Digita una parola o una frase e premi Invio

Fernando Pardini

461 Articles21 Commenti

DALLALANGA all’iperspazio

La nuova produzione di Burlotto sprizza bellezza da tutti i pori. I Barolo 2016 ad esempio scuotono i sensi. Dalla signorile sobrietà di Cannubi alla grazia infinita di un Acclivi che, semplicemente, E’ Verduno, giù giù fino alla razza di Monvigliero: austero, contrastato, dal tatto setoso e dai rimandi affumicati.…

DALLALANGA – Emersioni

Assaggi i suoi primi imbottigliamenti e ti vien da immaginare una parabola ascendente e luminosa. Ascolti le sue parole e ti vien da pensare all’umiltà e al rispetto. E’ giovane, Francesco Versio da Neive, così come i suoi vini. Tre micro appezzamenti fra i cru San Cristoforo, Currà e Starderi…

Bramare una terra

Le leggi gravitazionali non fanno per lui, perché le disattende. La leggerezza è così profonda da non sentirne il peso. La freschezza inoubliable, mentre la complessità si mischia all’istinto e tu non sai che scegliere. Di sicuro è fedele al nome che porta, quello sì, dacché una terra te la…

Natale

Dove abitavo io da piccolo (e da ragazzo) si contavano un migliaio di anime e una sola filiale bancaria: Monte dei Paschi di Siena. Tutti andavano lì. Anche mio padre. Il vino di Fontanafredda se lo portava a casa ogni anno, immancabilmente, come regalo speciale che la banca riservava ai…

L’osservazione ha una sua disciplina. Corte Pavone e i cru “dinamici” di Brunello

Il progetto ha avuto la sua brava gestazione ed è partito da lontano, prendendo a fondamento uno dei princìpi cardine della agricoltura biodinamica: l’osservazione. Parlare di Loacker, infatti, non significa qui parlare di biscotti, ma di una delle esperienze-pilota della viticoltura biodinamica in Italia, una storia iniziata 40 anni fa…

Le viti che non ho

Vengo via da Cortona anche se sarei dovuto restare. Perché la circostanza di conoscere Arnaldo Rossi ed i suoi vini di pura matrice artigianale imporrebbe di per sé l’approfondimento. Più di tutte, avrei dovuto conoscere di persona certe viti maritate su a Castiglion Fiorentino; maritate all’acero campestre, viti di una…

E’ tutta una gran… selezione!

La cosa che più mi ha colpito è che nell’anno domini 2019 la giustificazione addotta dal consorzio Chianti DOCG (che contempla e riguarda l’universo geograficamente diffuso dei Chianti NON Classici, che vanno dalla Rufina alle colline Pisane passando dai colli aretini, senesi, fiorentini e Montalbano) nell’annunciare l’adozione della nuova e…

Arrivare fin qui

Un vino trasfigurato dal tempo, il cui ricordo varietale si è fatto ombra. I profumi scarnificati che portano su umori di pietra e lieve sottobosco, con l’apparenza disadorna a pompare ancora vita. La bocca salata, spedita ed affusolata a richiamare maledettamente un Chianti, un vecchio Chianti, anche se Chianti lui…

Capezzana-Cibreo: la Toscana e la toscanità

Nell’aria oggi a fluttuare c’era la Storia. Lei a primeggiare. L’ho percepita dappertutto: nei vini, nei racconti, nell’ambientazione, nei cibi. Il connubio Capezzana-Cibreo ha sortito un effetto intimamente esplosivo e al tempo stesso confortevole, traghettando l’esperienza sensoriale sulle rotte della toscanità la più profonda. Sì, questa giornata fiorentina ha grondato…

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi