Archivio rubrica: ‘Il vino in dettaglio’

Montalcino in verticale: Il Marroneto, elogio dei vini sospesi

Montalcino in verticale: Il Marroneto, elogio dei vini sospesi

Di • 26 giu 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio • 3 commenti

di Fernando Pardini
Forse sta nel lato più insondabile il fascino indiscreto dei vini de Il Marroneto. Sta nel dico-non dico, nel chiaroscuro dei profumi ampi e rilassati o nel bagliore rassicurante di umori solo sussurrati. Sta nei sottintesi, nei sottotraccia e nelle trame sospese



Bianchi d’Abruzzo: Trebbiano o Pecorino?

Bianchi d’Abruzzo: Trebbiano o Pecorino?

Di • 26 giu 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Franco Santini
Sono appena uscito dal tour-de-force degli assaggi “guidaioli” e vorrei condividere con voi le prime impressioni sullo stato di salute enologica del “mio” Abruzzo. Insieme ad Andrea De Palma (Vini Buoni D’Italia) e Roberto Orciani (NonSoloTappo.info) ho passato intere giornate chiuso in una stanza in compagnia di bottiglie, bicchieri e tastiera. Tra discussioni veraci e scambi di opinioni appassionati



Accendiamo i riflettori sul Chianti Montespertoli, oltre il folklore

Accendiamo i riflettori sul Chianti Montespertoli, oltre il folklore

Di • 19 giu 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio • Un commento

di Francesca Lucchese
L’appuntamento per parlare di Chianti Montespertoli ricorre ogni anno in occasione della Mostra del Chianti, meglio nota come Festa del Vino. E questo è il primo tasto dolente: l’evento che si tiene da 57 anni a Montespertoli nell’ultima settimana di maggio (l’edizione 2014 è slittata di sette giorni causa elezioni amministrative) è vissuto e percepito da tutti come una bellissima festa paesana



Badia di Morrona: uno sguardo al passato con la verticale di N’antia, ed uno al presente con la nuova cantina e il nuovo Chianti Riserva

Badia di Morrona: uno sguardo al passato con la verticale di N’antia, ed uno al presente con la nuova cantina e il nuovo Chianti Riserva

Di • 29 mag 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Francesca Lucchese
Badia di Morrona è una realtà vinicola molto importante per il territorio pisano, assai radicata nell’immaginario degli appassionati per la sua lunga storia, le sue dimensioni, i numeri della produzione. Ciononostante una fotografia di presentazione per un più ampio pubblico è d’obbligo



Assaggi dal Vinitaly 2014: breve viaggio sul versante della finezza

Assaggi dal Vinitaly 2014: breve viaggio sul versante della finezza

Di • 7 mag 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Paolo Rossi
VERONA – Piccola premessa semiseria
Per qualche anno mi ero tenuto lontano dal Vinitaly, ebbene sì. Avrò bevuto troppo l’ultima volta, chessò, o sarà stato lo scoccare dei maledetti quarant’anni, o la voglia di dire con aria di sufficienza “Ormai io dal Vinitaly mi tengo alla larga, mi focalizzo su cose più delimitate”



Trasimeno, un anno dopo, parte seconda. Degustazione vista lago, con le espressioni del territorio

Trasimeno, un anno dopo, parte seconda. Degustazione vista lago, con le espressioni del territorio

Di • 7 mag 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Riccardo Farchioni
CASTIGLIONE DEL LAGO (PG) – La bella degustazione “vista lago” nel palazzo Duca della Corgna che ha concluso l’ultima edizione di Divino Trasimeno ha messo in evidenza ancora una volta come la “comunità” di viticoltori di questo incantevole angolo di Umbria, che unisce le classiche dolcezze collinari alla presenza affascinante e climaticamente importante del lago, sia sempre più decisa a cercare una propria identità ed a comunicarla



I Vini dell’Angelo

I Vini dell’Angelo

Di • 1 mag 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Riccardo Modesti
ROVERETO (TN) – Ospite di “Naturalmente”, manifestazione recentemente svoltasi al museo Mart di Rovereto e organizzata dall’amico Walter Forrer, ho potuto scoprire con grande soddisfazione un progetto davvero interessante e sorprendente: si chiama “Vini dell’Angelo”….



Les Grands Jours de Bourgogne 2014. Prima parte

Les Grands Jours de Bourgogne 2014. Prima parte

Di • 16 apr 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Claudio Corrieri
Les Grands Jours de Bourgogne nasce nel 1992 come iniziativa promozionale del Bureau Interprofessional des Vins de Bourgogne (BIVB), allo scopo di diffondere la conoscenza dei vini di questa prestigiosa regione



Il Salone Internazionale dei vini della Loira: tanti territori uniti da un fiume. Seconda parte

Il Salone Internazionale dei vini della Loira: tanti territori uniti da un fiume. Seconda parte

Di • 16 apr 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Lamberto Tosi
ANGERS (FRANCIA) – Riprendiamo la descrizione degli incontri e degustazioni effettuate al Salone dei Vini della Loira il 3 e 4 febbraio 2014 parlando di Mentou-Salon, Sancerre, Muscadet e Anjou



Brunello di Montalcino 2009: una buona annata difficile

Brunello di Montalcino 2009: una buona annata difficile

Di • 3 apr 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio • 4 commenti

di Fernando Pardini
Se mi metto a rimuginare su ciò che è emerso dal primo vero assaggio esaustivo effettuato sugli attesissimi Brunello 2009, di cui l’annuale appuntamento Benvenuto Brunello -edizione 2014- è stato generoso dispensatore, un paio di aspetti, fra gli altri, mi vengono alla mente…



Vernaccia di San Gimignano e Grüner Veltliner, esempi di “comfort wines”?

