6/5 ad Ameglia (SP): Vini liguri (e non) a Il sabato del vignaiolo

0
1263

Per l’evento ricco di emozioni, che abbraccia tutti i cinque sensi, è stata scelta la Locanda dell’Angelo, punto di affezione della FIVI e situata proprio nella piana di Ameglia (SP), in quell’anfiteatro naturale che si affaccia sul Mar Ligure a sud e tende lo sguardo sulle Alpi Apuane a nord, teatro dell’antico porto di Luni. La giornata, in calendario sabato 6 maggio dalle 11.00 alle 19.00, si preannuncia ricca di esperienze visive e olfattive ma sarà soprattutto un’occasione per conoscere 18 vignaioli indipendenti della Liguria, che spaziano in un panorama produttivo che va da Ponente e Levante. Si potrà scoprire e degustare una scelta tra oltre 60 vini, in dialogo con le tipicità di questo territorio ligure e con le sue tradizioni. La proposta gastronomica di accompagnamento sarà curata da talenti del gusto come Roberto Panizza, meglio conosciuto come il maestro del pesto al mortaio, dalle specialità dal sapore di mare e lunigiana, realizzate dalla Chicca Tordelleria e dai gusti autentici della Gelateria Lino. La degustazione dei vini – protagonista della giornata – sarà arricchita dalla presenza di numerosi artisti del territorio. Musica live, sulle note di Andrea Cecchinelli al violino e dal Dj Michele Mascis alla chitarra, mentre un repertorio funky soul sarà interpretato dal sound dei 4Funks. A completare l’armonia di questo percorso narrativo-visivo guidato dal tema vino e mare, contribuirà un’esposizione delle tele di Mario Tamberi. Il programma della giornata si potrà integrare dalla possibilità di aderire ad una visita all’Anfiteatro Romano di Luni, altro pregio del territorio, a pochi minuti dalla location. L’evento evoca tutte le bellezze e le eccellenze di questa particolare terra ligure, e consente di accostarsi attraverso un itinerario ai 5 sensi a “quella terra leggiadra, dove il mare in certi giorni è un giardino fiorito” come scrisse il poeta Vincenzo Cardarelli evocando questi luoghi. L’iniziativa è tesa a sottolineare come i Vignaioli Indipendenti siano veri e propri custodi di una viticoltura autentica e insieme sostenitori di una cultura espressiva della ricca bio-diversità italiana, legati ai valori di un’antica sapienza artigiana unita a un compiuto orientamento verso i temi della sostenibilità. Come scrisse Angelo Paracucchi, altro noto chef, diffusore di questa cultura di creatività e tradizione “Chi professa con prodotti della natura, professa amore, bellezza e gioia della vita.”

“Il Sabato del Vignaiolo” è stato realizzato sotto l’egida del comune di Ameglia, Luni e Castelnuovo Magra e con la collaborazione di Fisar Versilia, Ais Liguria, Cna, Enologia Baccigalupi e Ferro Più.

L'AcquaBuona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here