Digita una parola o una frase e premi Invio

IostoconScipione

Non è solo il fatto di trovarsi di fronte a un EVO (o come non mi piacerà questo acronimo!) proveniente dalle colline lucchesi, che in materia olivicola rappresentano né più né meno che un giacimento aureo; e non è tanto la raffinatezza garbata e sfumatissima di questo olio “nòvo” di Pieve Santo Stefano, ad accarezzarti i sensi e a farti star bene.

Il fatto è che qui c’è un di più, e quel di più si chiama Scipione. Scipione parla di inclusione, di accoglienza, di solidarietà, di vicinanza. Proprio adesso, proprio qui, che tutto congiura per il distanziamento, anche fra i nostri cuori.

Il progetto sociale recupera alla vita attiva e alle relazioni umane il disagio psichico di persone over 18, e lo fa in modo mirabile e innovativo nello struggente scenario della Pieve.

Ho solo un piccolo rimprovero da farmi: quando Francesca Bogazzi, patronne dell’azienda agricola e capofila del progetto, me ne ha parlato con quel trasporto, e quella forza interiore, accompagnando alle parole un video di presentazione, ho ben nascosto le lacrime.
Ecco, non avrei dovuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi