Archivio rubrica: ‘Mangiare bere uomo donna’

L’isola di Corfù. Note di viaggio e approdi del buon mangiare nel cuore del Mediterraneo. Seconda parte

L’isola di Corfù. Note di viaggio e approdi del buon mangiare nel cuore del Mediterraneo. Seconda parte

Di • 1 Ago 2018 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Lorenzo Coli
Continua il nostro viaggio all’interno dell’isola alla scoperta dei più sfiziosi approdi culinari, alcuni dei quali ad alto tasso di coinvolgimento. Inutile ribadire che l’isola ci è rimasta nel cuore: per l’atmosfera, per la sincera accoglienza della sua gente, per gli orizzonti. Non resta che tornare.



Della terra, dei rifermentati naturali, della tradizione, del fare sistema. Il vino per Massimiliano Croci

Della terra, dei rifermentati naturali, della tradizione, del fare sistema. Il vino per Massimiliano Croci

Di • 25 Lug 2018 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna • Un commento

di Paolo Rossi
“L’azienda Croci nasce nel 1935. Mio nonno faceva l’agricoltore in montagna, produceva legna e fieno, ma era un mestiere durissimo, che non garantiva la sussistenza; alcuni fratelli emigrarono, lui scese giù, verso la collina dove i terreni erano più fertili, e iniziò a coltivare il grano, il foraggio per le vacche e un po’ di vigne”



L’isola di Corfù. Note di viaggio e approdi del buon mangiare nel cuore del Mediterraneo. Prima parte

L’isola di Corfù. Note di viaggio e approdi del buon mangiare nel cuore del Mediterraneo. Prima parte

Di • 25 Lug 2018 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna • Un commento

di Lorenzo Coli
Eccoci a Corfù, per una esperienza vissuta da autentico viandante. Ed ecco i ricordi, le suggestioni e gli indirizzi utili per godere gastronomicamente di un’isola incantata, ricca di storia, di bellezze naturali e di un Mare che bisognerebbe pronunciare con la M maiuscola



La solitudine dei numeri uno. Roberto Crocenzi e la Taverna di Montisi

La solitudine dei numeri uno. Roberto Crocenzi e la Taverna di Montisi

Di • 11 Lug 2018 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Fernando Pardini
Calato in un contesto paesaggistico di radicale bellezza, ecco un luogo di radicale autenticità dove i gesti, le idee, gli ingredienti e le pietanze sembrano ricondurci ad un “gusto primordiale” comandato esclusivamente da etica e genuinità: Da Roberto, a Montisi, in piena deep county senese.



Ornellaia e il suo primo ristorante (a Zurigo)

Ornellaia e il suo primo ristorante (a Zurigo)

Di • 4 Lug 2018 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Leonardo Mazzanti
Il progetto è nato dalla collaborazione tra la famiglia Frescobaldi proprietaria, oltre alla propria azienda vinicola, dell’omonimo ristorante in piazza della Signoria a Firenze e della Tenuta dell’Ornellaia (dal 2005), e la famiglia Bindella, tra i principali protagonisti dell’enogastronomia svizzera, importatori dell’Ornellaia dalla prima vendemmia nonché produttori di vino nella Tenuta Vallocaia in quel di Montepulciano



Davanti al mare arrabbiato. La cucina solida e illuminata del Relais Torre Mozza di Piombino

Davanti al mare arrabbiato. La cucina solida e illuminata del Relais Torre Mozza di Piombino

Di • 27 Giu 2018 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Riccardo Farchioni
In una veranda vista mare, una cucina “verace” che si muove nell’alveo della classicità offrendo nitidezza dei sapori, idee centrate e precisione del gesto. Anche se poi, più che impiattamenti millimetrici o composizioni concettuali, ad una impostazione “sostanziosa” aggiunge spunti d’autore negli accostamenti e nei “tocchi di colore”



Osteria Taviani a Bientina. Prove di volo nella campagna pisana

Osteria Taviani a Bientina. Prove di volo nella campagna pisana

Di • 16 Mag 2018 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Fernando Pardini
Il passaparola, certe volte, ha la sua ragion d’essere, anche aldilà dei sentieri mediatici più battuti. È stato infatti grazie ad un passaparola confidenziale e amico se avevo già inquadrato nel mirino l’Osteria Taviani, in quel di Bientina. Che poi, a ben vedere, osteria vera e propria non è, dal momento in cui la cura nella proposta e gli “estri cucinieri” tendono sicuramente ad elevarla di rango e di tono.



