Terre di Toscana, domenica 26 e lunedì 27 marzo: 140 produttori, 700 grandi vini e la “chicca” delle vecchie annate!

2
12088

La quindicesima edizione di Terre di Toscana è alle porte: domenica 26 e lunedi 27 marzovivremo ancora una volta due splendide giornate insieme a 140 fantastici produttori con i loro 700 splendidi vini in degustazione, selezionati fra il meglio della vitivinicoltura regionale (e nazionale!).

Anche quest’anno, nella giornata di lunedì, ci sarà la imperdibile “chicca” delle vecchie annate. E nella più bella Terre di Toscana di sempre, anche l’elenco delle vecchie annate è straordinario, e lo potete trovare in questa pagina dedicata, oppure nelle immagini in basso. Sarà un’occasione straordinaria per un vero e proprio viaggio negli ultimi decenni in cui il vino italiano ha raggiunto la sua piena maturità espressiva, diventando protagonista a livello internazionale.

Vi aspettiamo in tantissimi. E ricordatevi che l’accesso è solo tramite prevendita on-line!! Tutte le informazioni dell’evento sono sul sito www.terreditoscana.info, e le riassumiamo qui:

Orari di ingresso: domenica 26 marzo ore 11-19 con navetta gratuita da e per la stazione di Viareggio; lunedì 27 marzo ore 11-18.

Biglietto d’ingresso €30, con il quale si potranno assaggiare tutti i 700 vini presentati.
Questa la pagina per acquistare il biglietto on line.

Qui l’elenco dei produttori presenti e qui quello dei vini in degustazione,  qui le vecchie annate; qui, infine, gli artigiani d di qualità.

La pagina Facebook dell’evento

La pagina Instagram (hashtag #tdt2023)

Le vecchie annate in degustazione lunedì 27 marzo

L'AcquaBuona

2 COMMENTS

  1. Buonasera, ma la degustazione delle vecchie annate del 27 è compresa nel biglietto generale l?
    Grazie saluti
    Stefano
    Prato

  2. Buongiorno, le rispondiamo un anno dopo perché l’informazione vale anche quest’anno: sì, le vecchie annate del 25 marzo sono in degustazione con il biglietto “generale”. A presto!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here