Digita una parola o una frase e premi Invio

Mantova, 2-4 ottobre 2020: Food&Science Festival, sul tema della metamorfosi

Come l’Italo Calvino delle Cosmicomiche che continua la propria strada nelle trasformazioni del mondo, anche lui trasformandosi, così il Food&Science Festival ha rivisto e modificato alcune delle proprie caratteristiche per adattarsi al momento che stiamo attraversando senza dover interrompere il dialogo iniziato quattro anni fa con il suo pubblico. Promossa da Confagricoltura Mantova, ideata da FRAME – Divagazioni scientifiche e organizzata da Mantova Agricola – la manifestazione mette in scena la metamorfosi come tema centrale dell’edizione 2020, in programma a Mantova da venerdì 2 a domenica 4 ottobre.

Con un rinnovato palinsesto di appuntamenti in presenza e online, visibili anche sul sito del Festival, si offre così uno spazio di confronto sui grandi mutamenti che attraversano il nostro tempo e che mai come in questo periodo abbiamo avvertito tanto intensamente. Tanti i luoghi della città coinvolti, in un’alternanza di nuovi e suggestivi scenari e location già note al pubblico di Mantova. Tra i molti, Palazzo della Ragione, il Teatro Scientifico Bibiena, la Loggia del Grano, l’Atrio degli Arcieri di Palazzo Ducale, Piazza Leon Battista Alberti, Piazza delle Erbe (che ospiterà tra gli altri, la libreria del Festival, a cura di Libreria.Coop Nautilus), Piazza Mantegna, Piazza Sordello, Piazza Concordia, Piazza Marconi, Spazio Open di Alkémica, Latteria Sociale Gonfo (Villa Saviola, Mantova) e il Chiosco Zanzara (Lago Superiore, Mantova). Gli eventi sono ad accesso gratuito, con obbligo di prenotazione per la maggior parte tramite la WebApp del Festival. Quest’anno per la prima volta il Festival lancia una campagna di Crowdfunding: durante la manifestazione è possibile donare liberamente o scegliere una quota a cui corrisponde un gadget.

Il programma su foodsciencefestival.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *