Franzoni (Botticino – BS)

Di • 15 Giu 2011 • Rubrica: Assaggiati per voi, diVini 3 commenti
Stampa questo articolo

Una azienda con una storia, cento anni lo scorso anno, e una zona con un nome famoso per chiunque lavori la pietra. Botticino è il marmo che qui si estrae e che in tutto il mondo ha contribuito a grandi opere edilizie, dal nostro Altare della Patria alla Casa Bianca statunitense. Tra le cave di marmo i filari delle vigne, in cui si coltivano le uve che danno origine al Botticino DOC. Un disciplinare che al maggioritario barbera abbina marzemino, sangiovese e schiava gentile. Una miscela di uve che subito fa pensare a succosità e piacevolezza. L’azienda Franzoni ha scelto, da un secolo appunto, di associare il suo nome a quello di questo vino, i cui esemplari di punta sono imbottigliati in una peculiare bottiglia piemontese deformata.

Vini assaggiati

Botticino La Foja 2005 (barbera 40%, marzemino 30%, sangiovese 20%, schiava gentile 10%; 13,5% alcolici)
Vino che affina per tre anni in botte grande prima dell’imbottigliamento. Di colore rubino intenso, sprigiona odori di ciliegia candita e cipria. Persistente ed etereo, offre anche una netta nota vegetale di legno di sambuco. In bocca entra deciso, ben acido, fresco ma senza lesinare in corpo. La beva scorrevole e di buona ampiezza lascia spazio a un finale sapido e un pochettino amaro.

Botticino Riserva Foja d’Or 2003 (barbera 45%, marzemino 30%, sangiovese 15%, schiava gentile 10%; 14,5% alcolici)
Sale un poco la percentuale di barbera e sale di un anno l’affinamento del vino, che esce sul mercato solo dopo 4 anni di botte e quattro mesi di bottiglia. Rubino luminoso e profumi più intensi del vino precedente ma sempre centrati su ciliegia, cipria e nota vegetale, il tutto persistente e pulito. E’ in bocca che si apprezza maggiormente la differenza, con chiari contributi terziari che denotano un frutto maturo, suadente, pieno, molto in linea aromaticamente con l’olfatto. E la nota vegetale, che se nel La Foja aggiungeva freschezza alla beva, qui ammanta il vino di note officinali piacevoli e di certo non convenzionali. Bella chiusura persistente.

Azienda Vinicola Emilio Franzoni
Via Cavour, 10
25082 Botticino Sera (BS)
Tel. 030 2691071
Fax. 030 2693658
E-mail: info@franzonibotticino.it
www.franzonibotticino.it

Assaggiati il 5/6/2011

Schede di Luca Bonci e Riccardo Farchioni

Share
Parole chiave:

3 commenti »

  1. Strano ma mi capita di veder entrare o uscire dalla cantina autobotti tergate foggia o taranto
    Parliamo di Botticino o di Manduria ( botticiuria o manduricino ?)

  2. Egregio Pietro Berra Centurini, come capirà non siamo noi a poter giudicare la correttezza o meno delle sue affermazioni. Visto che ha lasciato il suo nome completo, credo che l’azienda potrà replicarle autonomamente. Crediamo comunque che il suo senso civico dovrebbe portarla a denunciare eventuali infrazioni del disciplinare all’autorità e non semplicemente a sparare un commento sulla rete.

    L’AcquaBuona

  3. Egregio signor Pietro Berra Centurini, spesso le conclusioni affrettate non rispecchiano la realta’, infatti la nostra azienda produce uve e vini rigorosamente controllati ed approvati non solo dalla camera di commercio di Brescia che e’ l’ente garante, ma anche dall’istituto mediterraneo di certificazione, oltre che da altri istituti statali preposti, i quali, ci fanno l’onore delle loro visite parecchie volte durante l’anno.
    Vista la sua curiosita’ per gli accessi presso la nostra azienda, mi farebbe piacere invitarla ad una visita guidata per illustrarle le nostre metodologie di produzione.
    P.S. Per inciso, i camion da lei visti, vengono per caricare i nostri prodotti, i quali sono molto apprezzati non solo in Italia ma anche all’estero.
    In attesa di una sua gradita visita, colgo l’occasione per porgerLe distinti saluti

    Claudio Franzoni

Lascia un commento