Archivio rubrica: ‘diLuoghi’

Stanglwirt: quando eco-friendly e bio-hotel non sono solo slogan

Stanglwirt: quando eco-friendly e bio-hotel non sono solo slogan

Di • 4 Gen 2017 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Franco Santini
Lo confesso: da un po’ di tempo quando leggo i prefissi “bio” ed “eco” reagisco con sospetto. Ormai è tutto bio-eco-qualcosa: lo zoo che diventa bio-parco; la trattoria rurale che diventa bio-osteria; l’hotel che si trasforma in eco-resort. E così via, a colpi di prefissi: l’importante è propinarci una qualche bio-eco-esperienza



I sogni son desideri: conservare il “culto del buono” per l’anno che verrà. O della incrollabile bellezza dei “vecchi” Chianti Classico di Badia a Coltibuono

I sogni son desideri: conservare il “culto del buono” per l’anno che verrà. O della incrollabile bellezza dei “vecchi” Chianti Classico di Badia a Coltibuono

Di • 28 Dic 2016 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Fernando Pardini
Vorrei poter sversare in questi vini un’infinità di parole, le parole che servono, quelle già scritte e quelle da far nascere ancora. Sono certo che le conterrebbero tutte senza sforzo



Ristorante La Madernassa a Guarene. A metà strada fra Parigi e l’oriente. O forse, soltanto, la nuova cucina del Roero

Ristorante La Madernassa a Guarene. A metà strada fra Parigi e l’oriente. O forse, soltanto, la nuova cucina del Roero

Di • 21 Dic 2016 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Fernando Pardini
Certo il posto ce la mette tutta per suscitare empatia e immedesimazione. Difatti quell’apparenza maestosa con cui ti si apre alla vista si stempera in fretta in una dimensione fortunatamente più intima e confortevole, di placide raffinatezza e decoro



Le Ragnaie a Montalcino. #IOSTOCONTRONCONE

Le Ragnaie a Montalcino. #IOSTOCONTRONCONE

Di • 14 Dic 2016 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Fernando Pardini
Tratteggiare una storia affidandola agli “ultimi”. Gettare uno sguardo benevolo dalla loro parte di barricata, abitata dall’umiltà. Immedesimarsi, caldeggiare, comprendere. A loro la parola. Per scoprire che ultimi intanto non sono, e che ad un attore non protagonista non puoi togliere la dignità e il diritto di esprimersi nel rispetto della sua reale attitudine, che altri nomi poi non ha se non VOCAZIONE



Ristorante La Grotta a Montepulciano: il dolce conforto della tradizione

Ristorante La Grotta a Montepulciano: il dolce conforto della tradizione

Di • 7 Dic 2016 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Lorenzo Coli
Tanto per cominciare l’arrivo a “La Grotta” vi toglierà il fiato: una terrazza aperta su dolci e incantevoli colline con la visione quieta e maestosa del Tempio di San Biagio, realizzato in travertino da Antonio da San Gallo il Vecchio in epoca rinascimentale



La cantina del Castello di Monsanto è il più grande spettacolo dopo il big bang. E il “Poggio” ’67 uno dei suoi primattori

La cantina del Castello di Monsanto è il più grande spettacolo dopo il big bang. E il “Poggio” ’67 uno dei suoi primattori

Di • 30 Nov 2016 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Fernando Pardini
Sapete quando la forma si salda alla sostanza e crea un tutt’uno? Ecco, Castello di Monsanto è anche questo, un’armonia sotterranea che investe cose, vini e persone. E’ bello tornare lì. C’è aria buona che ti rimette a nuovo



Un tranquillo weekend nella Champagne/parte prima

Un tranquillo weekend nella Champagne/parte prima

Di • 30 Nov 2016 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Leonardo Mazzanti
A dire il vero la prima tappa del lungo viaggio in macchina è stata Eguisheim, piccolo e carinissimo paese medievale nel cuore dell’Alsazia. Una sosta quasi obbligatoria per la bellezza del paesaggio e per le specialità enogastronomiche locali, su tutti il foie gras e i particolari vini dalla bassa gradazione



