Archivio per l'autore

Voglia di anteprime. Bolgheri (e IGT) annata 2013 parte prima. L’importanza dell’aggettivo fresco

Di • 10 feb 2016 • Rubrica: In copertina

di Fernando Pardini
A voler sintetizzare la performance complessiva dei rossi di Bolgheri targati 2013 verrebbe da dire che è la freschezza -finalmente- a battere un colpo, dal momento in cui spesso e volentieri è grazie a lei se le trame vanno indirizzandosi nel verso dell’equilibrio e di una provvidenziale reattività



Guida Vini Espresso “affaire”. Due o tre cose che so di lei…

Di • 10 feb 2016 • Rubrica: Attualità e idee

di Fernando Pardini
Ora che da un blog – da un blog? sì, da un blog- è stato ufficializzato il cambio di guardia deciso dall’editore in seno alla Guida Vini de L’Espresso, e che stiamo assistendo ad una messe di lodi, ringraziamenti ed incoraggiamenti per il team che se ne va, dall’alto delle mie tredici primavere trascorse in qualità di autore vi racconto due o tre cose che so di lei….



Christmas time: i vini (più) sorprendenti del 2015. E perché. Seconda parte

Di • 6 gen 2016 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
Eccoci all’ultima parte dedicata ai vini (più) sorprendenti d’Italì. Dal Friuli al Veneto, dalla Liguria alla Toscana, dalle Marche all’Abruzzo, giù giù fino alla Calabria e alla Puglia. Mille colori, e mille accenti diversi, per cominciare al meglio l’anno nuovo. Se non altro, fuor d’ovvietà



Christmas time: i vini (più) sorprendenti del 2015. E perché. Prima parte

Di • 30 dic 2015 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
Diciamolo subito: non di classifiche si tratta, casomai di immedesimazioni. Senza queste ultime, d’altro canto, l’anno che ci avviamo a lasciarci alle spalle sarebbe stato meno gradevole e assai più ovvio, “degustativamente” parlando. Ora, il fine ultimo (e primario) di questa ennesima dissertazione sul tema è elencare sorprese



Alle origini del privilegio. I Finages di Borgogna, terza parte: Côtes de Beaune/2

Di • 30 dic 2015 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
Concludiamo oggi il virtuale giro di Borgogna attraverso i suoi Finages. Lo facciamo approdando in Côte de Beaune, e affondando i ragionamenti nei suoi terroirs più vocati, dove si parla in rosso ma anche in bianco, e ad alti livelli. Da Volnay a Pommard, da Puligny a Chassagne-Montrachet, per toccare Finages meno noti ma non per questo forieri di meraviglia



Alle origini di un privilegio. I Finages di Borgogna. Parte seconda: Côte de Beaune/1

Di • 16 dic 2015 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
Dopo la Côte de Nuits approdiamo in Côte de Beaune per continuare la speciale disamina del territorio borgognone attraverso gli “ancestrali” Finages. Il variegato panorama ci consiglia vivamente due puntate. Ecco la prima



Alle origini di un privilegio. I Finages di Borgogna. Parte prima: Côte de Nuits

Di • 9 dic 2015 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
Questa raccolta di suggestioni e di vini è la folgorante sintesi di un viaggio durato “soltanto” trent’anni, destinazione Borgogna. Un viaggio di innamoramenti e di infatuazioni che ha preteso il suo tempo affinché il viaggiatore potesse alfine crogiolarsi nella legittima illusione di conoscere più a fondo una realtà complessa e mitizzata come quella “borgognotta”



Siamo la terra che viviamo. Assaggi sparsi al Mercato FIVI di Piacenza

Di • 2 dic 2015 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
PIACENZA – A bocce ferme possiamo ben dire che la quinta edizione del Mercato FIVI (Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti), svoltasi qualche giorno fa all’interno del grande e impersonale capannone dell’Ente Fiera di Piacenza, è scorsa liscia e senza intoppi. Ed è stata un successo



Felici contaminazioni di Langa alla Locanda del Pilone

Di • 18 nov 2015 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Fernando Pardini
Che il posto ci metta del suo per stregarti è indubbio. In bella vista su di un “bricco” tondeggiante circondato dai vigneti, dai noccioleti, dal silenzio e da certe visioni di Langa a cui non sai opporre resistenza, d’istinto predispone all’ottimismo e agli smottamenti emotivi. Ti circuisce, questo fa, e tu senti di starci bene in mezzo. C’è aria buona qui



Roagna, battitori liberi di Langa

Di • 11 nov 2015 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Fernando Pardini
Dopo tanti anni di praticantato enoico un’idea te la sei fatta. Non rappresenterà forse la più oggettiva delle verità ma quantomeno sarà un’ idea tua, cresciuta e sviluppatasi con calma. Ti conforterà, al punto da assurgere a caposaldo di “trasparenza interpretativa” e prospettiva critica, irrinunciabili obiettivi per chiunque intenda traguardare l’amato mondo vitivinicolo con occhi da narratore o da analista



Montalcino in verticale/Canalicchio di Sopra: di austerità e fierezza

Di • 4 nov 2015 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
A Montalcino, e su Montalcino, si può dire di tutto e fare le pulci a ‘gnicosa. Ma quando hai a che fare con Canalicchio di Sopra della famiglia Ripaccioli il tutto mirabilmente si ricompone attorno a una idea finalmente condivisa e rappacificante: ci parla di coerenza interpretativa, rigore stilistico e identità



La Fralluca a Suvereto: una Val di Cornia che non ti aspetti

Di • 28 ott 2015 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Fernando Pardini
L’immaginario comune avrà il suo bel daffare di fronte alla proposta de La Fralluca. Soprattutto se vorrà inquadrarla, come vorrà inquadrarla, nella visione stilistica che spesso accompagna la nomea della Val di Cornia enoica, Alta Maremma di sponda livornese.



Montalcino in verticale/I Baricci, artigiani a Montòsoli

Di • 14 ott 2015 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
La piccola grande storia di un uomo caparbio, tanto affezionato ad una terra da non lasciarla mai, neanche in tempi d’abbandono. Una storia che narra di contadini, non di signori. Di fatiche e sopravvivenza, semplicità e pragmatismo



La prospettiva del bufalo 2015. Vini fuori dal coro: Toscana

Di • 7 ott 2015 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
Ed eccoci arrivati alla Toscana e alla sua sterminata proposta enoica. Dalla quale estrarre nomi outsider o vini “via dalla pazza folla” è un esercizio stimolante, divertente, istruttivo, sempre foriero di possibilità e di sorprese.



La prospettiva del bufalo 2015. Vini fuori dal coro: Alto Adige

Di • 30 set 2015 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
….E allora ci siamo chiesti: ma cos’è che può scartare di lato, oggi, in Alto Adige? E una risposta per la verità ce la siamo data: i vini rossi. O meglio: certi vini rossi. Magari quelli autenticamente autoctoni. Di sapiente mano artigiana. E siccome non ci vogliamo far mancare niente, abbiamo aggiunto alla lista un “bianco a metà”: un macerativo. Cosa? Un macerativo sulla weinstrasse altoatesina? Nooooo! Sì.



Decennali che vanno, decennali che vengono: retrospettiva Barolo 2005

Di • 23 set 2015 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
ALBA (CN) – Figli di un andamento stagionale anomalo, la prima volta che li ho incontrati i Barolo della vendemmia 2005 mi erano parsi ispirati da un sano nervosismo e da una baldanzosa freschezza acida, e li ricordo molto “tradizionali” nel portamento e nell’andamento gustativo, spesso e volentieri austeri, impettiti, assolutamente non disprezzabili. Soprattutto se traguardati in prospettiva, entro una ipotetica curva evolutiva che ne suggeriva a istinto tonicità e futuro



La prospettiva del bufalo 2015. Vini fuori dal coro: Friuli

Di • 16 set 2015 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
C’è un aspetto nelle degustazioni che conforta e che stimola sempre aspettative nuove, ed è quello che riguarda il lato oscuro della ribalta, tutto ciò che sta in penombra. Quella fitta rete di vignaioli e di piccoli-grandi vini che per una ragione o per l’altra non hanno ancora i riflettori della notorietà puntati addosso. Perché sono ancora troppo pochi coloro che li riconoscono per quanto valgono



La prospettiva del bufalo 2015. Vini fuori dal coro: Liguria

Di • 9 set 2015 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
Torna “La prospettiva del bufalo”: spunti di lettura critica, consigli utili, predilezioni & suggestioni riguardanti vini e/o vignaioli “via dalla pazza folla”. A cominciar dalla Liguria



Gigi Bianco, il Barbaresco è femmina

Di • 2 set 2015 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
La gentilezza d’altri tempi di Susanna Bianco, la compostezza tutta contadina della madre Maria Vittoria, custode della vigna: si presenta con credenziali di forte umanità la piccola cantina artigianale Gigi Bianco, cantina storica storicissima di Barbaresco



  2016 In vino veritas – L’AcquaBuona Via N.Sauro, 21 55045 Pietrasanta (LU) | Basato su WordPress e su un adattamento del tema Mimbo | Articoli (RSS) | Commenti (RSS)