Articoli per la parola chiave ‘acquabuona.it’

Valle Isarco focus. Profondo bianco – Essere vignaioli a Chiusa: Röckhof, Garlider

Di • 17 Gen 2018 • Rubrica: In copertina

di Fernando Pardini
Ci troviamo a Chiusa. O meglio, rispettivamente a Villandro e a Velturno, in compagnia di due vignaioli eclettici, di due produzioni eclettiche, che ci parlano della loro terra con accenti diversi ma con personalità. Rockhof, o della verace solarità; Garlider, ovvero l’elogio alla lentezza.



Le interviste possibili. Giuliano Canzian e il ristorante Dallo Zio (Rimini)

Di • 17 Gen 2018 • Rubrica: Prima pagina

di Marco Bonanni
Nei primi anni Duemila un giovane cuoco con tante idee in testa e tanto talento si è mosso dal Piemonte ed è riuscito a prendere in mano uno storico locale riminese portandolo al top nazionale. Poi, nell’arco dei quindici anni, altri quattro luoghi hanno preso vita per mano di questo vulcanico chef: Giuliano Canzian



I vini del mese e le libere parole. Dicembre 2017

Di • 10 Gen 2018 • Rubrica: Prima pagina

di Fernando Pardini
Dicembre mese di consuntivi, smottamenti emotivi, distacchi di spina, feste a comando e promesse più o meno incerte per l’anno che verrà. Aleggia una sana aspirazione alla leggerezza e a non dar tutto per scontato, nei vini così come nelle cose della vita. E se non tutti i cambiamenti (anche di prospettiva) vengono per nuocere, come poter rinunciare a certe granitiche certezze, e al conforto che esse sole sono in grado di offrirci? Tutto questo nei vini del mese, e anche nelle libere parole



Angela Saba, la “talebana” del pecorino a latte crudo. Con una passione per gli Omega 3

Di • 10 Gen 2018 • Rubrica: Affari di gola, diCibi

di Riccardo Farchioni
La prima impressione che si ha incontrando Angela Saba, produttrice di formaggio a latte crudo in Maremma alle porte di Massa Marittima, è che ha un bel caratterino, odia le approssimazioni e la cattiva informazione



Valle Isarco focus – Profondo bianco. I vignaioli di Fié: Gumphof, Bessererhof, Wassererhof

Di • 3 Gen 2018 • Rubrica: Prima pagina

di Fernando Pardini
Cominciamo da qui, dalla Bassa Valle Isarco, ovvero dalla porzione di valle che incontriamo per prima provenendo da Bolzano, se diretti verso il Brennero. Un “posto di mezzo”, la cui unicità microclimatica a suo modo “frontaliera” è combattuta fra istanze mediterranee e tentazioni più alpine grazie all’incrocio dei venti- tiepidi e gardesani da un lato, freddi e dolomitici dall’altro – e delle temperature….



Il sangiovese al Castello del Trebbio, dal 1971 al 2013. Verticale di Chianti Rùfina Riserva Lastricato

Di • 3 Gen 2018 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Riccardo Farchioni
La storia di un castello, dai fasti del Rinascimento agli anni bui della seconda guerra mondiale. Poi un innamoramento ed una lunga storia imprenditoriale. E un sangiovese che dal 1971 traccia il suo solco nella storia del vino



Terre di Toscana 2018: i 130 produttori, uno per uno

Di • 20 Dic 2017 • Rubrica: L'evento

Sul sito di Terre di Toscana (terreditoscana.info) la lista dei 130 produttori che animano l’undicesima edizione di questo bellissimo evento. Appuntamento al 4 e 5 marzo a Lido di Camaiore!



Due panettoni da non perdere: classicità e creatività ad alto livello

Di • 20 Dic 2017 • Rubrica: Affari di gola, diCibi

di Franco Santini
Forse non tutti sanno che la ricetta del panettone tradizionale è “garantita” addirittura da un Decreto Ministeriale! Eppure, mai come negli ultimi anni, il più classico dei dolci natalizi sta vivendo una rinascita, che vede l’artigianalità della lavorazione e la qualità della materia come motori di un mercato senza crisi



Valle Isarco focus – Profondo bianco. Intro/2

Di • 20 Dic 2017 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Fernando Pardini
Seconda e ultima parte della introduzione alla Valle Isarco. Suoli, facce, paesaggi, umori. E assieme a loro le parole, le parole del vino, co-protagonista assoluto di questa storia



La prospettiva del tempo: degustazioni in Alto Adige/1 – Carlotto e Gottardi

Di • 20 Dic 2017 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Lamberto Tosi
Quest’anno non sono andato al Merano Wine Festival. La nostra consueta visita in Alto Adige, o come dicono da queste parti in Südtirol, l’abbiamo effettuata nella prima settimana di ottobre, quando ancora i tini non avevano smesso di ribollire. I produttori ci hanno accolto per gentile intercessione di Laura Sbalchiero e Peter Dipoli, che ringraziamo



Valle Isarco focus – Profondo bianco. Intro/1

Di • 13 Dic 2017 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
Questo pezzo ha l’ambizione di introdurci nella Valle Isarco del vino, ovverosia in un mondo. Inutile girarci attorno, in una delle zone d’eccellenza per il bianco d’autore italiano, e forse anche più in là. In quei vini il marchio indelebile di un terroir speciale, in grado di filtrare a maglia stretta i diversi accenti e le diverse espressività per restituirceli combinati secondo una fisionomia che “sa” di lui, e che in suo nome si ricompone e si afferma. In tal senso i bianchi della Valle Isarco sono vini “contemporanei”



I ragazzi che fecero l’impresa. Brisighella vs Montalcino a Sangiovese Purosangue

Di • 13 Dic 2017 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Marco Bonanni
Il coraggio degli ideatori di scomodare e stuzzicare una vera e propria istituzione enologica come Montalcino, per metterla a confronto con un Sangiovese considerato dai più come un gene di serie B, è stato encomiabile



#Nonsolobolgheri: a MareDiVino le tante espressioni del vino della costa

Di • 13 Dic 2017 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Riccardo Farchioni
In principio fu Bolgheri. Nella modernità del vino toscano, perlomeno, fu in questo mitico borgo, attualmente floridissimo non più per le pesche ma per il succo d’uva fermentato, che venne sdoganato con successo il concetto di “vino della costa”. Una espressione che oggi suona musicale e intrigante ma che una volta era considerata una specie di ossimoro enologico



I vini del mese e le libere parole. Novembre 2017

Di • 6 Dic 2017 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
Ancora diversi momenti condivisi, ancora diverse fotografie, ad onorare il ricordo dei vini bevuti, e non assaggiati. Mese ricco di soddisfazioni, novembre, da questo punto di vista. Ne ho estrapolati quattro, fra Francia e Italia, declinandoli secondo le libere parole.



Vie golose: Rue Paul Bert, a Parigi

Di • 6 Dic 2017 • Rubrica: Affari di gola, diCibi

di Corrado Benzio
Rue Paul Bert conta duecento metri di strada, forse qualcosa di meno, e sta nell’undicesimo arrondissement parigino. Per intenderci in zona Bastille. Anzi, Republique-Bastille-Nation, ovvero le tre piazze da cui sono sempre partiti i cortei politici o sindacali che hanno caratterizzato le lotte sociali in Francia



A Terre di Toscana anche quest’anno vecchie annate a “Come eravamo”

Di • 22 Feb 2011 • Rubrica: Attualità e idee

Il successo travolgente della scorsa edizione, oltre alla sua valenza culturale, ci spinge a riproporre anche quest’anno l'”evento nell’evento” di “Come eravamo”: ogni azienda metterà in degustazione una etichetta della sua storia più o meno recente alla quale è legata