Archivio rubrica: ‘Prima pagina’

Contucci a Montepulciano. L’orgoglio di un vino Nobile e “resistente”. E una verticale lunga cinque decadi

Contucci a Montepulciano. L’orgoglio di un vino Nobile e “resistente”. E una verticale lunga cinque decadi

Di • 22 Mar 2017 • Rubrica: Prima pagina

di Fernando Pardini
D’accordo, il contesto è portatore sano di suggestioni. E potrebbe renderti psicologicamente succube di una bellezza antica ma al tempo stesso ancora pulsante e viva. Quella in cui ti trovi immerso



La cucina del gallo: arriva la primavera, con gli gnocchi di ricotta al sapore di mare

La cucina del gallo: arriva la primavera, con gli gnocchi di ricotta al sapore di mare

Di • 22 Mar 2017 • Rubrica: Prima pagina

di Maria Pelletti
Torna la “Cucina del gallo” con un primaverile e colorato piatto di gnocchi di ricotta, ai frutti di mare.



Brunello di Montalcino 2012: un’annata di luce che non ha escluso le ombre. Terza parte

Brunello di Montalcino 2012: un’annata di luce che non ha escluso le ombre. Terza parte

Di • 15 Mar 2017 • Rubrica: Prima pagina

di Fernando Pardini
Ed eccoci arrivati alla terza ed ultima puntata dedicata agli assaggi febbraiotti ilcinesi. Per completare (quasi) tutto lo scibile targato Brunello 2012. Peraltro, l’inflessibile e democratica disciplina dell’ordine alfabetico ha riservato a questa ultima sessione molti dei bicchieri migliori….



Assaggiare il futuro alla Tenuta Le Potazzine di Montalcino. Quando il vino prende il volo

Assaggiare il futuro alla Tenuta Le Potazzine di Montalcino. Quando il vino prende il volo

Di • 8 Feb 2017 • Rubrica: Prima pagina

di Fernando Pardini
Per individuare la cifra più autentica e personale dei vini di Giuseppe e Gigliola Gorelli, montalcinesi da sempre, ci vuol poco: basta prendersi tutto il tempo che serve per contemplare le caratteristiche del territorio da cui quei vini provengono



Due grandi vini irpini per iniziare bene l’anno

Due grandi vini irpini per iniziare bene l’anno

Di • 1 Feb 2017 • Rubrica: Prima pagina

di Franco Santini
Come sintesi delle fantastiche bevute di Fiano e Greco degli ultimi mesi, vorrei proporvi i vini di due cantine che a mio modo riassumono i pregi di uno dei più vocati terroir bianchisti d’Italia: originalità, territorialità e qualità accessibile. E quando queste tre cose le trovi tutte insieme, beh, la condivisione è d’obbligo