Articoli per la parola chiave ‘acquabuona.it’

Valle Isarco focus. Profondo bianco. Il più piccolo, il più grande: Spitalerhof e Cantina Valle Isarco

Di • 19 Apr 2018 • Rubrica: In copertina

di Fernando Pardini
In posizione contrapposta lungo la stessa strada, due realtà apparentemente “alle antilopi” paiono amichevolmente fronteggiarsi: da un lato l’albergo Spitalerhof della famiglia Oberpertinger, gloriosa stazione di posta e di ristoro sulla via del Brennero, dall’altro la struttura moderna e razionale della Cantina Valle Isarco, per tutti la “sociale di Chiusa”. Da Spitalerhof dimensioni produttive lillipuziane, con la curiosità al potere; alla “sociale” il risveglio del gigante, sancito da una proposta enoica finalmente all’altezza del blasone e del territorio, con picchi di eccellenza.



Il 20 e 21 maggio la sesta edizione di Vini d’Autore-Terre d’Italia: ecco i “magnifici 80” produttori

Di • 18 Apr 2018 • Rubrica: L'evento

È ancora fresco il ricordo di Terre di Toscana, ma siamo sicuri che la voglia di una bella degustazione vi sia tornata. Ecco allora la prestigiosa, eclettica e per niente scontata compagine di produttori che costituiranno l’anima e l’ossatura della sesta edizione di Vini d’Autore-Terre d’Italia, che si terrà domenica 20 e lunedì 21 maggio nelle belle sale dell’Una Hotel Versilia di Lido di Camaiore..



TerraNobile Montepulciano: presentata la nuova associazione di produttori di Vino Nobile

Di • 11 Apr 2018 • Rubrica: Prima pagina

di Riccardo Brandi
E’ a Montepulciano che si è concretizzata una interessante iniziativa a firma di dieci produttori del territorio dell’omonimo Vino Nobile che hanno dato vita all’associazione TerraNobile Montepulciano. La presentazione è avvenuta lo scorso 15 febbraio in occasione della presentazione in anteprima delle ultime annate



Valle Isarco focus. Profondo bianco. Strasserhof, su al nord

Di • 11 Apr 2018 • Rubrica: Prima pagina

di Fernando Pardini
Il maso Strasserhof potrebbe vantare ancora il primato di azienda vitivinicola più settentrionale d’Italia, se non fosse per quel piccolo avamposto nato di recente in Val Pusteria (Santerhof). A certe latitudini, e con certe tradizioni alle spalle, ci è voluta tutta l’intraprendente passione di un giovane motivato, Hannes Baumgartner, per convincere un padre a cedergli quattro ettari di vigna (nel tempo divenuti sei) ed iniziare così a progettare un futuro fatto di indipendenza produttiva…



Il 20 e 21 maggio la sesta edizione di Vini d’Autore-Terre d’Italia: ecco i “magnifici 80” produttori

Di • 11 Apr 2018 • Rubrica: Senza categoria

È ancora fresco il ricordo di Terre di Toscana, ma siamo sicuri che la voglia di una bella degustazione vi sia tornata. Ecco allora la prestigiosa, eclettica e per niente scontata compagine di produttori che costituiranno l’anima e l’ossatura della sesta edizione di Vini d’Autore-Terre d’Italia, che si terrà domenica 20 e lunedì 21 maggio nelle belle sale dell’Una Hotel Versilia di Lido di Camaiore..



I vini del mese e le libere parole. Marzo 2018

Di • 4 Apr 2018 • Rubrica: Prima pagina

di Fernando Pardini
Marzo ha portato con sé freddo, pioggia e neve. E’ stato un mese generoso in questo. Niente di meglio per riscoprire il calor buono che può emanare da certi vini, niente di meglio che provarci con i rossi: monumentali (Salvioni), delicati (Poggio di Sotto), eroici ( Mandino Cane) o sognatori (Domaine de L’Arlot), sono stati loro la compagnia ideale per le libere parole.



Valle Isarco focus. Profondo bianco. Pacherhof, come acqua di roccia

Di • 28 Mar 2018 • Rubrica: Prima pagina

di Fernando Pardini
Ci troviamo nel cuore della Valle Isarco classica, quella dominata dall’emblematica presenza dell’Abbazia di Novacella, da cui tutto qui sembra discendere. Un cuore che batte a nord, peraltro, se è vero come è vero che ci troviamo nell’appendice vitata più settentrionale d’Italia. E’ una frontiera, e te ne accorgi per come quella conca ampia e luminosa ti consente di guardare oltre, dove oltre significa montagne, montagne ovunque, montagne vere.



Chianti Classico 2016: ci sono rose, e fioriranno. Parte seconda

Di • 21 Mar 2018 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
Rispetto delle proporzioni, freschezza, reattività. E un tannino da Sangiovese che sprizza orgogliosamente gioventù, per delineare un temperamento “classico” più incline al dettaglio e alle sfumature di sapore che non alla presenza scenica o alla pienezza di forme. Queste le doti implicite ed esplicite ricavate dai primi incontri ravvicinati con i Chianti Classico 2016 avvenuti nel corso dell’attesissima Chianti Classico Collection fiorentina. Qui la seconda parte del reportage.



I vini del mese e le libere parole. Febbraio 2018

Di • 14 Mar 2018 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
I vini del mese, questo mese, parlano tutti la stessa lingua. Con accenti profondamente diversi, ma tutti la stessa lingua. Contemplano, un per l’altro, il dono della spontaneità e della naturalezza espressiva, irrinunciabili fondamenta per costruirci sopra una idea di distinzione, di identità e di privilegio. Ovviamente, nel rispetto delle libere parole.



Chianti Classico 2016. Ci sono rose, e fioriranno. Parte prima

Di • 14 Mar 2018 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
FIRENZE – Rispetto delle proporzioni, freschezza, reattività. E un tannino da Sangiovese che sprizza orgogliosamente gioventù per delineare un temperamento “classico” più incline al dettaglio e alle sfumature di sapore che non alla presenza scenica o alla pienezza delle forme. Queste, in estrema sintesi, le doti implicite ed esplicite ricavate dai primi incontri ravvicinati con i Chianti Classico 2016 avvenuti nel corso dell’attesissima Chianti Classico Collection fiorentina



Brunello di Montalcino 2013: da qui al futuro. Intro e seconda parte

Di • 1 Mar 2018 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
Un’annata classica e “vecchia maniera”, di quelle che ormai non si trovano più, concretizzatasi in Brunello dialettici e da ascolto attento, vini di prospettiva, di grande freschezza (acida), apparentemente spigolosi ma brillantemente vitali. E se non tutte sono rose e fiori, c’è di che appassionarsi e gioire. Anche se una qualità più diffusa sarebbe una circostanza alquanto auspicabile, viste la nomea e il blasone…



Brunello di Montalcino 2013: da qui al futuro. Intro e prima parte

Di • 21 Feb 2018 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
Un’annata classica e “vecchia maniera”, come quelle che non si trovano più. Concretizzatasi in Brunello dialettici e da ascolto attento, vini di prospettiva, di grande freschezza (acida), apparentemente spigolosi ma brillantemente vitali. E se non sono tutte rose e fiori, c’è di che appassionarsi. Anche se una qualità più diffusa sarebbe una circostanza alquanto auspicabile, viste la nomea e il blasone…



I vini del mese e le libere parole. Gennaio 2018

Di • 14 Feb 2018 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Fernando Pardini
Dopo un finire di dicembre falcidiato dai malanni stagionali e da un conseguente isolamento coatto, febbricitante e pauperista, a gennaio c’era da attendersi un pronto riscatto alla riconquista dell’indipendenza perduta e del piacere di fare certi incontri. E così è stato: a gennaio non si è scherzato, né coi vini né con le libere parole: Sassicaia, Trapet, Rousseau, Burlotto, Ferrandes. No, non si è scherzato.



Terre di Toscana, 4 e 5 marzo: ecco il magnifico elenco dei vini in degustazione!

Di • 14 Feb 2018 • Rubrica: Senza categoria

Terre di Toscana torna per l’undicesima volta domenica 4 e lunedì 5 marzo. Ecco i 600 vini su cui discutere, riflettere e sognare: una proposta che mette in campo pressoché tutte le etichette di punta di ogni cantina, in molti casi autentici portabandiera della “toscanità vinosa”. Da godere nella location dell’Una Hotel Versilia di Lido di Camaiore…..



Terre di Toscana, 4 e 5 marzo: ecco il magnifico elenco dei vini in degustazione!

Di • 14 Feb 2018 • Rubrica: Senza categoria

Terre di Toscana torna per l’undicesima volta domenica 4 e lunedì 5 marzo. Ecco i 600 vini su cui discutere, riflettere e sognare: una proposta che mette in campo pressoché tutte le etichette di punta di ogni cantina, in molti casi autentici portabandiera della “toscanità vinosa”. Da godere nella location dell’Una Hotel Versilia di Lido di Camaiore…..



Viaggio nel tempo: il Pecorino di Luigi Cataldi Madonna

Di • 7 Feb 2018 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Franco Santini
Il Pecorino abruzzese (inteso come vino) agli esami di maturità: storica verticale del Pecorino di Luigi Cataldi Madonna, quello di punta, oggi appellato come Frontone dal nome del vigneto da cui trae origine



Valle Isarco focus. Ragione e sentimento sulla strada per Bressanone: Taschlerhof e Kuen Hof

Di • 31 Gen 2018 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Fernando Pardini
Puntata dedicata a due vignaioli di razza: Peter Wachtler (Taschlerhof), nei cui vini ho apprezzato fin dalle prime vendemmie la progressiva, implacabile messa a fuoco stilistica; e Peter Pliger (Kuen Hof), del quale mi ha sempre colpito, oltre ai vini, quella gentilezza tranquilla, portata all’ascolto, senza ombra di spocchia, che non smette di affascinare e che istintivamente fa sentire a proprio agio.



La prospettiva del tempo: degustazioni in Alto Adige/2: Rielinger, nel Renon

Di • 24 Gen 2018 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Lamberto Tosi
Dopo l’altopiano di Mazzon si passa nel Renon, in Valle Isarco. In questa seconda puntata la cronaca della visita a Rielingerhof di Matthias Messner, situato nei pressi di Siffiano a 750 metri sul livello del mare: classici bianchi come Riesling, Kerner, Müller-Thurgau e l’autoctono Blatterle



Voglia di stupire e tradizione riscritta: Terry Giacomello e il ristorante Inkiostro a Parma

Di • 24 Gen 2018 • Rubrica: diLuoghi, Mangiare bere uomo donna

di Riccardo Farchioni
Terry Giacomello, di formazione molecolare e spagnola (El Bulli, Mugaritz), reinventa la tradizione e stupisce con ingredienti e accostamenti



Valle Isarco focus. Profondo bianco – Essere vignaioli a Chiusa: Röckhof, Garlider

Di • 17 Gen 2018 • Rubrica: diLuoghi, In cantina

di Fernando Pardini
Ci troviamo a Chiusa. O meglio, rispettivamente a Villandro e a Velturno, in compagnia di due vignaioli eclettici, di due produzioni eclettiche, che ci parlano della loro terra con accenti diversi ma con personalità. Rockhof, o della verace solarità; Garlider, ovvero l’elogio alla lentezza.