Vernaccia di San Gimignano e Grüner Veltliner, esempi di “comfort wines”?

Di • 3 apr 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Riccardo Farchioni
SAN GIMIGNANO (SI) – Se in ambito gastronomico è venuto di moda parlare di “comfort food”, ossia di quei cibi o pietanze che oltre a sfamare rassicurano, danno l’idea del calore casalingo più che della conquista gourmet, sarà possibile individuare anche dei “comfort wines”?



Anteprime toscane: Rossi di Montalcino 2012, o dei segni ritrovati

Anteprime toscane: Rossi di Montalcino 2012, o dei segni ritrovati

Di • 27 mar 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
MONTALCINO (SI) – Se i Rossi di Montalcino sono stati per troppo tempo additati come vini “in cerca d’autore” o “vini di un dio minore”, schiacciati dalla presenza occlusiva del fratello maggiore, che di nome fa Brunello, e di conseguenza frutto di una più che latente demotivazione che ha investito una buona parte del tessuto produttivo locale, ecco che sotto questi epocali chiari di luna riscopriamo in loro una valenza tutto men che banale



Distribuzioni di successo, seconda parte: Premium

Distribuzioni di successo, seconda parte: Premium

Di • 27 mar 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Riccardo Farchioni
FIRENZE – Oltre a Teatro del vino, della quale abbiamo già parlato, c’è un’altra distribuzione che va attualmente per la maggiore, ed è sicuramente la Premium, con sede operativa a Pistoia. Ma, a proposito, quali sono i fattori che contano perché una distribuzione abbia successo?



Il Salone Internazionale dei vini della Loira: tanti territori uniti da un fiume. Prima parte

Il Salone Internazionale dei vini della Loira: tanti territori uniti da un fiume. Prima parte

Di • 20 mar 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio • Un commento

di Lamberto Tosi
La Loira è il terzo polo vitivinicolo della Francia e il secondo produttore di vini spumanti dopo la zona dello Champagne. I trecentomila ettari circa che compongono la zona sono però distribuiti a macchia di leopardo lungo il corso dell’omonimo grande fiume



Poliziano e l’Asinone: nel posto giusto al momento giusto

Poliziano e l’Asinone: nel posto giusto al momento giusto

Di • 19 mar 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Franco Santini
Poliziano è un nome che gli appassionati di rossi, specie se toscani, conoscono bene. Sotto la guida di Federico Carletti quest’azienda di Montepulciano ha scritto la storia della prima DOCG italiana e si è fatta conoscere ed apprezzare in tutto il mondo. Oggi è una delle cantine più visitate della Toscana



Oggi va di scena Il Caberlot: verticale storica. Nel segno dell’unicità

Oggi va di scena Il Caberlot: verticale storica. Nel segno dell’unicità

Di • 13 mar 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio • 2 commenti

di Fernando Pardini
Gli architravi portanti di una fama divenuta nel frattempo più o meno planetaria possono probabilmente riassumersi in quattro punti angolari: unicità del vitigno, unicità dei luoghi, tirature limitate, singolarità espressiva. Tutt’e quattro, ognuno con il proprio peso, concorrono al privilegio, alla esclusività e alla bellezza, se parliamo del Caberlot



Anteprime toscane 2014: i Chianti Classico. Riserve 2011 (W le Riserve), selezioni ed annata

Anteprime toscane 2014: i Chianti Classico. Riserve 2011 (W le Riserve), selezioni ed annata

Di • 13 mar 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio • 2 commenti

di Fernando Pardini
A sprezzo del pericolo, quello delle “lenzuolate” indigeste di commenti (ma senza punteggi!!!), ecco qua le prime suggestioni a caldo suscitate dai Chianti Classico in uscita sui mercati quest’anno. Una attenzione focalizzatasi soprattutto sulle annate 2011 e 2010, colte nelle loro espressioni di vertice, targate Riserva o “selezione”. E non senza ragioni



Teatro del vino: una distribuzione dal catalogo “pe(n)sante”

Teatro del vino: una distribuzione dal catalogo “pe(n)sante”

Di • 6 mar 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio • Un commento

di Leonardo Mazzanti
SIGNA (FI) – Parafrasando Pirandello, al Teatro del Vino sono andati in scena 6(0) produttori in cerca d’acquirente. L’evento annuale della rinomata casa di distribuzione ha avuto luogo presso la Villa Castelletti di Signa, luogo dall’indubbio fascino



Mesa: uno ‘spot” per il Sulcis e il suo Carignano

Mesa: uno ‘spot” per il Sulcis e il suo Carignano

Di • 6 mar 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Franco Santini
Approcciare da comunicatore il mondo del vino ti porta quasi subito a capire che la vera ricchezza non sta tanto nei guadagni o vantaggi che ne possono derivare (pseudo-nulli, almeno nel mio caso…), ma nel patrimonio di storie



Grattamacco, un grande di Bolgheri: verticale 2001- 2010

Grattamacco, un grande di Bolgheri: verticale 2001- 2010

Di • 20 feb 2014 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Leonardo Mazzanti
LIVORNO – Una verticale degna di questo nome, sia per il numero delle annate in degustazione che per la qualità del prodotto. Artefice della serata è stato Claudio Corrieri, collaboratore della Guida dei vini de L’Espresso e patron del ristorante “In Vernice” di Livorno, coadiuvato per l’occasione dall’enologo aziendale Luca Marrone