questo per quanto riguarda le dichiarazioni ufficiali, mentre la prima novità di rilievo riguardante la manifestazione Sicilia en Primeur vera è propria l'abbiamo trovata scorrendo la lunga lista dei giornalisti: per la prima volta erano presenti rappresentanti francesi! Una assenza che nelle prime due edizioni era suonata come un simbolo di disinteresse del nostro più forte concorrente in campo enologico. Una delegazione di tutto riguardo, formata anche da due inviati della famosa Revue du vin de France. Un segnale chiaro sulla crescita della manifestazione e anche un risultato della collaborazione tra Sicilia en Primeur e Fiera Milano, anche in vista della prossima edizione, la seconda, di MiWine.

Sessanta i campioni di vino in degustazione en primeur, in rappresentanza di 28 aziende, 10 in più dello scorso anno, e quasi 80 le etichette di vini in commercio che abbiamo potuto degustare durante il programma. Di questi vi diremo quanto prima, anticipandovi solamente la conferma di una annata veramente bella per i bianchi 2004, ora quasi tutti in commercio, e l'allargamento del gruppo dei Nero d'Avola di qualità, il vino che secondo noi farà la vera differenza nel prossimo futuro della produzione vinicola siciliana.

14 marzo 2006

 
 

prima pagina | la parola all'agronomo | l'appunto al vino | l'articolo | in azienda | in dettaglio | en passant | affari di gola
presa diretta | mbud | rassegna | la cucina | appunti di viaggio | assaggiati per voi | visioni da sud | sottoscrivi | scrivici
acquabuona.com - italian wine e-zine