Digita una parola o una frase e premi Invio

7 ottobre a Firenze: Asta vini pregiati e da collezione

ASTA VINI PREGIATI E DA COLLEZIONE 7 OTTOBRE 2010

MERCATO DI SAN LORENZO,  FIRENZE

SETTIMA EDIZIONE DELL’ASTA DI VINI PREGIATI  E DA COLLEZIONE ORGANIZZATA DA PANDOLFINI IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI FIRENZE LE GUIDE DE L’ESPRESSO E PITTI IMMAGINE.

ANCHE QUEST’ANNO, IN OCCASIONE DELLA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA GUIDA DEI VINI DE L’ESPRESSO 2011 E DELLA GUIDA DEI RISTORANTI 2011, LA CASA D’ASTE PANDOLFINI BATTERA’ ALL’ASTA CIRCA 220 LOTTI DI VINI DEI PIU’ PRESTIGIOSI PRODUTTORI ITALIANI E FRANCESI.

I dati delle vendite ci mostrano che il settore enologico sembra non risentire della crisi economica. I risultati delle aste internazionali e delle fiere di settore lo confermano. Annate particolari, associate ad etichette di grande  pregio fanno registrare una crescita costante delle vendite.

VINI ITALIANI

Per quanto riguarda la Toscana, l’asta si apre con una selezione di formati particolari di SassicaiaLupicaia, Cepparello, Tignanello, Pergole Torte, L’Apparita.

Di grande pregio è la selezione in cassa di legno di Sassicaia, Ornellaia e Solaia di varie annate tra cui 2000, 2001 e 2002.

Il prestigioso Masseto, Tenuta dell’Ornellaia, è presente in catalogo con la doppia magnum, anno 1995, stimata 950 Euro e le 18 bottiglie dalla prima annata di produzione 1986 al 2010, stimate 4.000 Euro.

Dalla produzione piemontese evidenziamo il lotto composto da 5 magnum di Barolo Monfortino Giacomo Conterno di annate diverse, in cassetta di legno, stimato 2.500 Euro.

Di particolare interesse è la doppia magnum di Barolo Cannubi Boschis Sandrone del 2004 così come la selezione Gaja magnum 1998 di Sorì Tildin, Darmagi, Costa Russi, Sorì San Lorenzo. Inoltre è presente in catalogo anche una bottiglia da 5 lt di Sperss, stimata 800 Euro.

VINI FRANCESI

Da segnalare tra le prestigiose bottiglie della zona di Bordeaux un’importante selezione Chateau Mouton Rothschild del 1990, 1999, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004 in casse intonse.

A seguire possiamo evidenziare il lotto di Chateau Haut-Brion del 1998 composto da 12 bottiglie, stimate 2.800 Euro e le 12 bottiglie di Chateau Lafite Rothschild 1999, stimate 3.000 Euro.

Un piccolo capitolo a parte dedichiamo allo  Chateau d’Yquem, per la sua cospicua presenza nel catalogo sotto forma  di quasi quaranta bottiglie di formati e annate particolari, a partire dal 1895 fino alle annate più recenti.

Soprannominato, per il suo colore e la sua preziosità ‘oro liquido’, questo vino straordinario vanta quattro secoli di storia, dei quali il periodo più interessante per gli appassionati di vino è quello dal 1785 al 1997, durante il quale la conduzione e la proprietà dell’azienda è stata nelle mani della famiglia Lur-Saluces.

Dal 1997 la proprietà è passata nelle mani del gruppo LVMH, proprietario dei più grandi marchi mondiali di beni di lusso.

Già nel 1855 questo vino fu classificato Premier Cru Superieur, come riconoscimento alla straordinaria ed unica qualità, dovuta alla raccolta delle uve in tempi differenziati.

Tale metodo, adottato anche ai nostri giorni,  permetteva di lasciare il tempo alla muffa nobile, la Botrytis Cinerea,  di agire sul frutto in maniera adeguata determinando poi una complessità aromatica, determinata anche dall’influenza del terroir  specifico, che faceva e fa tuttoggi  di questo vino un unicum assoluto.

Caratteristica dello Chateau d’Yquem è la longevità, che ne garantisce una qualità eccelsa anche per annate risalenti addirittura al secolo XVIII.

E per le bottiglie più antiche i prezzi raggiunti in asta sono vertiginosi: spetta proprio a Château d’Yquem il record di bottiglia di vino bianco più cara del mondo: sono state spesi oltre  70.000 Euro per una bottiglia del 1787.

Come tutti i grandi vini l’Yquem si trasforma nel tempo, sviluppando ulteriori aromi e profumi e cambiando il proprio colore dal giallo brillante all’oro scuro dai riflessi ambrati, fino ad arrivare ad un intenso caramello. Ne sono testimonianza i vari esemplari presenti nel catalogo: dalla più vecchia, risalente al 1895, stimata 2.000/2.500 Euro; alla splendida 6 litri del 1990, stimata 2.200/2.500 Euro. Ci sono quasi tutte le grandissime annate storiche: il 1929, di cui è presentata una bottiglia stimata 1.400/1.600 Euro;  il 1945 ed il 1947, ciascuno presentato sotto forma di 1 bt , stima 1.300/1.500 Euro ; ed ancora il 1949, il 1967, in formati regolari, e come formati straordinari le tre bottiglie Magnum del 1989, stimate 1.500/2.000 Euro, fino all’eccezionale 5 litri del 1983, stimata 2.300/2.500 Euro.

La zona della Bourgogne invece vede come protagonisti una serie di selezioni di importanti produttori tra cui Domaine Romanée Conti, Domaine Leroy, Domaine Dugat Py, Domaine Pierrot Minot, Domaine Comte de Vogue, Domaine Ramonet, Domaine Méo Camuzet, Domaine Leflaive.

Per il mercato del collezionismo più attento e ricercato è presente una bottiglia di Musigny Grand Cru Domaine G. Roumier 2005, valutata 2.800 Euro, la cui appetibilità e dovuta all’annata di grande pregio ed  alla difficile reperibilità, data dalla limitata produzione annua da parte dell’azienda.

Sempre della DRC indichiamo La Tache Grand Cru 1990, stimata 2.400 Euro e La Tache Grand Cru 1989, stimata 650 Euro.

Per informazioni:

Casa d’Asta Pandolfini, Palazzo Ramirez-Montalvo, Borgo Albizi 26, 50122 Firenze,

tel. 055/2340888, 055/685698 fax 055/244343 www.pandolfini.it, francesco.tanzi@pandolfini.it

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.
MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi