Articoli per la parola chiave ‘orange wine’

Incontri al mercato dei vini FIVI di Piacenza: Marco Ludovico, Primitivo ma non solo

Di • 5 Dic 2018 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Paolo Rossi
Tra innumerevoli assaggi di Valtellina, saltando da un padiglione all’altro, ci capito proprio davanti, ne leggo il nome, mi fermo. Marco Ludovico. Mottola, Taranto, Puglia.
Varrà la pena? – mi domando. E se fa quei Primitivo muscolari e tutti liquirizia che non mi piacciono? Dai, provo. La spinta decisiva me la dà il vedere una bottiglia col tappo a corona, un bianco frizzante col fondo!



Macerarsi sui macerati

Di • 28 Nov 2018 • Rubrica: Attualità e idee

di Fernando Pardini
Sgombriamo subito il campo da ogni ragionevole dubbio: non ci riferiremo, qui, a persone insicure o affette da mancanza di autostima. Casomai, ad una analisi sul mondo dei VINI macerati alla luce del tempo e dell’esperienza. E di come tale mondo vada sovente ad incastrarsi con una superiore esigenza di purezza, sia nella prassi enologica che nella vita. In fondo, di come per certi ambiti il vino possa considerarsi un gesto politico, e di come però la vedo io, tutta questa faccenda



Sei “orange wine” degustati alla cieca

Di • 9 Nov 2016 • Rubrica: diVini, Il vino in dettaglio

di Leonardo Mazzanti
LUCCA – Vini particolari per una sera. Interessantissima, illuminante, dialettica degustazione in compagnia di alcune delle etichette più rappresentative di questa corrente di pensiero (e di azione). Protagonista, assieme ai vini, il Friuli.



Malvasia 2011 – Zidarich. Macerarsi sui macerati

Di • 10 Giu 2014 • Rubrica: diVini, L'appunto al vino

di Fernando Pardini

Torno a scrivere di “macerati” (sciogliamo subito i dubbi per i neofiti e i distratti: non ci riferiamo qui a persone insicure o affette da mancanza di autostima), un argomento lasciato volutamente decantare nei meandri complicati delle mie (in)consapevolezze. Non perché non li abbia più frequentati, i “macerati”, ma perché per tentare un ragionamento che puntasse a una specie di approdo il tempo ha chiesto la sua parte, legittimamente. Il tempo ha chiesto tempo.