Digita una parola o una frase e premi Invio

Terre di Toscana: la prima (felice) giornata

Anche il prima è bello. Il pomeriggio prima dell’inizio la sala è vuota, quasi spettrale, percorsa solo dalle linee dei tavoli. Inizia l’allestimento. Ogni produttore deve avere il suo spazio di lavoro, per questo si misura accuratamente. Segnaposto, tovaglioli, cartellini, catalogo, sputacchiere, recipienti per il ghiaccio. Poi finalmente, si dispongono le casse di vino ai loro posti. Arriva le mattina dell’evento. Alcuni produttori portano con sé il vino, c’è qualche ritardatario che arriva trafelato. Poi, sui tavoli aprono le bottiglie e assaggiano, in solitudine, quello che di lì a breve faranno assaggiare al pubblico, cercando di convincerlo del loro valore.

Arrivano le 12 è (quasi) tutto pronto. La gente arriva, si formano presto le prime file. Dalle 12 e mezza in poi la sala sarà sempre piena, in un crescendo che come sempre culminerà alle cinque del pomeriggio. La giornata è bella, le strutture dell’UNA Hotel sono confortevoli, molti sono seduti nei divani, all’aria aperta, a sorseggiare.

Il successo di pubblico porta con sé qualche inconveniente. Ansia per la mancanza di bicchieri, lavaggi lenti… Ma tutto va in secondo piano perché anche stavolta è andata. Bene, molto bene. E i ringraziamenti dei produttori li giriamo direttamente a chi ci è venuto a trovare.

A domani!

6 Comments

  • Leon ha detto:

    Che dire? Manifestazione di altissimo livello. I vini in assaggio erano praticamente il top della produzione toscana. I produttori sempre gentilissimi e disponibili al confronto. Ottima organizzazione. Peccato aver girato a vuoto mezz’ora per riuscire a trovare l’hotel :-)) Alla prossima.

  • Riccardo Farchioni ha detto:

    Grazie grazie grazie! Vero, l’hotel fa il timido, se ne sta sulle sue nel viale del lungomare….

  • Paolo ha detto:

    Siete stati VERAMENTE GRANDI, grande location, grande organizzazione, produttori sempre molto disponibili e poi GRANDI VINI. Solo un consiglio per la brochure, potete la prossima volta indicare i vitigni utilizzati?
    Grazie di tutto e alla prossima.

  • Luciano ha detto:

    Complimenti per l’ottima riuscita dell’evento e per la vostra disponibilitàe quella dei produttori!
    Mi ha molto favorevolmente colpito la presenza di piccoli giovani emergenti produttori a fianco di noti colossi del vino, che al confronto non sfiguravano affatto, anzi….
    Alla prossima!

  • Guido ha detto:

    …l’ennesimo ringraziamento e gli ennesimi complimenti, ho presenziato dal primo Orizzonti & Vertici quello “mitico” sul Brunello e da allora non ho perso un evento,il livello è sempre alto e le presenze sempre di più segno che il lavoro e la dedizione alla fine pagano.Oltre alla qualità dei vini, dove spesso e volentieri alle grandi griffe si contrapponevano migliori risultati ottenuti da produttori minori, mi piace sottolineare la qualità degli olii e dei salumi & formaggi….
    Prosit!!

  • Riccardo ha detto:

    Grazie Guido… Effettivamente ripensare a quell’evento un po’ “pazzoide” che fu quello dedicato al Brunello dove “osammo” chiedere annate vecchie ai grandi di Montalcino.. . Condito di parecchie ingenuità da parte nostra, siamo felici che rimanga vivo non solo nel nostro ricordo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi