Torta di pere

di Maria Pelletti (mariapacquabuona.it)

C'eravamo lasciati con i cenci e proseguiamo con un altro dolce semplice e tipicamente casalingo. Una bella torta di pere la cui ricetta proviene da un foglio ingiallito che ho sempre avuto in casa. Un giorno volli provare la ricetta di questo dolce e da allora non l'ho più abbandonato, anzi consigliandolo ad amici e parenti è andata a finire che è diventato il dolce più richiesto di un popolare ristorante italiano di Pinamar, in Argentina.

Portate il burro a temperatura ambiente e lavoratelo in una terrina insieme allo zucchero, le uova, la farina, il sale e il lievito. Con una frusta elettrica il lavoro sarà molto più veloce e il risultato buono. La consistenza finale della pasta sarà media, abbastanza dura da restare attaccata al cucchiaio ma sempre appiccicosa e spalmabile. Quando il tutto sarà ben amalgamato stendete la metà del composto in una teglia a cerniera precedentemente imburrata e infarinata. Adagiate sopra le pere tagliate a fette abbastanza sottili, senza fare troppa attenzione alla disposizione, e ricoprire il tutto con cucchiate sparse di pasta rimasta. Non importa che le pere siano tutte ricoperte, la pasta cuocendo e gonfiando si sistema da sé. Cuocete in forno a 200° per circa 35 minuti e servite tiepida o, meglio, fredda.

Ingredienti per 4 persone:
3 uova, 250 grammi di farina e la stessa quantità di zucchero, 100 grammi di burro. 4 pere abbastanza grandi, una bustina di lievito bertolini e sale q.b.

18 marzo 2005