Il Giro d’Italia a tappe (golose). Zuccherini a Fucecchio!

0
10956

La tappa di oggi del Giro presenta diverse salite e medie discese: passaggio da Prato, Gran Premio della Montagna a Montalbano, arrivo in rettilineo a Fucecchio, il comune parte dell’area metropolitana di Firenze. E noi faremo una sosta gastronomica!

Molti forse non sanno che anche Fucecchio ha un Palio che si corre come il più celebre di Siena per conquistare l’ambito cencio, ma soprattutto Fucecchio vanta tante specialità gastronomiche locali (come tutti i paesi toscani d’altra parte), e fra queste vorremmo farvi conoscere gli Zuccherini.

Lo zuccherino di Fucecchio è simile ad un biscotto da pasticceria secca, molto particolare, che consigliamo di provare abbinandolo ad un Vin Santo del Chianti. Tradizionalmente, come ci svela la locale Pro Loco, questi biscotti venivano preparati prima del carnevale e conservati nelle dispense infilati in bastoni. Ma, grazie all’Associazione, possiamo anche fornirvi la ricetta in esclusiva.

INGREDIENTI ( per 50 zuccherini)

Zucchero 2Kg – Farina 3 Kg – Uova 12 – Burro 135g – Limone e arancia grattugiati 1 – Miele 2 cucchiai – Sale 4g – Olio extravergine di oliva toscano – Liquore Sassolino 2 bicchierini – 2 bustine di lievito chimico

Tempo di preparazione e cottura: 2h circa.

PREPARAZIONE

Disponete la farina a fontana, aggiungete tutti gli ingredienti ed impastate. Dividete l’impasto in striscioline da 1 etto ciascuna e dategli la forma a ciambella con diametro di 6/7 cm circa. Disponete le ciambelline in una teglia e cuocete a calore moderato per circa 10 minuti.

Elena Pravato

Se fossi un vino fermo sarei un Moscato giallo Castel Beseno. perché adoro i dolci (prepararli e mangiarli ) e resto fedele alla regola non scritta dei sommelier “dolce con dolce” . Inoltre è trentino come la terra che mi ha adottato. Se fossi uno spumante sceglierei un Oltrepò Pavese perché ricorda la mia Lombardia, dove sono nata e cresciuta. Se fossi un bicchiere sarei un bicchierino da shot o cicchetto, data la mia statura tutt’altro che imponente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here