Ristorante Giglio a Lucca, o delle felici contaminazioni

Ristorante Giglio a Lucca, o delle felici contaminazioni

Di • 9 Mag 2018 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Fernando Pardini e Lorenzo Coli
Il Giglio, a Lucca, è ciò che non ti aspetti, e lo stridore emozionale fra atteso e inatteso garantisce all’esperienza un risultato invidiabile: la sua unicità. Tutto parte da un’apparente dicotomia…..



A Firenze la Sicilià è “Arà è Sud”

A Firenze la Sicilià è “Arà è Sud”

Di • 2 Mag 2018 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Roberta Perna
A Firenze c’è un ristorante, Arà è Sud, che parla solo ed unicamente siciliano e che da pochi giorni ha rinnovato la sua veste – e parte della sua anima- per andare ancora più incontro ai desideri della propria clientela. Si trova a pochi metri da piazza Santa Croce, in uno spazio open space con 50 posti a sedere in cui la cucina a vista fa da regina, circondata dai suoi valorosi sudditi, i vini, tutti siciliani Doc, Docg e non solo



Voglia di stupire e tradizione riscritta: Terry Giacomello e il ristorante Inkiostro a Parma

Voglia di stupire e tradizione riscritta: Terry Giacomello e il ristorante Inkiostro a Parma

Di • 24 Gen 2018 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Riccardo Farchioni
Terry Giacomello, di formazione molecolare e spagnola (El Bulli, Mugaritz), reinventa la tradizione e stupisce con ingredienti e accostamenti



Racconti di viaggio: Sudafrica, parte prima

Racconti di viaggio: Sudafrica, parte prima

Di • 18 Ott 2017 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Leonardo Mazzanti
Dopo due anni eccomi di nuovo in Africa. Potrebbe trattarsi del classico “male”? Beh, proprio un malessere non direi, ma un certo “disturbo” sì. Dopo la Namibia torno nel continente nero per quei paesaggi unici e quella voglia di (pseudo) avventura che i safari sanno regalarti



A Prato la novità si chiama Ardengo, enoteca in movimento

A Prato la novità si chiama Ardengo, enoteca in movimento

Di • 6 Set 2017 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna • Un commento

di Fernando Pardini
Se “movimento” implica un’idea di energia e dinamicità, come titolo e sottotitolo vorrebbero suggerirci nell’onorare le intuizioni futuriste dell’artista e scrittore Ardengo Soffici (pratese d’affezione), dobbiamo ammettere che questi elementi «cinetici » li abbiamo ben còlti, nelle nostre prime trasferte all’Ardengo.



A Firenze arrivano Mario Cipriano e la sua pizza verace ad alta digeribilità

A Firenze arrivano Mario Cipriano e la sua pizza verace ad alta digeribilità

Di • 30 Ago 2017 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Roberta Perna
La pizza, dispensatrice sana e goduriosa di allegria, è il piatto popolare e cult della nostra terra capace di mettere d’accordo grandi e piccini, un piatto alla portata di tutti che, se vuole, sa anche essere chic e far discutere, nel bene e nel male. A Firenze, negli ultimi anni, è esplosa una bella moda, che ha visto confluire nella capitale toscana tanti ottimi pizzaioli portatori del verbo “verace” e “napoletana”



Locanda La Luna a Tirli (Gr): dove la cucina maremmana diventa poesia

Locanda La Luna a Tirli (Gr): dove la cucina maremmana diventa poesia

Di • 9 Ago 2017 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Roberta Perna
Chi intenda fuggire dalla calura e dalla confusione della costa può scegliere Tirli, in una terra di carni e soprattutto di cinghiale, il re della gastronomia maremmana. Per assaggiarlo in più versioni, ben fatte e gustose, La Luna è ciò che più mi sento di consigliare: ristorante ma anche locanda a pochi passi dalla piazza principale del paese. Qui roccia, legno e sapienza si fondono insieme ad una cucina dai sapori veraci, decisi e anche creativi, così da non annoiare mai



Il ristorante Oliviero a Firenze e la sua rinascita

Il ristorante Oliviero a Firenze e la sua rinascita

Di • 5 Lug 2017 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Roberta Perna
In una società che corre più veloce della luce, dove il nuovo è già vecchio e dove, se non hai continuamente idee innovative, appare tremendamente difficile restare a galla, lo storico Ristorante Oliviero di Firenze non resse il colpo e poco meno di un anno fa fu costretto a chiudere il bandone. Un pezzo di storia della città che se ne andava



Poggio Le Volpi Wine and Food: una terrazza su Roma

Poggio Le Volpi Wine and Food: una terrazza su Roma

Di • 7 Giu 2017 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Franco Santini
Avevo sentito parlare di un grande piano di investimenti e di rinnovamento dell’offerta di ospitalità collegata al vino da parte di Poggio Le Volpi – cantina privata cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni e oggi, numeri alla mano, tra le aziende vinicole di maggior successo della regione – e così, complice una bella giornata di sole primaverile, mi sono messo in macchina e sono andato a curiosare con i miei occhi. E quello che ho visto mi è piaciuto



Maestà della Formica in Garfagnana: dove osano le aquile. E, a volte, anche gli uomini

Maestà della Formica in Garfagnana: dove osano le aquile. E, a volte, anche gli uomini

Di • 31 Mag 2017 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Lorenzo Coli
Se è vero che la fortuna aiuta gli audaci, questi tre ragazzi toscani sono destinati a sbancare le lotterie di mezzo mondo!! Andrea Elmi e Marco Raffaelli (classe ’79), con Gianluca Guidi (’74), già durante gli studi di enologia a Pisa avevano una strana idea in comune, addirittura folle direi: portare il riesling sulle Alpi Apuane, nella profonda Garfagnana lucchese



La Perla del Mare, una buona scusa per una due giorni a San Vincenzo

La Perla del Mare, una buona scusa per una due giorni a San Vincenzo

Di • 11 Mag 2017 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Roberta Perna
Da un po’ di anni San Vincenzo, per chi soprattutto è “dipendente” da posti che fanno bene non solo allo spirito ma anche alla pancia, è conosciuto anche per una eccellenza gastronomica: si tratta di La Perla del Mare, ristorante e stabilimento balneare, dove naturalmente è il pesce ad occupare il trono. Ai fornelli c’è Deborah Corsi, giovane e caparbia



Viaggio del gusto tra Bressanone e Rio Pusteria: luoghi da “intenditori”

Viaggio del gusto tra Bressanone e Rio Pusteria: luoghi da “intenditori”

Di • 12 Apr 2017 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Franco Santini
“Mahlzeit!” – “Buon appetito”! Una parola che sentirete spesso nella valle del fiume Isarco, territorio vario e affascinante che dalla cittadina medievale di Chiusa, poco sopra Bolzano, si estende fino al passo del Brennero, confine naturale con l’Austria



Quando l’errore di una guida conduce a belle scoperte. Al Camin a Cortina

Quando l’errore di una guida conduce a belle scoperte. Al Camin a Cortina

Di • 22 Mar 2017 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Roberta Perna
Certe volte è necessario ringraziare gli errori, perché è a causa loro che si intraprendono strade diverse e, se si è fortunati, strade che sanno di buono. È successo a Cortina d’Ampezzo e la colpa, ben presto diventata un “grazie”, è da imputarsi ad una delle Guide gastronomiche più famose in Italia