Bere bene a Montalcino è facile. Ma mangiare? Ecco, Il Giglio ti risolve i problemi

Bere bene a Montalcino è facile. Ma mangiare? Ecco, Il Giglio ti risolve i problemi

Di • 30 Nov 2016 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna • Un commento

di Fernando Pardini
….accade quindi che quel posto cui vi accennavo, e al quale ben volentieri ritorno ogni volta che posso, si stagli con merito nel panorama gastronomico (non sempre esaltante) dei luoghi. Dissimulando le proprie potenzialità sotto le insegne apparentemente “innocue” di un piccolo albergo a conduzione familiare situato in pieno centro cittadino: Il Giglio si chiama, Il Giglio è il suo nome.



Quercia al Poggio in Chianti Classico, o della austera compostezza

Quercia al Poggio in Chianti Classico, o della austera compostezza

Di • 23 Nov 2016 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Fernando Pardini
Mettiamo il caso che i ragionamenti vadano a parare su Monsanto. Beh, una volta esclusa la multinazionale (e noi la escludiamo ben volentieri), per gli enofili non ci sono santi: il pensiero punta dritto al Chianti Classico. Ecco, semmai è quando siamo lì che corre l’obbligo di una puntualizzazione



Viaggio nella galassia Lungarotti: resort, bistrot, musei e naturalmente tanto vino. Con le verticali di Torgiano Riserva Rubesco Vigna Monticchio e di Montefalco Sagrantino

Viaggio nella galassia Lungarotti: resort, bistrot, musei e naturalmente tanto vino. Con le verticali di Torgiano Riserva Rubesco Vigna Monticchio e di Montefalco Sagrantino

Di • 16 Nov 2016 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Riccardo Farchioni
TORGIANO (PG) – Le tenute di Torgiano e Montefalco, il resort ed il wine bar, i musei del vino e dell’olio. Viaggio nella galassia Lungarotti in compagnia di Chiara



Isole e Olena in Chianti Classico: la bellezza sta scritta in un pentagono. Le nuove annate

Isole e Olena in Chianti Classico: la bellezza sta scritta in un pentagono. Le nuove annate

Di • 9 Nov 2016 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Fernando Pardini
“Il terreno ci è dato, il terreno va studiato, capito e protetto. Al vignaiolo una missione: riuscire a comprendere il senso di un territorio. Al vignaiolo il compito di trasportare e consegnare conoscenze“.
Paolo De Marchi, viticoltore a Isole e Olena



La famiglia Tommasi: cinquanta anni di Amarone. Ca’ Florian e la conquista di nuovi territori

La famiglia Tommasi: cinquanta anni di Amarone. Ca’ Florian e la conquista di nuovi territori

Di • 26 Ott 2016 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Roberta Perna
Tommasi in Valpolicella rappresenta uno dei migliori esempi di famiglie che hanno saputo remare all’unisono, e bene, per divenire un punto di riferimento nel mondo del vino italiano. Pochi mesi fa Tommasi ha festeggiato l’ennesima acquisizione, quella di Paternoster in Basilicata…



Alla Martinenga – Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy

Alla Martinenga – Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy

Di • 26 Ott 2016 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Lamberto Tosi
Se a Barbaresco c’è un nome che eccelle grazie alla qualità e alla finezza della proposta enoica, questi è quello delle Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy. Una visita alla tenuta, d’altronde, ne chiarisce i motivi e ne giustifica i pregi, riconosciuti da tutti gli estimatori del Barbaresco, e non solo



Tornare a Castell’in Villa. L’esperienza è globale: grandi vini, grandi cibi e….una principessa

Tornare a Castell’in Villa. L’esperienza è globale: grandi vini, grandi cibi e….una principessa

Di • 19 Ott 2016 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Fernando Pardini
Fra le tante categorizzazioni possibili immaginabili dell’amato mio mondo vitivinicolo, una mi sento di sottoscriverla: da una parte ci stanno quei produttori per la cui sopravvivenza mediatica e/o commerciale sembra siano indispensabili le “compagnie cantanti”, gli altoparlanti e i proclami. Dall’altra parte quelli che “anche no”. Ecco, Castell’in Villa, in Chianti Classico, appartiene di diritto alla seconda specie.



Dievole e Rocca delle Macie in Chianti Classico. Nuovi orizzonti, nuove pulsioni. Ovvero: anche i “grandi”, nel loro piccolo……

Dievole e Rocca delle Macie in Chianti Classico. Nuovi orizzonti, nuove pulsioni. Ovvero: anche i “grandi”, nel loro piccolo……

Di • 5 Ott 2016 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Fernando Pardini
La Fattoria di Dievole sta a Vagliagli, Rocca delle Macie a Castellina in Chianti. Sono quasi certo, e comunque lo suppongo, che abbiano poco da spartire l’una con l’altra. Semplicemente vantano storie, percorsi, attori, intendimenti e territori differenti, sia pur rientrando entrambe nella galassia Chianti Classico.



Santorini: tramonti, assyrtiko e birra locale

Santorini: tramonti, assyrtiko e birra locale

Di • 5 Ott 2016 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Leonardo Mazzanti
Il posto giusto per godere dei vini di Santorini è Santo Wines, la cooperativa isolana che raccoglie il frutto di circa 1200 membri da quasi settant’anni. La cantina è situata vicino Pyrgos ed è arroccata sul bordo della caldera. La zona degustazione, distribuita su delle terrazze affacciate sul mare, riesce a coniugare felicemente vista e palato



Memorie d’Inghilterra/2. La sfida (innovativa?) di New Hall Vineyards

Memorie d’Inghilterra/2. La sfida (innovativa?) di New Hall Vineyards

Di • 5 Ott 2016 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Marco Bonanni
Visita a New Hall Vineyards, nella contea dell’Essex. Per saggiare intendimenti, potenzialità e possibilità in materia vitivinicola. Ed accorgersi che in Inghilterra ” si – può – fare!”



Rocca di Castagnoli e Tenuta di Capraia in Chianti Classico: ogni ascensione ha la sua disciplina

Rocca di Castagnoli e Tenuta di Capraia in Chianti Classico: ogni ascensione ha la sua disciplina

Di • 21 Set 2016 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Fernando Pardini
Le dimensioni non traggano in inganno, perché qui incontrerete vini dal taglio sartoriale, “chiantigiani dans l’âme”, dove lo scrupolo tecnico contribuisce a mettere a fuoco, senza depotenziarli, i differenti stimoli costituiti dai differenti siti di provenienza, per tracciare le rotte stilistiche di una proposta enoica in grado di raccontare la propria terra senza stonature



Mangiare in Chianti Classico. Le Panzanelle e altre storie

Mangiare in Chianti Classico. Le Panzanelle e altre storie

Di • 21 Set 2016 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Fernando Pardini
La frase di rito è: “che ne diresti di un bel giretto nel Chianti?”. La risposta, ineludibile e convinta, è: “ottimo, ma a mangiare si va alle Panzanelle, eh!”. Così, spesso, si risolvono le questioni di viaggio, a casa mia. Con il tempo ho scoperto che in realtà questa sorta di do ut des casalingo è prassi consolidata un po’ ovunque



Rifugio Fuciade, cuore pulsante dell’enogastronomia in Val di Fassa

Rifugio Fuciade, cuore pulsante dell’enogastronomia in Val di Fassa

Di • 21 Set 2016 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Roberta Perna
Sul Passo San Pellegrino, in Val di Fassa, a pochi chilometri da Moena e Soraga, c’è un rifugio che merita di essere raccontato, un posto che lascia il segno non soltanto per la bellezza quasi sfacciata della valle in cui sorge, la valle di Fuciade, ma anche per la cucina e per la cantina



  2017 In vino veritas – L’AcquaBuona Via N.Sauro, 21 55045 Pietrasanta (LU) | Basato su WordPress e su un adattamento del tema Mimbo | Articoli (RSS) | Commenti (RSS)